Regina Elisabetta, allarme per la sua salute: figli e nipoti al suo capezzale

08/09/2022

Il Regno Unito attende con ansia ulteriori aggiornamenti sulle condizioni di salute della Regina Elisabetta. Con un comunicato ufficiale pubblicato da Buckingham Palace è stato dato l’annuncio che nessuno si aspettava: la sovrana è sotto osservazione dei medici e sembra sia già partito il rigido protocollo che sarà applicato in caso di morte. 

Solo due giorni fa era stata presente al passaggio di consegne tra l’ex premier britannico Boris Jonhson e Liz Truss, ora invece la Regina Elisabetta si trova nella sua residenza scozzese, a Balmoral, dove i figli e i nipoti si sono riuniti al suo capezzale. Le indiscrezioni sulle gravi condizioni di salute delle Regina Elisabetta sono state confermate da un comunicato ufficiale diffuso da Buckingham Palace, in cui è stato annunciato che la sovrana si trova sotto controllo dei medici.

Nel frattempo sono stati avvisati i quattro figli, Carlo, Anna, Andrea ed Edoardo, arrivati tutti e quattro al capezzale della Regina Elisabetta, insieme al principe William. Attesi anche Harry e Meghan. Nel frattempo la programmazione della BBC è stata sospesa, con i giornalisti vestiti già di nero, in segno di lutto, che danno continui aggiornamenti, minuto per minuto, sulla salute della sovrana.

Intanto, sembra che sia già partito il protocollo “London Bridge”, che si attiverà alla scomparsa della sovrana.


Leggi anche: Elisabetta Gregoraci: il look da compleanno è chic… ma caro!

Regina Elisabetta: partito il “London Bridge”

regina elisabetta5

Secondo alcune fonti sarebbe già stato attivato il cosiddetto protocollo “London Bridge”, che prevede una serie di azioni che seguiranno alla morte della Regina Elisabetta. L’interruzione delle trasmissioni sulla BBC, con i giornalisti vestiti a lutto, è solo uno uno dei punti che verranno seguiti alla lettera e che sono stati pianificati nel dettaglio ormai da anni.

I social media pubblici verranno oscurati, mentre la notizia della scomparsa della Regina Elisabetta verrà comunicata al Primo Ministro con la frase “London Bridge is down”. Dopodiché seguirà l’annuncio ufficiale alla stampa. Stabilita già la data dei funerali, che si svolgeranno in quello che sarà chiamato come D-Day, esattamente dieci giorni dopo la morte della sovrana.

Prima dei funerali, la bara della Regina Elisabetta verrà portata al Palazzo di Westminster, dove rimarrà esposta per tre giorni 23 ore al giorno. Già predisposta, ovviamente, la cerimonia che porterà all’incoronazione del principe Carlo, pronto ad ereditare il trono dopo 70 anni di regno della Regina Elisabetta, nell’operazione denominata “Spring Tide”.