Alla scoperta del Dubai Mall, il più grande eldorado dello shopping del mondo

Nell'esclusiva cornice del più glamour degli Emirati Arabi, un Mall "extra-large" in ogni senso. Un vero paradiso (o inferno) per i malati di shopping

In virtù della sua strategica posizione di crocevia fra occidente ed oriente e alla vicinanza con gli immensi capitali circolanti grazie ai “petroldollari” della zona, Dubai è ormai assurta al ruolo di Eldorado del commercio internazionale, meta “obbligata” per ogni azienda che voglia dare lustro al proprio marchio, rivitalizzare i propri affari, crearsi una vetrina mondiale. Come è il caso specifico di tutti i luxury-brand del pianeta. Dei sette emirati che compongono gli Emirati Arabi Uniti, Dubai è quello nel quale l’incidenza dell’esportazione petrolifera è la più bassa rispetto al prodotto interno lordo, anche per la minore disponibilità di giacimenti; tuttavia, la sua ubicazione privilegiata, la lungimiranza e il proverbiale “fiuto per gli affari” dei vari emiri locali, nonché il progressivo investimento di capitali stranieri negli ultimi trent’anni, sono stati capaci di  trasformare la “sfortunata” povertà (relativa) di giacimenti nella spinta per la nascita di uno dei bacini commerciali e turistici più importanti del mondo. Naturalmente tutte le griffes internazionali più à la page fanno a gara per accaparrarsi visibilità a Dubai – il cui nome ha il curioso significato di “piccola lucertola” – e nel piccolo territorio dell’emiro dove il reddito pro-capite è uno dei più alti del mondo, i mall di gran lusso si sprecano ed i centri commerciali sono il cuore dello sviluppo immobiliare esponenzialmente cresciuto negli ultimi anni.

Dubai Mall: il centro commerciale dei record

Tutto a Dubai è enorme, quasi smisurato, modernissimo. E fra tutte queste strutture megagalattiche non poteva mancare il centro commerciale dei record: il Dubai Mall, inaugurato nel 2008 con i suoi 1.124.000 metri quadrati di superficie, i 1200 stores e i 16.000 posti auto è nato come il mall più grande del mondo: in verità tale primato è stato successivamente battuto dal New South China Mall di Dongguan, in Cina, ma gli orgogliosi emiri, scottati da tale affronto, stanno già lavorando per riprendersi il perduto record con i maestosi lavori di ampliamento che dovrebbero terminare nel 2015. Il centro, tanto per dare un’idea, ospita un multicinema con ventidue sale, un parco dei divertimenti tematico con oltre 150 attrazioni e il “Dubai Acquarium“, vero e proprio zoo sottomarino che ospita oltre 33.000 specie acquatiche. Incredibile tra le dune del deserto anche la avveniristica pista di pattinaggio Dubai Ice Rink che ha a disposizione 1.800 paia di pattini di tutte le misure per chi volesse cimentarsi sul ghiaccio e che, grazie ad una avveniristica tecnologia, è in grado di trasformarsi in un sala polivalente e multimediale capace di ospitare 2000 persone. Tra i record detenuti dal mall, la lastra di vetro più estesa del mondo nell’acquario lunga oltre 32 metri e alta 8, la mostruosa affluenza di 47 milioni di visitatori nel 2010 e di 5 milioni nel solo mese di marzo dello stesso anno, il più esteso negozio di dolci del pianeta con oltre 1000 metri quadrati di esposizione ed il più smisurato shoes-store esistente dislocato su oltre 30.000 metri quadrati ricavati nel cuore del centro, Il “Level Shoe Disctict”.

Se avete problemi di shopping compulsivo state lontane…

Nati ormai trent’anni fa ed inizialmente riservati a prodotti di scarsa qualità e decisamente popolari, i “centri commerciali” hanno in pochi anni bruciato ogni tappa trasformandosi in vere e proprie cattedrali mondane, sfondando le abitudini di acquisto e ribaltando il modo di fare commercio. Ed il pianeta si è punteggiato di mall sempre più incredibili ed originali, diventati via via sempre più esclusivi. Ma il Dubai Mall ha un fascino speciale e magnetico: Armani, Cerruti, Calvin Klein, Ralph Laurel, Dior, Chanel, D&G, Ferré, Givenchy, Hugo Boss, Liu Jo, Max Mara, Missoni, Nespresso, Zara, Salvatore Ferragamo, Geox sono solo alcuni dei brand celebri in cui potete imbattervi svolazzando attraverso i lussuosi ambienti ultra-moderni del mall. E come avete potuto notare, abbondano le firme italiane.  Insomma, anche se criticato da alcuni come tempio del consumismo, il Dubai Mall riserva ai suoi visitatori una esperienza unica e non soltanto un vastissimo potenziale di acquisto. Anche la possibilità di sognare, magari per un giorno…

 

Photo Credit: poco a poco/Wikicommons; Shahroozporia/Wikicommons; Nealt


Vedi altri articoli su: Shopping |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *