Viktor Ahn

Sochi 2014: i 10 atleti-simbolo delle Olimpiadi Invernali

Ripercorriamo due settimane di gare attraverso i personaggi che più di altri hanno reso indimenticabile questa edizione delle Olimpiadi di Sochi 2014. Una galleria di Campioni

Sochi 2014, storia di una Olimpiade. Una storia fatta di grandi atleti, grandi risultati e grandi record. Scopriamo insieme chi sono i 10 personaggi olimpici che più di altri hanno caratterizzato questa XXII Edizione dei Giochi Invernali. È una lista incompleta ed opinabile che vede esclusi alcuni che magari avrebbero meritato spazio, come la bielorussa Domracheva, tre ori nel biathlon o il polacco Stoch, dominatore del salto con gli sci, l’italo-svizzero Dario Cologna, due ori nel fondo o l’austriaco Jorgen Graabak, “re” della combinata nordica. Ma tant’è, una scelta andava fatta…

Viktor Ahn, Russia, Short Track

L’atleta più medagliato di Sochi è un caso internazionale. La storia di Viktor Ahn ha dell’incredibile ed in Corea ha suscitato un vespaio di polemiche come dalle nostre parti saprebbe fare solo il più smaliziato dei politici. Il fatto è che il suo vero nome Ahn-Hyun-Soo ed è nato a Seul. Nella sua strabiliante carriera di re dello short track è stato 18 volte campione del mondo e triplo oro olimpico a Torino 2006. Nel 2008 fu vittima di un gravissimo infortunio ad un ginocchio in seguito al quale subì diverse operazioni ed una inattività di oltre un anno. Entrò in contrasto con la sua federazione che, a suo dire, non lo sostenne nel momento del bisogno e non lo selezionò per i giochi di Vancouver. E così, in vista di Sochi, nel 2013, Ahn-Hyun-Soo ha preso la cittadinanza russa, mutando il suo nome in Viktor Ahn. Incredibile. Come incredibile il suo score a Sochi: 3 ori ed un bronzo nelle quattro gare disputate ne hanno fatto l’idolo del pubblico russo. E l’incubo di quello coreano.

Marit Bjoergen, Norvegia, Sci di fondo

Tre ori a Vancouver, tre ori a Sochi. A 34 anni, Marit Bjoergen diventa la più titolata atleta nella storia dello sci di fondo olimpico, consacrandosi definitivamente dopo i suoi 13 titoli mondiali e le sue 92 vittorie in Coppa del Mondo. La nativa di Trondheim è la punta di diamante di una squadra, quella norvegese, che ha dominato in lungo e in largo questa specialità in campo femminile: oltre alla Bjoergen, anche Ingvild Oestberg e Maiken Falla hanno vinto un oro, mentre nella gara “regina”, la 30 Km,  Marit ha preceduto sul traguardo Therese Johaug e Kristin Steira, seconda e terza. Un trionfo.

Nazionale Olandese, pattinaggio di velocità

Incredibile. Non ci sono altri aggettivi per descrivere il risultato della squadra orange nelle gare di pattinaggio di velocità. Su 12 titoli disponibili, gli olandesi hanno vinto otto medaglie d’oro, sette d’argento e otto di bronzo, 23 medaglie su 36, il 64% dei gradini del podio disponibili. Un successo sensazionale che nasce sì da una tradizione radicata nella specialità, ma anche da una grande preparazione, una organizzazione perfetta, una scuola curata nei minimi particolari. In una nazione che non può certo avere negli sport invernali grandi tradizioni, non avendo nemmeno l’ombra di una montagna. Su tutti Irene Wust, 5 medaglie, due ori e tre argenti, Sven Kramer, due ori ed un argento, Jorien Ter Mors, due ori e i gemelli Michael e Ronald Mulder, insieme sul podio dei 500 metri maschili. Una Olimpiade trionfale.

Ole Einar Bjoerndalen, Norvegia, Biathlon

In Norvegia Einar Bjoerndalen è una celebrità, il re di uno degli sport più “norvegesi” che esistano, il biathlon. Quarant’anni, prima vittoria in Coppa del Mondo nel 1996, con le due medaglie d’oro vinte a Sochi, il cecchino di Drammen è diventato l’atleta più medagliato in tutta la storia dei Giochi Olimpici Invernali: 8 ori in tutto, a partire da Nagano 1998, quattro argenti e un bronzo per un totale di 13 medaglie. Un totem che ha fatto parlare in patria anche per le sue vicissitudini “rosa”: era sposato con la biathleta italiana Nathalie Santer e viveva con lei a Dobbiaco prima del divorzio nel 2013.

Armin Zoeggeler, Italia, slittino

È vero: il dominatore della specialità è stato lo straordinario tedesco Felix Loch, vincitore del singolo e della gara a squadre. Ma un atleta che a quarant’anni vince la sua sesta medaglia in sei edizioni diverse delle Olimpiadi, entra di diritto nella leggenda dello sport. Un record incredibile che premia la straordinaria carriera, la costanza e la longevità agonistica del nostro portabandiera, da vent’anni fra i migliori del mondo. Pazienza se la sua medaglia è “solo” un bronzo. Vale più di un oro. Difficile pensare ad un “canto del cigno” più struggente.

Tina Maze, Slovenia, sci alpino

Lo sci alpino è la disciplina più attesa dei giochi, almeno dalle nostre parti. E, fra i vari personaggi che lo hanno onorato a Sochi, da Ted Liggety a Mario Matt, da Kjetil Jansrud, dominatore delle discipline veloci, al nostro Christof Innerhofer, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Ma fin dall’inizio, la lotta più affascinante, si annunciava quella per il titolo di “regina” dei Giochi fra le grandi protagoniste della disciplina che, in assenza della superstar Lindsey Vonn, infortunata, se ne contendevano il trono. E questo “simbolico” ma significativo titolo se lo è meritato Tina Maze, la bella slovena fidanzata con il suo allenatore italiano, che ha vinto due ori in discesa libera ed in gigante, sfiorandone almeno altre due medaglie. Ad una incollatura, l’austriaca Anna Fenninger, un oro ed un argento, come la tedesca Maria Riesch.

Carolina Kostner, Yu-Na Kim, Adelina Sotnikova, pattinaggio artistico

La gara con i contenuti tecnici più alti, quella che forse, più delle altre, rimarrà nella storia è quella dell’individuale femminile nel pattinaggio di figura. Una sfida incredibile, unica, al cardiopalma, che ha visto grandi protagoniste ed un risultato in bilico fino alla fine, a colpi di punteggi record e stratosferici. La sorpresa finale della vittoria della “seconda” russa, quella meno attesa, la diciassettenne Adelina Sotnikova, ha aggiunto pathos ad una competizione che ha visto la coreana Kim e la nostra Carolina Kostner vincitrici morali, almeno quanto la beniamina di casa. Delle russe Sotnikova e Lipnitskaya è certamente il futuro. Ma il presente è segnato dalla classe di Carolina.

Meryl Davis e Charlie White, Stati Uniti, Danza su ghiaccio

Dopo la medaglia d’argento di Vancouver dietro ai grandi rivali di sempre, i canadesi Tessa Virtue e Scott Moir, Meryl Davis e Charlie White si sono presi una incredibile rivincita battendoli nettamente a Sochi ed aggiudicandosi una meritatissima medaglia d’oro nella specialità olimpica che più di ogni altra si avvicina ad un’arte, la danza su ghiaccio. Un duello, quello fra le due coppie nordamericane, che dura da anni a colpi di Record del Mondo, in un’alternanza di successi che ha fatto nascere una rivalità paragonabile e quella di Coppi e Bartali. Per questo, quanto visto sul ghiaccio di Sochi entra di diritto nella leggenda.

Lauryn Williams, Stati Uniti, Bob

Lei ha vinto “solo” un argento nella gara femminile di bob in coppia con Elana Meyers e dietro alla squadra canadese. Ma Lauryn Williams merita un posto particolare nell’Olimpo di Sochi. Perché la trentenne americana aveva partecipato anche ai Giochi estivi di Londra 2012 e non per una comparsata. Sprinter di fama internazionale, con un primato personale di 10″ 88 è stata campionessa Mondiale nei 100 metri piani ad Helsinki nel 2005, medaglia d’oro nella staffetta 4×100 americana a Londra e argento, sempre nei 100, ad Atene 2004. Con la medaglia di Sochi è diventata l’unica atleta nella storia ad essere salita sul podio di entrambe le olimpiadi, invernali ed estive.

Mikael Granlund, Finlandia, Hockey su Ghiaccio

In vista delle Olimpiadi casalinghe in terra di Russia, uno solo era stato il monito agli atleti lanciato da Vladimir Putin: vincere il torneo di Hockey su ghiaccio, la cui finale, non a caso, era stata inserita in calendario come ultimo evento di tutta la manifestazione. L’URSS aveva dominato la scena dell’hockey mondiale in maniera ininterrotta – salvo il “miracolo di Lake Placid” del 1980, la inattesa vittoria olimpica degli Stati Uniti per mano di una squadra dilettantistica composta da giocatori universitari, che divenne anche un film, Miracle on Ice – fino alla sua disgregazione. Poi, più nulla, nemmeno un podio. Putin aveva eletto lo scontro hockeystico Russia-Usa come l’evento-clou dei giochi che si doveva consumare in finale. Invece, un gol del finlandese Mikael Granlund al 25° minuto della sfida dei quarti di finale, ha rispedito a casa la supponente squadra di Putin infarcita di fuoriclasse della NHL, il campionato professionistico americano. Una vera e propria disfatta che il presidente russo non ha preso particolarmente bene… Per la cronaca, la Finlandia ha vinto in bronzo battendo nella “finalina” anche gli Stati Uniti

Photo Credit: Bjarte Hetland

Attualità

Seggiolini antiabbandono, obbligo dal 7 novembre

Diventano obbligatori i dispositivi antiabbandono per il trasporto in auto dei bambini fino a 4 anni. Ecco tutto quello che dovete sapere.

Leggi di più
Celebrity

Da Ilenia a Lolita: l’intervista alla cantante calabrese

Dopo la partecipazione a The Voice of Italy nella squadra di Guè Pequeno, Lolita ha esordito con un singolo che porta il suo stesso nome. L’abbiamo intervistata per conoscerla meglio.

Leggi di più
Gravidanza

Il cuscino per la gravidanza: nove mesi all’insegna del comfort

Durante i nove mesi della gravidanza riuscire a riposare bene non è sempre facile. In commercio ci sono però diverse tipologie di cuscini che aiutano le donne a trovare la posizione giusta per riposare.

Leggi di più
Scarpe autunno 2019: tutte le tendenze
Scarpe

Scarpe autunno 2019: tutte le tendenze

Dalle sneakers fino agli ankle boots. Scoprite quali sono i modelli di scarpa più cool del momento che ci accompagneranno in questo periodo autunnale.

Leggi di più
Emilia Clarke: prossimi film che la vedranno protagonista
Celebrity

Emilia Clarke: prossimi film che la vedranno protagonista

I segreti, i dolori e la carriera di Emilia Clarke, protagonista del Trono di Spade e pronta per nuove sfide e soprattutto nuovi film.

Leggi di più
Bambini e faccende di casa: quando e in cosa coinvolgerli?
Consigli per mamme

Bambini e faccende di casa: quando e in cosa coinvolgerli?

A partire da quale età si può coinvolgere i bambini nelle faccende di casa? Scopriamo insieme come coinvolgerli facendoli sentire importanti e gratificati.

Leggi di più
Vendemmia tardiva: qual è il periodo
Attualità

Vendemmia tardiva: qual è il periodo

La vendemmia tardiva è una tecnica poco conosciuta e praticata dalla quale i ottengono vini zuccherini deliziosi e anche pregiati. Scopriamo di cosa si tratta.

Leggi di più
Skincare

Pelle sensibile come curarla

Soprattutto in questo periodo con i primi freddi è importante idratare la nostra pelle con cura. Ecco gli step necessari per la skincare quotidiana.

Leggi di più
Lavoretti con cotton fioc: idee di riciclo creativo
Giochi per bambini

Lavoretti con cotton fioc: idee di riciclo creativo

Se fuori piove come intrattenere i bambini in casa? Scatenate la fantasia e la creatività con queste idee di riciclo creativo con i cotton fioc.

Leggi di più
Celebrity

Chi è Julia Schlaepfer della serie tv The Politician

Una delle serie tv che sta appassionando tantissime persone e che sta facendo parlare di sé. Scoprite di più sull’attrice Julia Schlaepfer.

Leggi di più
Pasta fresca fatta in casa senza glutine
Ricette senza glutine

Pasta fresca fatta in casa senza glutine

Ecco tutti i segreti per un immancabile piatto della tradizione, che può gustare anche chi deve seguire una dieta gluten free.

Leggi di più
Viaggi

Un assaggio d’Irlanda in autunno

Che siate amanti della natura, delle bellezze storiche e culturali o delle tradizioni locali, l’Irlanda è il posto giusto per voi. Anche in autunno!

Leggi di più
Skincare

Tutto quello che dovete sapere sul retinolo e sugli effetti sulla pelle

Scopriamo tutto sul retinolo, sui suoi effetti sorprendenti sulla pelle e in quali prodotti cosmetici possiamo trovarlo.

Leggi di più
SPA

Benessere (di)vino: le SPA con vigna da visitare in autunno

Ricca di polifenoli e sostanze antiossidanti, l’uva è un vero e proprio elisir di bellezza e bontà! Ecco le SPA con vigna da provare in questa stagione

Leggi di più
Skincare

5 consigli su come affrontare il tempo che passa

Come affrontare il tempo che passa? Vi diamo 5 consigli utili per rimanere giovani il più a lungo possibile.

Leggi di più
Decorazioni per Halloween

Luci per Halloween: idee creative con gli alchechengi

Siete a caccia di idee per le decorazioni della serata di Halloween che state organizzando? Ecco i nostri consigli.

Leggi di più
Hairstyle

Grassi, sottili o trattati? Fai splendere i tuoi capelli ad ogni età

Lunghe sessioni di piastra, colorazioni aggressive… A quanti stress sottoponiamo le nostre chiome! Scopri i segreti di una buona haircare routine in base al tipo di capello.

Leggi di più
Cappello da strega fai da te: idee creative per Halloween
Costumi di Halloween

Cappello da strega fai da te: idee creative per Halloween

Per spaventare, ma con stile, i dettagli sono importanti. Soprattutto nella notte più paurosa dell’anno.

Leggi di più
TV

Chi è Nuela, il cantante di Carote che ha conquistato X Factor 2019

Nuela è la nuova star di X Factor 2019 grazie alla canzone Carote, scopriamo chi è.

Leggi di più
Dieta vegana per dimagrire: consigli e errori da evitare
Dieta

Dieta vegana per dimagrire: consigli e errori da evitare

Negli ultimi anni ha preso piede la dieta vegana, legata soprattutto a una scelta etica. Scopriamo in che cosa consiste e come utilizzarla per dimagrire.

Leggi di più