Pompei, il trailer del film prodotto dal British Museum

Un'accurata ricostruzione dei fatti e delle persone che hanno vissuto la drammatica eruzione del Vesuvio nel 79 d.C.

Un grandissimo evento internazionale e un appuntamento da non lasciarsi scappare. Di cosa si tratta? Pompei, la più grande e accurata ricostruzione cinematografica di uno degli avvenimenti che ha segnato la storia non solo della nostra Penisola, ma anche di quella dell’Impero che nel 79 d.C. rappresentava l’Occidente: stiamo parlando chiaramente della terribile eruzione del Vesuvio che distrusse completamente le città di Pompei ed Ercolano.

Da Pompei al British Museum di Londra

Pagnotta carbonizzata. Soprientendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei

 

La produzione è stata totalmente messa in piedi dal British Museum di Londra e prende le fila dall’esposizione Life and death in Pompeii and Herculaneum.
Neil MacGregor, direttore del British Museum, lo presenta come uno “spettacolo eccezionale” che narra le vicende poco prima della tragedia dei cittadini di Pompei ed Ercolano, ricco e florido centro la prima, un piccolo villaggio sul mare la seconda.

L’eruzione del Vesuvio

Le strade di Pompei prenderanno magicamente vita davanti agli occhi degli spettatori, il mercato si animerà, i commercianti saranno attivi e la vita di ogni giorno invaderà le terme e le taverne. Come davanti a un film di cui si conosce già la trama – e soprattutto il finale – si potrà osservare lo scorrere del tempo e degli affanni quotidiani di persone normali, ignare del dramma che di lì a poco avrebbero vissuto. E come per magia, quello che abbiamo finora solo potuto immaginare, il cinema ce lo presenta come un turbinio di fuoco, lava e lapilli: l’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. ha segnato un prima e un dopo, dove il dopo non è stato altro che una coltre di cenere che ha ricoperto tutto.

La magia della conservazione

Ritratto di Terenzio Nero e di sua moglie. Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei.

Mai si sarebbe pensato che proprio grazie a quella coltre, a tutta quella lava poi solidificatasi, si sarebbe conservata una testimonianza fedele della vita del primo secolo d.C.: grazie ai ritrovamenti ancora fedeli di ciò che costituiva la vita e la quotidianità prima dell’eruzione, abbiamo potuto renderci conto dei costumi e delle usanze della gente di Pompei ed Ercolano e, perché no, anche di una parte dell’Impero Romano.

L’evento Pompei è promosso dalla società Micromedia che si occupa della promozione culturale attraverso la distribuzione di film d’autore oltre all’organizzazione di eventi e film concerto. Pompei sarà presente in alcuni cinema italiani il 25 e il 26 novembre.


Vedi altri articoli su: Cultura | Spettacoli | Trailer |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *