Sanremo 2014, le canzoni dei big in gara

La prima serata, tra ospiti internazionali e "invasioni" di campo ha decretato le canzoni in gara per la categoria big

I Perturbazione cantano a Sanremo
I Perturbazione cantano a Sanremo
  • I Perturbazione cantano a Sanremo
  • Fabio Fazio e Antonella Ruggiero
  • Arisa canta Controvento
  • Cristiano De Andrè e la sua Il Cielo è vuoto
  • Raphael Gualazzi e The Bloody Beetroots
  • Luciana Littizzetto e Marco Bocci, ospite della serata, presentano Giusy Ferreri
  • Raphael Gualazzi
  • Arisa
  • Luciana Littizzetto e Giusy Ferreri
  • Frankie Hi-Nrg Mc e Luciana Littizzetto
Formula che vince non si cambia. Così, dopo il successo della scorsa edizione sanremese, ancora una volta che ha visto la conduzione di Fabio Fazio e Luciana Littizzetto, anche in questo 64esimo anno del Festival i big si sono presentati con due canzoni: in gara solo quella che ha ottenuto il consenso del pubblico, che ha televotato da casa.

Ad aprire la kermesse canora è Arisa, che dopo essere scesa dai trampoli che portava ai piedi, ha presentato i suoi brani: a spuntarla è stato “Controvento” (64%). Secondo artista della prima serata il rapper-cantante hip hop Frankie Hi-Nrg Mc con “Pedala” e a seguire l’ex Matia Bazar Antonella Ruggiero, che ha incantato i presenti con la sua “Da Lontano” (68%).

Dopo i siparietti con ospiti nazionali e internazionali, la competizione può finalmente proseguire: l’insolito duo formato da Raphael Gualazzi e l’artista-compositore The Bloody Beetroots passa il turno con “Liberi o no”, brano molto più movimento e gospel rispetto alla romantica “Tanto ci sei”. Se il primo ospite presentato dal duo Fazio-Littizzetto è stato Ligabue che per l’occasione ha intonato “Creuza De Ma” di Fabrizio De Andrè, qualche ora dopo ecco sul palco il figlio di Faber, Cristiano De Andrè: per lui niente “Invisibili”, passa il turno “Il Cielo è vuoto”.

Ultimi ma non ultimi i Perturbazione con “Unica” e, a chiudere la kermesse, “Ti porto a cena con me” di Giusy Ferreri.


Vedi altri articoli su: Spettacoli |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *