L’Italia vince l’oro agli Europei di pattinaggio sul ghiaccio

Anna Cappellini e Luca Lanotte superano la coppia russa e si aggiudicano il titolo continentale. Un trionfo che conferma le speranze in vista delle Olimpiadi

Lo avevamo anticipato ma, con grande e piacevole sorpresa, forse non ci aspettavamo una tale e puntuale conferma. Il pattinaggio su ghiaccio italiano si presenta alle Olimpiadi invernali di Sochi nel mese di febbraio con grandissime speranze di medaglia: dopo lo storico bronzo nel concorso di figura a coppie di Stefania Berton e Ondrej Hotarek agli Europei di Zagabria 2013 che ha portato per la prima volta nella storia l’Italia sul podio continentale in questa specialità, ecco che, a distanza di un anno, anche la nostra coppia di punta nella danza sul ghiaccio ottiene un grande risultato. Ma questa volta la medaglia è addirittura quella d’oro: a Budapest, dove si stanno disputando i Campionati Europei, Anna Cappellini e Luca Lanotte hanno trionfato nella rassegna continentale ricalcando i passi di Barbara Fusar Poli e Maurizio Margaglio che, fino ad oggi unici nella storia, avevano vinto lo stesso titolo a Bratislava nel 2001: un successo che fece da trampolino di lancio per il duo e che li portò a vincere prima i Campionati Mondiali a Vancouver e poi il bronzo alle Olimpiadi di Salt Lake City 2002.

Un grande successo in vista delle Olimpiadi

Un precedente dunque che suona di ottimo auspicio per Anna e Luca: ben lungi dall’essere un punto di arrivo, questo trionfo costituisce anzi un eccezionale stimolo in vista dell’ormai imminente appuntamento olimpico. Sono state le note del Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini ad accompagnare la loro trionfale cavalcata nel programma libero, un’esibizione entusiasmante che ha trascinato il pubblico e conquistato anche la giuria e che ha regalato loro il successo, battendo la favoritissima coppia russa Elena Ilinykh e Nikita Katsalapov di un soffio, un solo punto e, con ben maggiore distanza, i britannici Penny Coomes e Nicholas Buckland, finiti terzi. I nostri rappresentanti erano al comando già dopo la prima giornata di gare, con il programma “corto” per poi confermarsi nell’”originale”. La coppia italiana si dimostra una delle più forti del mondo: lo scorso anno agli Europei di Zagabria finirono terzi, mentre ai Campionati del Mondo in Canada ottennero uno sfortunato quarto posto.

Anna e Luca pattinano insieme da 9 anni ma negli ultimi 2 stanno raccogliendo i frutti di un lungo lavoro fatto di allenamenti, perseveranza e anche di qualche sconfitta. Anna Cappellini ha 28 anni ed è di Como: gareggia sul ghiaccio praticamente da sempre e in passato ha avuto anche come partner Matteo Zanni, con cui fu terza allo Junior Grand Prix del 2004. Anna è fidanzata proprio con Ondrej Hotarek, compagno sul ghiaccio di Stefania Berton e che quindi potrà condividere con lei la gioia dell’esperienza olimpica. Luca Lanotte è nato a Milano nel 1985. I due hanno conquistato, fra l’altro, tre Campionati Italiani nella danza su ghiaccio, un oro alle Universiadi di Torino 2007 e diversi piazzamenti internazionali.


Vedi Anche


Ti potrebbe interessare anche

Quanto costa un taxi a Ibiza
Viaggi

Quanto costa un taxi a Ibiza

Viaggi

Marsa Matrouh: escursioni e spiagge più belle

Giraffe nella savana
Viaggi

Safari: dove andare ad agosto

Donne e calcio
Sport Femminili

Quanto guadagnano le calciatrici femminili

Tifare Olanda
Sport Femminili

Lieke Martens: curiosità e vita privata dell’attaccante olandese

Aurora Boreale
Viaggi

Isole Lofoten: come raggiungerle

Bandiera americana
Sport Femminili

Julie Ertz: curiosità e vita privata della giocatrice USA

Perché partecipare al Gay Pride
Attualità

Perché partecipare al Gay Pride

Riunione di lavoro.
Lavoro

Come fare carriera in azienda

Alcuni consigli per chi cerca un modo per avere successo in azienda e far carriera velocemente.

Leggi di più