Lifestyle

Stefania Orlando difende le coppie LGBTQ+

Stefania Orlando, ancora una volta in difesa della comunità LGBTQ+, prende le parti delle coppie omosessuali che ricorrono alla maternità surrogata: la maggior parte delle coppie che ne usufruiscono sono eterosessuali, ma fa comodo far pensare il contrario.

Questa mattina Stefania Orlando è intervenuta su Twitter per prendere le difese della comunità LGBTQ+ in riferimento ai cosiddetti uteri in affitto.

Dopo l’intervento di Matteo Salvini al Maurizio Costanzo Show, in cui ha definito l’utero in affitto un abominio, l’ex gieffina ha tenuto a sottolineare su Twitter come non siano solo le coppie omosessuali ad usufruire delle madri surrogate, ma che statisticamente le cose starebbero esattamente al contrario.

Un dato che a detta della Orlando verrebbe strumentalizzato per manipolare l’opinione pubblica.

Il tweet di Stefania Orlando: “fa comodo non dirlo”

Da sempre Stefania Orlando è un’attenta e sensibile sostenitrice dei diritti LGBTQ+ e ancora una volta è stata pronta a prendere le difese della comunità.

Stamattina l’ex gieffina è intervenuta da Twitter nel dibattito che ha avuto luogo ieri sera al Maurizio Costanzo Show riguardante la maternità surrogata, forma di procreazione assistita in cui una gestante partorisce per conto di una coppia a cui spetterà la piena genitorialità.

La Orlando ha voluto specificare come per malizia, di questa pratica se ne parli sempre in riferimento alle coppie omosessuali, quando invece i dati dimostrerebbero il contrario, ovvero che siano in realtà le coppie eterosessuali a ricorrere più spesso alla pratica delle madri surrogate:

“Chissà perché quando si parla di utero in affitto e madri surrogate si fa riferimento sempre e solo alle coppie omosessuali, non si tiene presente, o forse fa comodo non dire, che la maggior parte delle coppie che ne usufruiscono sono eterosessuali.”

I dati dimostrati da Stefania Orlando

Dati alla mano, Stefania Orlando dimostra nei commenti al suo tweet come la sua tesi sia fondata.

Quello che l’ex gieffina ha voluto sottolineare con il suo tweet è che molto spesso c’è una mala intenzione di voler far passare l’utero in affitto come una pratica ai danni delle donne per conto della comunità LGBTQ+, quando è stato dimostrato invece tutto il contrario.

Nella maggior parte dei casi infatti, le gestanti che mettono a disposizione la propria fertilità lo fanno esclusivamente per altruismo, e in realtà le coppie omosessuali che ricorrono alla surrogazione di maternità sono solo una minima parte, e questo lascerebbe pensare che ci sia quindi l’intenzione di voler mettere in cattiva luce la comunità LGBTQ+ agli occhi dell’opinione pubblica.



Diritti per le coppie non eterosessuali
Attualità

Diritti per le coppie non eterosessuali: che cosa manca

Celebrity

GF Vip 6: il Moige attacca il programma

Lifestyle

The Ferragnez: la serie Amazon su Chiara e Fedez

TV

Ballando con le Stelle: Morgan fuori dal cast?

Celebrity

GF Vip 6: Jeda furioso con Jo Squillo

Body balance cos'è e quali esercizi fare
Vivere bene

Body balance: cos’è e quali esercizi fare per yoga e pilates

Celebrity

Zorzi e Stanzani: come è nata la loro relazione?

Celebrity

Fabrizio Corona e Nina Moric: vanno a vivere insieme?