Dumbo di Tim Burton

Il Dumbo in live action di Tim Burton porta la favola dell’elefantino volante in un universo felliniano

Ci sono tutti gli elementi dell’estetica del visionario regista nel nuovo Dumbo ispirato al classico Disney, con un cast eccezionale e una trama molto più ricca dell’originale.

Il Dumbo in live action di Tim Burton è molto più di una favola per bambini e adulti: il visionario regista de La Fabbrica di Cioccolato e Alice in Wonderland ha messo insieme un cast d’eccezione per il suo lungometraggio ispirato all’amatissimo classico d’animazione Disney del 1941 sull’elefantino con le orecchie troppo lunghe per essere normale ma abbastanza per volare e superare le proprie paure.

Ma se il film originale era poco più di una fiaba per piccoli tesa a trasmettere la morale che la diversità è una ricchezza e non un limite, quello di Tim Burton è un film che costruisce un’intera storia intorno al personaggio del piccolo elefante, riprendendo la trama ed alcuni elementi cardine dell’originale (il rapporto madre-figlio, la piuma che simboleggia la capacità di volare, l’amicizia come propulsore per scoprire la fiducia in se stesso) per poi ampliarne a dismisura l’universo narrativo in cui agiscono un gran numero di personaggi.

Dumbo di Tim Burton
Dumbo, il live action del visionario Tim Burton, dal 28 marzo al cinema

Il cast vanta i vincitori del Golden Globe Colin Farrell e Michael Keaton, rispettivamente eroe e antieroe della storia, il vincitore dell’Emmy e del Golden Globe Danny DeVito, la vincitrice del BAFTA, musa di Bertolucci e già protagonista per Burton di Miss Peregrine Eva Green, oltre ai giovani Nico Parker e Finley Hobbins, i bambini protagonisti della storia al loro debutto sul grande schermo.

Nella versione italiana, Elisa doppia il personaggio di Miss Atlantis, la sirena del Circo dei Fratelli Medici, ed interpreta l’adattamento della celebre colonna sonora del film, il brano “Bimbo Mio” che accompagna i titoli di coda.

Dumbo di Tim Burton
Holt Farrier (Colin Farrell), Milly (Nico Parker) e Joe (Finley Hobbins) in Dumbo

Il Dumbo di Tim Burton dura più del doppio del film Disney che si limitava a mostrare in poco più di un’ora il riscatto dell’elefantino con le orecchie a sventola che dopo essere stato messo alla berlina al circo scopre di poter volare proprio grazie a quel difetto imbarazzante.

Burton costruisce intorno a tutto ciò una trama ben più lunga e ricca di colpi di scena, facendo proseguire la storia dell’elefantino ben oltre la sua scoperta di saper volare. Ambientata in Messico subito dopo la Prima Guerra Mondiale, la storia inizia quando Max Medici (Danny DeVito), proprietario dell’omonimo circo di famiglia ormai in declino, affida all’ex domatore di cavalli Holt Farrier (Colin Farrell) insieme ai figli Milly (Nico Parker) e Joe (Finley Hobbins) un elefante appena nato, le cui orecchie palesemente sproporzionate ne fanno oggetto di scherno nonché un animale inutile in un circo già in difficoltà economiche.

Ma la scoperta che Dumbo sa volare attira l’avido imprenditore V.A. Vandevere (Michael Keaton) che rileva l’intero circo pur di portare l’elefantino nel suo parco giochi avveniristico, Dreamland, affinché si esibisca con la trapezista Colette Marchant (Eva Green). Ma quel mondo dorato si rivela una gabbia da cui tutti, Dumbo per primo in cerca della sua mamma, vorranno scappare.

Dumbo di Tim Burton
La Dreamland di V.A. Vandevere (Michael Keaton) in Dumbo

Ci sono tutti gli elementi dell’estetica di Burton in questo film ambizioso e destinato a diventare un classico moderno: la dimensione onirica, quella del sogno come quella dell’incubo, l’atmosfera oscura quasi gotica, l’attrazione per il bizzarro e il mostruoso, l’esaltazione della diversità e gli immancabili pirotecnici effetti speciali.

La rappresentazione del circo e dei suoi abitanti è decisamente felliniana, poetica, traboccante di stranezze e tesa a suscitare meraviglia: Fellini amava quell’ambiente al punto da esserne quasi ossessionato e sicuramente Burton ha voluto rendere omaggio a quello che ritiene un maestro e una fonte di ispirazione.

Il finale paga pegno al politicamente corretto con un inno alla libertà degli animali dalle gabbie che spesso per loro rappresentano gli spettacoli circensi.

Dumbo di Tim Burton
Eva Green in Dumbo

 

Dumbo è al cinema dal 28 marzo. Ecco il trailer.


Vedi Anche


Ti potrebbe interessare anche

film Non Sono un Assassino
Cultura

Non sono un assassino, il bel noir con Scamarcio, Boni e Pesce: quanto è ingannevole la verità?

Stile Higgy
Cultura

Stile Hygge, come vivere godendo delle piccole cose

5 libri (+1) da leggere tra marzo e aprile
Cultura

5 libri da leggere tra marzo e aprile

Cultura

Ruth & Alex : cosa succede quando l’amore va in cerca di una nuova casa? (trailer)

Cultura

L’Atlante della Bellezza, i folti femminili in giro per il mondo

oriana fallaci
Cultura

Oriana Fallaci: frasi e citazioni famose

Vita di Pi
Cultura

Vita di Pi: storia di un grande amore per la vita

Narciso del Caravaggio
Cultura

Narciso: storia di un eccessivo amore per sé stessi

tool per creare un cv online
Lavoro

10 tool per creare un cv online creativo e professionale

Come presentarsi con un curriculum accattivante? Ecco 10 tool per creare un cv online in modo semplice ed efficace.

Leggi di più