N°5 Culture Chanel: a Parigi la mostra sul profumo più celebre di tutti i tempi

Al Palais di Tokyo fino al 5 giugno 2013 la mostra sul n°5 di Chanel, per la cura di Jean-Louis Froment. Ecco la storia che racconta

culture chanel

Un profumo di donna, dal profumo di donna

Chanel N°5: più che un profumo, un mito. Tanto da meritarsi di essere stato l’unico indumento che Marilyn Monroe dichiarò di indossare a letto. Tanto da avere una mostra tutta per sé, in programma fino al 5 giugno al Palais de Tokyo di Parigi, curata da Jean-Louis Froment, con scenografia introduttiva di Piet Oudolf e volume in edizione speciale affidato alla celebre graphic designer Irma Boom. E così il N° 5 svelerà tutti i segreti del suo fascino e di una magia unica. Con opere d’arte, foto, video, materiali d’archivio che ruotano attorno a quel mondo fatato di Coco Chanel e al suo sogno di “un profumo da donna, dal profumo di donna”.

N°5 Chanel Culture

Il N°5 e la sua storia: narrazione di un amore

Perché il N° 5 è una storia, quella di un amore romantico spezzato in maniera tragica: l’amore di Mademoiselle Chanel per Arthur Capel, morto prematuramente e violentemente nel 1919. “Boy” – così era soprannominato Capel – fu il primo grande amore di Coco e le rimase per sempre nel cuore. E nell’animo, perché la giovane Chanel fu assai influenzata dal suo amato quanto a gusti e passioni, e decise di renderlo in qualche modo eterno, affidando nel 1921 a Ernest Beaux, già al soldo degli zar di Russia, il compito di condensare la loro unione. Così nacque un profumo che d’altra parte riassume e perpetra un’intera epoca – tanto da essere considerato da alcuni la trasposizione olfattiva di correnti artistiche del tempo, quali cubismo o surrealismo.

So minimal, so chic

N° 5: un nome scabro, quasi assente, “la quinta proposta di Ernest Beaux” – perché Coco non ne voleva un altro che lo descrivesse o lasciasse trasparire qualche goccia del suo fascino. Un fascino che in parte si lega anche al celebre pack minimalista e quasi severo: forma squadrata, rigida, linee snelle ed essenziali, eleganza del bianco e del nero. Puro stile.

Un profumo che viene da lontano

Coco CHanel

Così il curatore Froment a proposito del N°5: “è un profumo che viene da lontano. Attraversa paesi, giardini, libri, poesie e movimenti artistici”. E continuerà a farlo, scommettiamo, per lungo lungo tempo, grazie a quella magia intramontabile che custodisce.

Perciò, se avete in programma un fine settimana a Parigi da qui alla prima settimana di giugno, se siete follemente appassionate di profumi, di Coco Chanel o ricercatrici dell’essenza della femminilità, non potete mancare.

Informazioni

Date e orari: Mostra N°5 Culture Chanel, Palais de Tokyo, 13 Avenue du Presidente Wilson, Parigi, 05 maggio-05 giugno 2013, aperto 12-24 tutti i giorni tranne il martedì. Sito e info: http://5-culture.chanel.com.


Vedi altri articoli su: Chanel | Cultura | Eventi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *