Fiorello riscrive l’inno di Mameli

Il celebre show-man e la sua fedele spalla Marco Baldini salutano la partenza della nostra nazionale per i Mondiali 2014 in Brasile con una originalissima versione dell'Inno nazionale italiano

Fiorello & Baldini
Fiorello & Baldini

La premiata ditta Fiorello&Baldini sta impazzando su Radio Uno con la trasmissione Fuori Programma, una vera e propria ventata di aria fresca sulla prima radio nazionale che rinverdisce lo stile del grandissimo successo di Viva Radio 2 e della sua galleria di personaggi nuovi o collaudati: dallo scrittore-fumatore Andrea Camilleri all’ex-ministro Cancellieri, dal cane Vittorio alla nonna di Matteo Renzi, da Bruno Vespa alle immancabili scorribande del Cavaliere. Come al solito il duo formato dallo show-man siciliano e dalla sua fedele spalla toscana imperversano a tutto campo su temi seri e faceti, scottanti o leggeri, senza freni o peli sulla lingua. E quindi non poteva non rientrare sotto la lente di ingrandimento del programma l’ormai prossimo inizio dei Mondiali di Calcio del Brasile e le chiacchieratissime scelte del nostro commissario tecnico Cesare Prandelli in merito agli uomini che comporranno la Nazionale Azzurra che, come si sa, in tempo di mondiale è vista dal popolo un po’ come una falange dell’esercito che parte per una battaglia campale. Ma, al di là della solenne “imbufalitura” della nonna di Renzi per la mancata chiamata del gioiello della Fiorentina Giuseppe Rossi, Fiorello ha scelto un modo veramente originale di salutare la partenza della Nazionale per la spedizione in Sudamerica. Una versione tutta nuova dell’inno di Mameli, l’inno nazionale italiano. Tutta da godere e di sicuro effetto patriottico…


Vedi altri articoli su: Attualità | MondialiRosa | Spettacoli |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *