Pasta Italiana, il design e la moda secondo Alessandro Enriquez

In occasione del Salone del Mobile 2014, Alessandro Enriquez crea Pasta Italiana, la capsule collection che unisce moda, buon cibo e design

Pasta Italiana Alessandro Enriquez

All’estero l’Italia è conosciuta soprattutto per due cose: la moda e il buon cibo, in modo particolare per la pasta.

Se durante la scorsa Milan Fashion Week Moschino e Jeremy Scott hanno portato in passerella la patatina fritta della maison meneghina (reinterpretando il marchio del fast food per antonomasia, vale a dire Mc Donald’s), in occasione del Salone del Mobile 2014 un nuovo stilista emergente ha pensato di unire le due prerogative del Made in Italy, la pasta e la moda, in una nuova capsule collection. Lui è Alessandro Enriquez, che con la sua Pasta italiana ha portato una ventata di freschezza all’interno della rosa delle griffe italiane.

A un anno dal lancio della sua prima collezione di accessori An Italian Theory, creata in collaborazione con Azzurra Gronchi, per questa Milano Design Week lo stilista ha deciso di omaggiare il cibo italiano per eccellenza creando una linea di maglieria, accessori e sì, persino sedute a forma di pasta. D’altronde, siamo nel pieno del Salone del Mobile!

Borsa Ginny, An Italian Theory, in versione Pasta Italiana
Borsa Ginny, An Italian Theory, in versione Pasta Italiana
Farfalle e fusilli campeggiano intarsiati sulle maglie che si tingono di rosso e azzurro; pennette vengono stampate su colorate pochette – realizzate in collaborazione con Azzurra Gronchi – che addirittura recano la ricetta della pasta perfetta e, vista la crescente importanza dei device tecnologici, ecco anche le cover per iPhone.

 

An Italian Theory, seduta pennetta di Pasta Italiana, la capsule collection di Alessandro Enriquez
An Italian Theory, seduta pennetta di Pasta Italiana, la capsule collection di Alessandro Enriquez

 

La collezione, presentata e celebrata presso la famosa Biffi Boutique di Corso Genova, Milano, si arricchisce di elementi house design, in pieno stile Fuorisalone. Dai manichini all’interno dello store, alle sedute a forma di pennetta, farfalla e mezzamanica realizzate in pelle colorata e prodotte dal MaxDivani (ma disegnate dallo stesso Enriquez) che ravvivano le vetrine e incuriosiscono gli avventori di Corso Genova.

In scena fino a domenica 13, ultimo giorno di Salone e Design Week.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *