Salone del Libro 2013: laboratori, creatività, idee

Il Salone del Libro 2013 di Torino ha per focus centrale la creatività e le idee. Un palinsesto ricco di appuntamenti, eventi e laboratori. Molti gli ospiti internazionali attesi.

Salone del Libro Torino

Dove osano le idee. In alto!

Il motivo conduttore del Salone Internazionale del Libro 2013 è la creatività, con idee che puntano in alto tra pianeti ed astri come, nell’immagine, l’aeroplano di carta.
Viene solleticata la cultura del progetto, troppo spesso trascurata ma ora come non mai necessaria.
Per questo il Salone di Torino quest’anno si condirà di laboratori, una sorta di learning by doing come nell’educazione dei più piccoli.
Un programma denso si appuntamenti da non perdere, dal 16 al 20 Maggio.

Laboratori di creatività, lettura e…

Largo ai laboratori nel Bookstock Village 2013, tanti e volti a coinvolgere piccoli, grandi e famiglie.
Per creare sinergie e lasciare libera la creatività otto laboratori, otto occasioni di incontro pratico con autori, illustratori, artisti: laboratorio selvaggio con mostri e selvaggi (in occasione dei cinquant’anni di un libro culto, Nel paese dei mostri selvaggi, scritto e illustrato da Maurice Sendak); nati per leggere, attività di lettura ad alta voce; creatività senza limiti, varie attività come la visita guidata e interattiva alla mostra “Vietato non sfogliare”; digilab, laboratori di scrittura creativa senza l’utilizzo della carta e workshop di disegno ed illustrazione (con la collaborazione di Pierdomenico Baccalario); autori, incontri dedicati al Cile, paese ospite d’onore; a spasso con le dita,  laboratori didattici e d’arte, lettura e rappresentazioni multisensoriali; scienza e saperi, con domande e risposte; multiLab,  tra giochi con le parole e la rievocazione di personaggi da fiaba come Giufà (tradizione popolare mediterranea).
Tra gli altri eventi, Andrea Bajani con il programma adolescenti. Ventidue ragazzi di nove scuole superiori torinesi, sotto la sua guida e dopo un lavoro durato tre mesi, hanno coniato dieci nuove parole: disonestar, disfuturi, sovravvivere, eteriderio, demolitica, onnifood, monetica, svivere, linkotico, subizionista.

Percorsi di lettura con bambini

Da non perdere: il programma del Salone del libro

Tra gli appuntamenti da segnalare ce ne sono alcuni degni di nota:
Giovedì 16 Maggio, Daniel Libeskind, architetto polacco-americano, firma di memorabili opere quali il Museo Ebraico di Berlino e la Freedom Tower in Ground Zero, si interroga, insieme all’architetto israeliano Eyal Weizman, sulle questioni etiche dell’architettura, in zone dove questa diviene strumento politico;
Venerdì 17 Maggio, Roberto Casati, Maurizio Ferraris, Alessandro Laterza e Gino Roncaglia dibattono sul colonialismo digitale. Il libro di carta concentra, la pagina web distrae?
Sabato 18 maggio, il matematico francese Cédric Villani racconta il teorema sui comportamenti dei plasmi valsogli la Fields Medal;
Domenica 19 maggio, Gianni Riotta presenta il libro “Il web ci rende liberi?”.
Assolutamente da fare: un salto alla Casa CookBook, dove si terranno laboratori vari  e show cooking, e al padiglione 2, interamente dedicato all’editoria digitale e alle nuove tecnologie, “Book to the future”; dare un’occhiata alle conferenze, convegni e laboratori facenti parte della sezione  “Nutrirsi di paesaggio”, sembra appetitosa.

Tante attività presso il Salone Libro

Ospiti internazionali al Salone di Torino

Ad omaggiare la letteratura cilena, protagonista al Salone 2013 (il Cile è il Paese ospite d’onore), sono attesi, al Lingotto, Luis Sepulveda e Jorge Edwards, narratore e diplomatico.
Saranno numerosi gli ospiti internazionali: il francese Jérôme Ferrari, l’ungherese Péter Esterházy, Javier Cercas, David Grossman, Nele Neuhaus, Anthony Cartwright, Denis Lachaud, Mikael Niemi, Klaus Wagenbach ed altri.

Per il programma completo
http://www.salonelibro.it/programma.html


Vedi altri articoli su: Cultura | Eventi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *