La voce umana: il ritorno di Sofia Loren a Napoli

L'attrice nella città partenopea per le riprese del nuovo cortometraggio del figlio Edoardo Ponti

Sofia Loren: il ritorno sul set a Napoli
Sofia Loren: il ritorno sul set a Napoli

Metti una città e una diva che l’ha resa grande e amata nel mondo: nel cuore antico di Napoli torna Sofia Loren, sul set de La voce umana, cortometraggio che vede dietro alla macchina da presa il figlio della grande attrice, Edoardo Ponti, per un adattamento dalla pièce di Jean Cocteau con la traduzione in napoletano e l’adattamento di Erri De Luca, co-sceneggiatore con Ponti.

E Napoli l’ha accolta con un caldo abbraccio. Tanto caldo che le riprese, che dopo Palazzo Reale e Posillipo hanno toccato i vicoli di Santa Lucia, sono state più volte interrotte. Da strade e balconi, applausi e cori: “Sofia, Sofia” e “Sei ‘o co ‘e Napule”. Con l’attrice sempre la prima ad arrivare sul set e l’ultima a lasciarlo alla fine di ogni giornata.

Splendida 79enne, la Loren ha poi visitato le strade dove è cresciuta e dove, da adolescente, è vissuta, prima di partire per realizzare il sogno del grande cinema. Le stesse che vedremo nel film, che sarà presentato in autunno, con tutta probabilità al San Carlo e a Parigi in occasione dei 50 anni dalla morte di Cocteau.


Vedi altri articoli su: Celebrity |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *