Intervista a Ricardo Dal Moro: “Dal Brasile per inseguire un sogno…”

Scopriamo chi è il fascinoso protagonista della fiction Una buona stagione, andata in onda con successo su RaiUno

Ricardo Dal Moro - primo piano

Molte di voi lo avranno notato nella fiction Una buona stagione (andata in onda con grande successo su RaiUno tra aprile e maggio) e probabilmente si chiederanno da dove sia sbucato fuori il giovane e fascinoso attore dagli occhi azzurri e il sorriso intrigante che interpretava il ruolo di Andrea Masci, terzogenito della famiglia di viticoltori al centro della storia.

Si tratta di Ricardo Dal Moro, modello e attore brasiliano di origini italo-tedesche che è arrivato in Italia qualche anno fa in cerca di fortuna. Noi lo abbiamo incontrato per cercare di scoprire qualcosa in più su di lui…

Ricardo Dal Moro

Ricardo, come sei arrivato in Italia?
Ho avuto un’opportunità interessante 4 anni fa per venire qui a lavorare come modello e da allora ho deciso di restare qui.

E quando hai iniziato a recitare?
Già quando ero in Brasile frequentavo dei corsi per diventare attore e poi sapevo che anche l’Italia offriva molto da questo punto di vista…

Però so che sei laureato in ingegneria… Un modo per assicurarti un futuro più certo?
A me piacevano molto la fisica e la matematica e non avevo ancora capito cosa volevo fare veramente. Poi durante l’università l’ho capito…

Ma la tua famiglia lavora nel mondo dello spettacolo?
No, mio padre è geologo e mia madre amministratore.

Ora sei contento della scelta di fare l’attore?
Sì, sono contentissimo. È una grande passione per me e che porterò avanti per tutta la vita.

Una buona stagione è stata la tua prima fiction. Com’è andata?
È stata un’esperienza magnifica. Ho imparato tanto, anche grazie al regista e agli altri attori più esperti con cui ho lavorato.

Qual è stata la prima persona che hai chiamato quando hai saputo che avevi ottenuto un ruolo da protagonista?
Un mio amico in Brasile che è stato felicissimo per me.

Ti riconoscono già per strada?
Succede ogni tanto…

Ti fa piacere o ti crea imbarazzo?
Mi fa piacere, perché è il riconoscimento di un lavoro, quindi è bello che le persone ti dicano per esempio che hanno apprezzato la fiction.

Parliamo di sogni: con chi ti piacerebbe lavorare?
Un sogno sarebbe trovarsi un giorno su un set con una star come Meryl Streep… Ma mi piacerebbe anche lavorare con grandi attori di teatro.

Fai anche teatro?
Sì studio teatro, perché penso che serva per creare una base forte.

Attori e registi italiani che ti piacciono?
Ho lavorato con Ottavia Piccolo che mi piace molto e poi da quando ho visto La vita è bella di Benigni sono rimasto molto colpito dal suo modo di recitare e di dirigere. Sarebbe bello lavorare con lui.

Adesso hai altri progetti in corso?
Sto preparando dei provini…

Questa cosa dei provini dev’essere stressante…
All’inizio, nei primi provini sei sempre più teso, poi mano a mano ci si abitua…

Sei fidanzato?
Sì, da un anno con una ragazza brasiliana.

Quindi lei è là?
Sì…

E come fate?
Stiamo cercando di gestire questa cosa. A volte viene qua lei, a volte torno io. E poi c’è Skype…

Lei che lavoro fa?
Ha un’azienda di camicie e fa anche la modella.

Tra poco in Brasile iniziano i Mondiali: li seguirai da qui o torni a casa?
Li guarderò qui, mi piace il calcio e giocavo molto quando ero piccolo. Facevo l’attaccante.

Segui anche il calcio italiano?
Sì, mi piace la Roma, perché ci ha giocato Paulo Roberto Falcão, un grande giocatore del passato che prima era nella mia squadra: l’Internacional di Porto Alegre.


Vedi altri articoli su: Celebrity | Spettacoli |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *