Temptation Island, la verità dietro l’addio: parla Piersilvio Berlusconi

01/07/2022

Tutti i fan del programma ci hanno sperato fino all’ultimo ma, ormai, non sembra più esserci nulla da fare. Temptation Island, amatissimo reality di Canale 5, non andrà in onda quest’estate: a spiegare i motivi di tale decisone è stato l’amministratore delegato di Mediaset, Piersilvio Berlusconi.

Solo qualche giorno fa era stato Filippo Bisciglia a rompere il silenzio su Temptation Island, dicendosi molto triste all’idea che il programma non si farà.

Mi fa male non rifare Temptation, eravamo una famiglia.

ha commentato l’uomo, sottolinenando come questa avventura, per lui, sarebbe stata la nona al timone del programma.

Visto che ieri sono stati presentati i nuovi palinsesti Mediaset 2022/2023 e visto che, ovviamente, era presente Piersilvio Berlusconi, FanPage.it ha così colto l’occasione di chiedere al vicepresidente della rete di Cologno Monzese di spiegare come mai il programma non si farà!

Temptation Island: Berlusconi rompe il silenzio

temptation-island-2021-ci-sara-temptation-island

Le indiscrezioni sul possibile addio a Temptation Island vanno aventi davvero da mesi ma ormai è ufficiale: il programma non si farà (e in effetti se fosse stato confermato sarebbe già dovuto cominciare).

Secondo alcune indiscrezioni il motivo di tale decisione sarebbe legato al mancato raggiungimento di un accordo per i diritti tra la Banijay, detentore di quelli internazionali del format, e della Fascino di Maria De Filippi.


Leggi anche: La playlist di Temptation Island

Proprio successo come lo scorso anno, però, anche stavolta Piersilvio Berlusconi ha spiegato che la verità è un’altra e che per Mediaset è il momento di sperimentare.

Nessun nodo, vogliamo sperimentare altro e ci stiamo prendendo un tempo per farlo. Temptation resta negli interessi dell’azienda e non è escluso che in futuro possa comparire nuovamente nei nostri palinsesti. Tra l’altro, semmai fosse, parliamo di un periodo di messa in onda successivo alla prossima primavera, quindi il non esserci nei palinsesti che stiamo presentando per il 2023 non è indicativo, visto che si fermano più o meno ai programmi di giugno. Insomma, è davvero tutto da vedere.

ha ammesso l’uomo, riaccendendo una piccola speranza nei fan del programma.