Intervista a Cecilia Rodriguez: “Amo l’Italia, ma mi manca la mia Argentina”

La più piccola delle sorelle Rodriguez ci racconta la sua nuova avventura da imprenditrice insieme a Belen e ci parla anche della sua vita da modella, sorella, zia e fidanzata

Cecilia Rodriguez - Me fui

Si trova in Italia da quando, a soli 18 anni, ha lasciato la sua amata Argentina e la sua famiglia per seguire sua sorella maggiore Belén che qui da noi aveva già trovato il successo. Lei è Cecilia Rodriguez, classe 1990, modella di professione e ora impegnata nella sua prima avventura imprenditoriale: il brand di costumi da bagno Me Fui, fondato proprio insieme a Belén. Sul fronte privato Cecilia è legata da quasi un anno all’ex tronista di Uomini e Donne Francesco Monte, con il quale sta vivendo una bellissima storia d’amore. Nel tempo libero Cecilia però si dedica anche al suo nipotino Santiago, del quale ci parla in questa intervista, raccontandoci anche i suoi progetti per il futuro…

Com’è nata l’idea di Me Fui?
A Natale, mentre eravamo tutti in Argentina, mia sorella è stata per un periodo in Patagonia e lì ha visto molti disegni della guardas pampas, che è una decorazione tipica argentina. Allora le è tornata alla mente l’idea di un brand di bikini ispirato a queste fantasie, che è una cosa di cui avevamo già parlato tempo fa. Quando me lo ha proposto io ho accettato subito!

Me Fui cosa significa?
Vuol dire “Me ne sono andata”: perché quando uno compra un costume di solito è per andare vacanza, scappare via. Inoltre volevamo un nome spagnolo che fosse facile da pronunciare e da ricordare.

Sono in vendita solo in Italia?

No, si possono acquistare in tutto il mondo attraverso il sito me-fui.com. Per ora siamo solo online, poi vedremo.

Dicci la verità: chi è che si può permettere questi bikini così sexy secondo te?  
Sono sincera: abbiamo creato tre modelli diversi con cinque stampe e abbiamo cercato slip e reggiseni adatti a qualsiasi donna: quelle con il seno piccolo, normale e grosso. Le mutande invece non le abbiamo fatte grandi, perché non è nella nostra cultura.

A proposito di bellezza, quali sono i tuoi rituali?
Non sono una fissata su queste cose. Faccio qualche maschera idratante ogni tanto e se ho qualche lavoro sto attenta, però niente di particolare. Per esempio i capelli è da un anno che non li tocco, perché i parrucchieri mi fanno arrabbiare. Faccio giusto qualche piega… Ho altro fa fare!

Fai anche attività fisica?
Vado in palestra, ma non sono pazza per lo sport… Ora ho iniziato a fare Cross Fit insieme a mia sorella. Ci divertiamo molto!

Tornando ai costumi, avete già avuto feedback dalle ragazze che li hanno acquistati?
Sì, tantissime ragazze ogni giorno pubblicano le loro foto con i costumi sulle nostre pagine Instagram e Facebook e non sono tutte magrissime. Sono contente e commentano che i costumi sono comodi e non stringono.

E avere tua sorella Belén come socia com’è? 
Benissimo! Noi siamo sempre andate d’accordo. Ovvio, capita di discutere o avere idee diverse, ma è normale… Noi comunque non litighiamo mai.

La vostra famiglia vive tutta in Argentina?
Sì, mamma, papà e mio fratello sono là al momento.

Tu da quanto ti sei trasferita qui in Italia?
Da quando avevo 18 anni, ora ne ho 24.

In Argentina siete famose?
No, per fortuna no!

Quindi quando volete stare tranquille andate lì?
Io sinceramente sono tranquilla anche qui. Quando sono in giro capita che la gente mi saluti, o mi chieda la foto, però non è una cosa esagerata. C’è più casino quando vado in Sud Italia, perché lì sono più calorosi. Per Belen invece è un incubo ogni volta che esce. Quindi quando va in Argentina si rilassa un po’ e, a non avere gli occhi addosso, mi rilasso pure io!

Ti manca l’Argentina?
Da morire, ieri ho parlato con i miei su Skype. Sono sei mesi che non li vedo. È la prima volta che passa così tanto tempo…

Quando vi vedrete?
Quest’estate vengono loro. Una volta all’anno facciamo sempre una settimana tutti insieme. Andremo al mare sicuramente. In genere io andavo ogni tre mesi, ma adesso sono fidanzata con un italiano e quindi passo più tempo qua…

Lo hai già portato là?
Sì, a Natale.

Gli è piaciuto?
Sì, tantissimo. Noi abitiamo a Pilar, a 50 km a sud di Buenos Aires, che è una zona più tranquilla. Ci sono tutti i servizi di una città, ma c’è anche tanto verde.

Ti piace invece fare la zia?
Sì! Spesso faccio anche la baby sitter, lo porto al parco, cantiamo… Certo a un anno sono impegnativi, ma con Santiago andiamo alla grande!

Ti chiama già zia?
No, dice solo papà, mamma, cucù… queste cose…

Ma gli parlate anche in spagnolo?
Sì! E anche in inglese e in napoletano! Quindi farà un po’ di fatica a parlare, ma poi imparerà tutte le lingue.

Ti immaginavi un futuro lontana dal tuo Paese?
No, è una cosa che non ho mai voluto. Io sono molto attaccata ai miei. Sono la più piccola di tre fratelli e quando sono nata, mia mamma è stata a casa dal lavoro, quindi ero abituata ad averla sempre presente…

Ad agosto festeggerai un anno con Francesco, cosa farete?
Se non si lavora faremo qualcosa. Io penso di fare le vacanze a metà luglio e magari torneremo dove ci siamo conosciuti, a Formentera. Non sappiamo ancora…

Avete già progetti per il futuro?
Io ho 24 anni e lui 26, vogliamo goderci ancora la vita da fidanzati. Di matrimonio non se ne parla ancora, magari c’è la battuta ogni tanto, ma non sono ancora argomenti di cui parliamo seriamente.

Ma un giorno ti vedi sposata e con figli?
Sì certo, avere una famiglia è uno dei miei sogni più grandi!


Vedi altri articoli su: Celebrity | UnaDONNA Lo Sa |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *