Helena Bonham Carter e Tim Burton ai Golden Globe Awards

Tim Burton ed Helena Bonham Carter si dicono addio dopo 13 anni

Il visionario regista e la sua musa hanno reso nota una separazione già avvenuta un anno fa: quello di Helena Bonham Carter e Tim Burton è l’addio tra due icone di stile e creatività


E’ stata la protagonista di molti dei suoi successi, al punto che la sua assenza dal nuovo film di Tim Burton ha fatto sollevare più di un sopracciglio: stiamo parlando di Helena Bonham Carter, attrice britannica e musa del regista di Big Eyes, il film basato sulla vita dell’artista Margaret Keane attualmente nelle sale anche in Italia.

La coppia ha annunciato la separazione prima dello scorso Natale, dopo aver trascorso 13 anni insieme, insistendo sull’aspetto amichevole dell’addio che si è già consumato all’inizio del 2014 ma era rimasto segreto. Tim Burton ed Helena Bonham Carter non sono mai arrivati all’altare, né hanno convissuto (abitavano in case adiacenti a Londra) per tutti gli anni della loro relazione da cui sono nati i due figli, Billy Ray e Nell, di 11 e 6 anni.

Helena Bonham Carter con Tim Burton
L'investitura di Helena Bonham Carter a Commendatore dell'ordine dell'Impero Britannico
La stampa scandalistica non ha perso tempo nel rilanciare la presunta liason del regista 56enne con Berenice Percival, 39 anni, che ha lavorato come assistente per lui negli ultimi tre anni. Sarebbe questa la causa principale della separazione. Una fonte vicina a Miss Bonham Carter ha riferito alla stampa dell’ultimo tentativo dell’attrice di salvare il loro rapporto: “Ha pensato che Tim stesse attraversando una crisi di mezza età e gli ha concesso spazio perché ne venisse fuori. Ma questo non è mai successo, così a malincuore ha deciso di pronunciare la parola fine“.


C’è da dire che quasi sempre l’espressione “crisi di mezza età” è usata come codice di routine per indicare che la separazione è dovuta alla sbandata per una donna più giovane: lo sanno bene i tabloid internazionali ed anche questo sembra uno di quei casi. L’annuncio ha rattristato non poco i fan della coppia, innamorati della loro affascinante eccentricitàIn 13 anni Tim Burton ed Helena Bonham Carter hanno lavorato insieme, hanno mostrato impegno nel sociale, hanno raccolto un numero indefinito di premi e sembrava davvero che tutto ci si potesse aspettare da una coppia così unita tranne un addio.

La loro storia d’amore era decollata lentamente, a causa dell’impegno di Tim Burton con Lisa Marie Presley: nel 2001, quando la Bonham fu scelta per interpretare il remake di Il pianeta delle scimmie nel ruolo della sexy e idealista Ari che vuole aiutare l’astronauta Leo Davidson, Tim Burton se ne innamorò perdutamente. Da quel momento non si sono mai allontanati ed è nato un connubio che oltre al cuore ha coinvolto anche la loro professione: in questi anni Helena Bonham Carter ha partecipato a numerosi film di Tim Burton con ruoli importanti, come La Sposa Cadavere (in qualità di doppiatrice), Sweeney ToddLa Fabbrica di Cioccolato, in tutti e tre i casi accanto all’attore Johnny Depp. Per i più giovani è soprattutto il volto di Bellatrix Lestrange nei film della saga di Harry Potter.

Helena Bonham con Johnny Depp e il compagno Tim Burton
Helena Bonham Carter al MoMA's Film Benefit con Johnny Depp e il compagno Tim Burton

Figlia di un banchiere e una psicoterapeuta, Helena ha cominciato a recitare quasi per caso esibendosi adolescente nella parte di Giulietta alla scuola di Westminster. Poi i primi ruoli al cinema e l’esordio da protagonista nel 1986 in Lady Jane: per gran parte degli anni Ottanta, l’attrice è andata in scena tra corsetti e capelli cotonati in una serie di film in costume, in particolare nelle produzioni di James Ivory. Gli anni ’90 rappresentano quelli dell’ascesa a Hollywood, grazie alle collaborazioni con di Woody Allen in La dea dell’amore, David Fincher in Fight Club e prima di tutti Kenneth Branagh in Frankenstein di Mary Shelley, suo compagno dal 1994 al 1999.

Negli ultimi anni ha impressionato nei panni della Regina Rossa in Alice in Wonderland diretto da Tim Burton, ma soprattutto in quelli di Elizabeth Bowes-Lyon, moglie di Re Giorgio VI, nel film di Tom Hooper Il discorso del re, interpretazione premiata con un BAFTA alla migliore attrice non protagonista e la nomination all’Oscar alla migliore attrice non protagonista.

Icona dark dallo stile gotico e glamour al tempo stesso, l’attrice ha dimostrato di condividere col suo compagno un gusto per l’estro, calcando i red carpet in modo mai banale. Discutibile forse, ma mai scontata, coi suoi look coraggiosi ed invidiati da molte dark-ladies, che trovate esemplificati nella nostra gallery.

Ti potrebbe interessare anche

Celebrity

Da Ilenia a Lolita: l’intervista alla cantante calabrese

Emilia Clarke: prossimi film che la vedranno protagonista
Celebrity

Emilia Clarke: prossimi film che la vedranno protagonista

Celebrity

Kim Kardashian è positiva al Lupus: in cosa consiste questa malattia

Celebrity

Chi è Julia Schlaepfer della serie tv The Politician

Celebrity

Joker: tutti gli attori che lo hanno interpretato

Celebrity

Chi è la regista del film su Chiara Ferragni: Elisa Amoruso

Celebrity

Apple Martin: chi è la figlia di Gwyneth Paltrow

Thegiornalisti, da Tommaso Paradiso a Leo Pari: cosa sta succedendo?
Celebrity

Thegiornalisti, da Tommaso Paradiso a Leo Pari: cosa sta succedendo?

Campi avventura per ragazzi: le attività proposte
Viaggi

Campi avventura per ragazzi: le attività proposte

Se non avete mai iscritto i vostri ragazzi ai campi avventura, qui vi diamo delle ragioni valide per farlo. Giocate d’anticipo per la prossima estate!

Leggi di più