Il carnevale nel mondo: il giro del mondo in 10 minuti su un carro di carnevale

Non solo Rio e Venezia! Scopriamo insieme quando, come e dove si festeggia il Carnevale nel resto del mondo

Re, regina e principessa del carnevale di Rio in parata
Re, regina e principessa del carnevale di Rio in parata
  • Re, regina e principessa del carnevale di Rio in parata
  • Quello di Rio si è guadagnato il titolo di Carnevale più grande del mondo per il Guinness dei Primati
  • Si inizia a ballare e festeggiare a Rio ancora prima che il carnevale inizi ufficialmente
  • Rio de Janeiro rimane la regina indiscussa del carnevale
  • Ballerine a Las Palmas di Gran Canaria, Spagna
  • Il carnevale alle Canarie
  • Anche il carnevale dde Las Palmas ha la sua regina
  • A Colonia in Germania si festeggia così
  • I carri di carnevale a Colonia, Germania
  • Carri in parata al carnevale di Colonia, Germania
  • New Orleans, in Louisiana, esuberante per il carnevale
  • Folli parate a New Orleans, Louisiana
  • Il carnevale a New Orleans, Louisiana (USA)
  • Il carnevale a Port of Spain, capitale di Trinidad
  • Ad Haiti è tornato il carnevale dopo il devastante terremoto
  • Il carnevale a Cadice in Andalusia, Spagna
  • Festeggiamenti a Cadice, nel profondo sud della Spagna
  • Costumi tipici (e meno) in Andalusia, Spagna
Se si parla di carnevale due sono le città nel mondo che subito saltano alla mente: Rio de Janeiro, con le immagini di colori e piume dei loro vestiti, ragazze bellissime e parate esplosive, e Venezia, con il suo carnevale storico e aristocratico e le maschere tradizionali. Ma essendo il carnevale una festa che ha origini nella tradizione cristiana, in tantissime parti del mondo si possono trovare manifestazioni per festeggiare questo esuberante periodo dell’anno!

Rio de Janeiro

Il 28 febbraio inizia a Rio il carnevale, ma non crediate che inizi e finisca tutto in pochi giorni: nella capitale brasiliana hanno infatti i festeggiamenti pre-carnevale, e nella città intera fremono i preparativi per mesi prima, dalle lezioni di salsa, ai costumi, alle coreografie e quant’altro. Quello brasiliano secondo il Guinness dei primati è il carnevale più grande del mondo, e noi aggiungiamo che di sicuro è anche il più famoso.

Isole Canarie

Anche nelle vicine isole Canarie non si bada a spese per il carnevale: ogni isola, soprattutto le due capitali Santa Cruz de Tenerife e Las Palmas de Gran Canaria, organizzano le proprie parate e le proprie feste, ognuna in un momento diverso, in modo da poter partecipare a tutti i carnevali saltando da un’isola all’altra. Il carnevale di Gran Canaria è sicuramente quello che si contraddistingue come “più trasgressivo”, con niente meno che un Gran Galà delle Drag Queen!

Francia e Germania

E chi l’avrebbe detto che i rigorosi e rispettosi tedeschi si lasciassero andare al carnevale? Follie infatti anche al carnevale di Colonia, in Germania, a cominciare dal giovedì grasso (Weiberfastnacht) che vede le donne protagoniste, andando in giro distribuendo baci o tagli di cravatte agli uomini. In Francia, invece, la città che si dà maggiormente ai festeggiamenti di carnevale è Nizza: si inizia il 14 febbraio e si sta in ballo fino al 4 marzo con fiori ovunque e le sfilate dei carri che ogni anno seguono un tema. La sfilata dei carri si svolge sul lungomare della Promenade des Anglais, che per un giorno viene ricoperta da una valanga di fiori, quelli lanciati dalle modelle sui carri, e denominata Battaglia dei Fiori di Nizza.

New Orleans

E per stupire ancora di più vi diremo che per quanto riguarda gli Stati Uniti la città che si distingue per le sue sfilate e bagordi è New Orleans, con il suo famosissimo Mardi Gras. Tutta la città si prepara per il carnevale, a cominciare dalle associazioni degli artigiani che costruiscono e organizzano la parata dei carri, che iniziano molti giorni prima rispetto al Martedì Grasso, quest’anno dal 15 febbraio al 4 marzo.


Vedi altri articoli su: Carnevale nel Mondo | Cultura |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *