Konrad Annerud è il nuovo Leonardo DiCaprio? La reincarnazione di un teen idol ai tempi di Instagram

Konrad Annerud è il nuovo Leonardo DiCaprio? La reincarnazione di un teen idol ai tempi di Instagram

Barista, modello e musicista: questo 21enne che assomiglia in modo incredibile a Leonardo DiCaprio da giovane è diventato ufficialmente il suo sosia!

04/11/2015

Leonardo DiCaprio ha rappresentato la quintessenza dei teen idol negli anni ’90 con il suo faccino da angelo ribelle, i capelli biondi, gli occhi azzurri e quell’espressione corrucciata ed inquieta. Ora le fan nostalgiche di quel periodo potranno rivivere le loro fantasie adolescenziali scorrendo su Instagram le foto del profilo di Konrad Annerud, un 21enne svedese che mostra una somiglianza incredibile col DiCaprio del secolo scorso.


[dup_immagine align=”alignleft” id=”187586″]In questo caso non si tratta di un attore, ma di un barista che a tempo perso fa anche il modello e il musicista: la sua peculiarità è proprio l’estrema somiglianza col bell’attore feticcio di Martin Scorsese, perché il bel Konrad appare esattamente come DiCaprio ha fatto in gioventù.

Da Us Weekly ai tabloid di tutto il mondo, il suo nome ha preso a circolare negli ultimi giorni come quello del “sosia” dell’attore di The Woolf of Wall Street: Annerud condivide con DiCaprio i tratti del viso, dalla forma della fronte e del mento alle vistose sopracciglia scure. Per non parlare dello sguardo intenso e della chioma perfettamente in linea con quella dell’attore ai tempi del kolossal Titanic (1997) o del celebre adattamento cinematografico di Baz Luhrmann Romeo + Juliet (1996).[dup_immagine align=”alignright” id=”187597″]


Leggi anche: Michael Schumacher uscito dal coma e dimesso

In una serie di foto sulla sua pagina Instagram (ricca di commenti che lo definiscono “young Leo“), Annerud sembra porsi anche con lo stesso approccio alla James Dean dei nostri tempi che all’epoca fece la fortuna di DiCaprio: blue jeans, maglietta bianca e giacca da motociclista in pelle, una perfetta attitudine da idolo delle teenager. Ma anche una sfilza di foto a torso nudo in favore di camera, qualche scatto con la chitarra o dietro al bancone del bar mentre serve un whiskey. Stereotipi classici che non passeranno mai di moda.

Pare che la somiglianza con DiCaprio non sia soltanto dettata dall’effetto suscitato dalle foto: il modello verrebbe scambiato per l’attore anche mentre è in giro, nonostante la differenza evidente d’età tra i due. Oggi DiCaprio è un quarantenne che corre per l’Oscar (pare sia il favorito per la prossima edizione: riuscirà finalmente a portare a casa una statuetta dopo tante nomination?), sta lavorando per la sesta volta con Scorsese, al thriller The Devil in the White City, e non ha più nulla a che vedere con l’immagine da ragazzino che Annerud ricorda in modo così vivido, al punto da essere scambiato per l’attore mentre gira per strada.


[dup_immagine align=”alignleft” id=”187588″]”Può diventare difficile a volte, quando le persone mi chiamano Leo invece di usare il mio vero nome“, ha detto Annerud intervistato da un tabloid. “Ma è anche divertente essere come lui, è bello“: certo, sempre meglio che assomigliare a Denny DeVito.

Eppure il modello ha qualcosa di cui lamentarsi, soprattutto con noi italiani che – come noto – amiamo farci riconoscere per le nostre reazioni fuori misura: “Quando sono all’estero è molto peggio: quando ero in Italia la scorsa estate, è stato il caos. La gente gridava ‘Leo!’ e voleva scattare foto in continuazione: è stata una delle cose più folli che abbia mai visto“. Dura la vita del sosia.