Diane Lane (non) vestirà i panni di Hillary Clinton

Dopo annunci e grandi attese, il dietrofront della NBC per il progetto di un biopic sulla ex First Lady

Correvano voci, conferme e poi smentite, vediamo com’è andata a finire la vicenda. Di cosa stiamo parlando? La rete americana NBC aveva fatto circolare da tempo la voce –più che confermata- di una mini serie sulla vita di Hillary Clinton, moglie dell’ex Presidente degli Stati Uniti Bill Clinton, poi senatrice e poi ancora Segretario di Stato del primo mandato Obama.

L’attrice scelta per interpretarla era la bellissima -forse troppo?- Diane Lane (La tempesta perfetta, Unfaithful- L’amore infedele). Ma al momento la NBC, senza tante spiegazioni, ha cancellato la produzione.

Hillary Clinton, uno dei pochi volti femminili del panorama politico americano, dopo essere stata First Lady dal 1993 al 2001, è diventata senatrice per lo stato di New York, per poi diventare protagonista delle primarie democratiche 2008 per le elezioni presidenziali del successivo anno, correndo come alternativa in rosa al poi eletto, e attuale, presidente Barack Obama.

Cavalcando la moda del biopic degli ultimi anni, dopo le recenti vicende di famiglie reali e sportivi con i film Diana – La storia segreta di Lady D e Rush, che racconta la vita dei piloti di formula1, Niki Lauda e James Holt, ora sembrava arrivato il momento della politica. Quello su Hillary Clinton non è infatti l’unico progetto basato su fatti politici americani realmente avvenuti, si veda il film The Butler-Un maggiordomo alla Casa Bianca, uscita prevista in Italia a gennaio, ma in America già campione d’incassi, grazie anche alla presenza dell’anfitriona della televisione d’oltreoceano, Oprah Winfrey.

Ma la vera domanda che rimane aperta è il perché la serie sia stata cancellata dalla NBC. Voci di corridoio sostengono che finché non venga confermata definitivamente la corsa dell’ex Segretario di Stato alle Presidenziali del 2016 i vari progetti biografici sulla sua vita siano stati bloccati dalle alte sfere: oltre alla serie della NBC anche un altro film era in corso di sviluppo, un documentario prodotto dalla CNN.

Che sia per eccesso di riservatezza da parte dei Democratici, o piuttosto che i Repubblicani abbiano minacciato i due network di non concedere i diritti per i dibattiti delle proprie primarie, per evidente pubblicità e sostegno alla campagna della Clinton, il fatto è che dei progetti su vita&opere di Hillary Clinton, per il momento, non se ne fa più niente.


Vedi altri articoli su: Celebrity | Spettacoli |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *