Fedez: la lite social con Salmo

Dopo gli assembramenti di migliaia di persone al concerto di Salmo di ieri sera, è scoppiata una lite via social tra il rapper sardo e Fedez, che ha duramente condannato l’evento.

Ieri sera ad Olbia si è svolto un concerto gratuito di Salmo. Nell’arco della serata davanti al palco si è venuto a creare un assembramento di migliaia di persone, infrangendo ogni regola legata alla prevenzione della diffusione dei contagi da Covid19.

La vicenda è stata ampiamente condannata sui social e fra tutte le critiche le più dure sono venute da Fedez.

Subito dopo è arrivata anche la risposta di Salmo che ha contrattaccato il rapper, dal quale però ha ricevuto risposte ancora più dure.

Assembramento al concerto di Salmo: la dura critica di Fedez

Lo svolgersi dell’evento in barba a tutte le restrizioni che hanno costretto migliaia di lavoratori dello spettacolo, per più di un anno e mezzo, a non lavorare o a limitare il pubblico e i guadagni ha fatto infuriare molte persone, specialmente Fedez, che dalle sue Instagram stories ha espresso tutto il suo dissenso:

“Sfruttare la nostra condizione di privilegio, aggirare le regole per soddisfare capricci personali. Questo non aiuta nessuno.

Avete sputato in faccia a migliaia di onesti lavoratori dello spettacolo che quest’anno cercano di tirare avanti con immensi sacrifici rispettando le regole per andare alla pari con i conti (quando va bene).

E mi rivolgo alla Regione Sardegna e al Sindaco di Olbia. In che modo pensate di rappresentare le persone che hanno scelto di seguire le regole per difendere i lavoratori e la comunità?

Come fate a non rendervi conto (o a far finta) che una cosa del genere fatta alle spalle di chi con sacrificio rispetta le regole, nella regione con più alta incidenza di ricoveri legati al COVID, non farà altro che peggiorare le condizioni della nostra amata Sardegna.

E non pensiate di fare di tutta l’erba un fascio. Perché è inaccettabile che le s*******e di pochi ricadano su un intero settore che attende di ripartire da due anni.”

L’attacco di Salmo a Fedez

https://www.instagram.com/p/CSjj8bZNtzV/?utm_source=ig_web_copy_link

Alcune ore dopo Salmo ha deciso di pubblicare le sue spiegazioni in un post Instagram in cui motiva la sua decisione di non rispettare le regole e non rispettare i suoi colleghi con la scusa dell’artista ribelle:

“Ieri non c’è stata nessuna raccolta fondi, ho messo i soldi di tasca mia per aiutare la Sardegna.

Ad agosto il centro di Olbia è sempre affollato esattamente come le spiagge.

Gli assembramenti creati dalla finale degli Europei andavano bene, il mio concerto gratuito no. Ora avete una persona con cui prendervela.

Non definitevi artisti se poi non avete le p***e di infrangere le regole.”

Nella didascalia del suo post Instagram, Salmo attacca direttamente Fedez, menzionandolo senza mezze misure:

“Potevo andare a farmi la vacanza come Fedez invece sono sceso per strada e ho detto la mia.

Se avessi voluto seguire le regole non avrei fatto l’artista!”

L’attacco finale di Fedez

Ovviamente Fedez, chiamato in causa personalmente, non ha potuto non replicare alle accuse di Salmo, ed ha quindi risposto specificando come Fedez si fosse già offerto di collaborare con lui per organizzare una raccolta fondi in aiuto della Sardegna colpita da incendi che hanno devastato diverse aree della regione.

In più ha rivelato che Salmo risulta tra gli artisti che non hanno voluto aderire a Scena Unita, progetto fondato da Fedez per raccogliere fondi insieme ad altri musicisti per supportare i lavoratori dello spettacolo rimasti senza lavoro a causa del Covid:

“Caro Salmo, ho cercato in due occasioni di coinvolgerti in progetti benefici.

La prima a sostegno della categoria dei lavoratori dello spettacolo: Scena Unita ha aiutato migliaia di lavoratori tra cui, in Sardegna, il Festival di Abbabula a Sassari che per il concerto di Ariete ha lasciato fuori 1200 persone nel rispetto delle regole e per permettere alla Sardegna di ripartire in sicurezza. 

E al progetto di Scena Unita hanno aderito tutti gli artisti di Machete tranne te.

Qualche settimana fa mi hai scritto per avere un parere su cosa fare per aiutare la Sardegna, ti ho risposto immediatamente mettendomi a disposizione e ho cercato di coinvolgerti in un progetto comune ma sto ancora aspettando una tua risposta.”

In conclusione, Fedez ha anche da ridire sulla cosidetta ribellione da artista proclamata da Salmo che lo porta ad infrangere le regole, e non risparmia neanche dure critiche alle istituzioni che hanno permesso una così grave sottrazione alle regole e al buonsenso:

“Dall’altra parte se hai già fatto beneficenza di tasca tua che senso ha fare un concerto e mettere a rischio persone, un intero settore e una regione in difficoltà? Cosa volevi dimostrare?

Io non so che accordi tu abbia preso con il sindaco di Olbia e sinceramente non voglio saperlo, ma il fatto che tu sia riuscito a montare un palco alla luce del sole mi fa pensare che più che infrangere le regole tu sia andato a braccetto con le istituzioni malate che te lo hanno permesso.”



Celebrity

Ambra Angiolini: la lettera di Striscia La Notizia

Celebrity

Balotelli: nuovo amore per il calciatore

Celebrity

Paola Turani: come ha scelto il nome del figlio?

Celebrity

Guè Pequegno diventa papà

Celebrity

Giulia De Lellis condurrà Sanremo?

Celebrity

Pierpaolo Pretelli: proposta di matrimonio per Giulia Salemi?

Celebrity

Giulia De Lellis furiosa: “Dichiarazioni gravi”

Celebrity

Aka 7even lascia i social?