Premio Birra in cucina 2014 allo chef Stefano Ciotti

La premiazione è avvenuta durante l'ultimo congresso di Identità Golose. Nelle scorse edizioni sono stati premiati altri grandi chef come Claudio Sadler e Davide Oldani

Premio Birra in cucina 2014 Stefano Ciotti
Lo chef Stefano Ciotti riceve il premio da Alfredo Pratolongo, direttore comunicazione e affari istituzionali di HEINEKEN Italia

In occasione dell’ultima edizione di Identità Golose è stato consegnato il premio Birra in cucina 2014, il riconoscimento creato da Birra Moretti per valorizzare il lavoro di quegli chef che utilizzano in modo creativo la birra, sia in abbinamento ai loro menu sia nelle loro ricette.

L’edizione 2014 del premio ha visto protagonista lo chef Stefano Ciotti del ristorante Urbino Dei Laghi in provincia di Pesaro-Urbino, un artista della cucina, abile nel proporre piatti nuovi e innovativi senza dimenticare il territorio, il suoi prodotti e le sue tradizioni culinarie. Stefano Ciotti è uno dei giovani talenti italiani: 41 anni e una lunga esperienza alle spalle in locali stellati come il Don Alfonso a Sant’Agata sui Due Golfi (Na). Nel 2009 è stato premiato come migliore chef emergente del nord e dal 2012 dirige il ristorante Urbino Dei Laghi all’interno dell’oasi naturalistica della Tenuta dei Santi Giacomo e Filippo a Pantiere (Pu).
Nel menu possiamo trovare ricette della tradizione romagnolo-marchigiana rivisitate in modo creativo, come i cappelletti chiusi al ferro con parmigiano e prosciutto di Parma o il piccione ripieno con salsa alle olive taggiasche e pomodori confit oppure la millefoglie con fragole al balsamico e mousse di squacquerone. Il tutto accompagnato da una interessante carta dei vini che pone l’accento anche su una buona scelta di birre artigianali di qualità.

Il premio Birra in cucina, giunto alla settima edizione, ha riconosciuto grandi nomi della cucina italiana, tra cui Davide Oldani e Claudio Sadler, e fa parte di un importante e ampio progetto di diffusione della cultura della birra nel nostro Paese, progetto che sta ottenendo sempre più estimatori ma soprattutto estimatrici.


Vedi altri articoli su: Attualità |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *