Cat bar, apre a Berlino il caffè felino

Si chiama PeePees Katzencafé, un luogo di coccole e di cultura con mostre, incontri letterari e musica dal vivo. Ma non sarà l'unico ad aprire quest'anno in Europa…

PeePees Katzencafé Berlino
Il PeePees Katzencafé Berlino

Dopo Vienna, anche Berlino ha appena aperto il suo primo cat bar, un locale in cui, oltre a bere e mangiare qualcosa, è possibile accarezzare e giocare con i due gatti del caffè. Si chiama PeePees Katzencafé e si trova in Thomasstraße 53 (fermata Leinestraße), nella zona sud-est di Berlino.

PeePees Katzencafé Berlino
Pelle e Caruso
Le due star del cat bar si chiamano Pelle e Caruso, due mici abbandonati da piccoli in una scatola a cui la proprietaria del locale, Andrea Kollmorgen, ha dato finalmente una casa. Per loro, ci sarà uno spazio appartato per godersi un po’ di tranquillità tra una overdose di coccole e l’altra.

Il sogno di Andrea è che il PeePees Katzencafé diventi non solo un luogo per chi ama i gatti, ma un punto di incontro e di condivisione, location di mostre d’arte, di letture e di concerti di musica acustica.

Cat bar presto a Parigi e Londra

Il PeePees Katzencafé non è l’unico cat bar in Europa. Il primo ad aver aperto è stato il Cafè Neko a Vienna (Blumenstockgasse 5) nel maggio 2012. A settembre aprirà i battenti Le café des chats di Parigi ed entro l’anno anche Londra dovrebbe avere il suo cat cafè. Si chiamerà Lady Dinah’s Cat Emporium e si troverà nella zona di East End.

Lady Dinah's Cat Emporium
I volontari di Lady Dinah's Cat Emporium
Il progetto è stato finanziato attraverso il crowdfunding e un gruppo di volontari sta girando Londra per cercare i mici più adatti. Le foto di queste ricerche vengono pubblicate sulla pagina Facebook e fatte votare dagli utenti.

Soluzione ai regolamenti condominiali

In Italia, con la nuova legge, i regolamenti condominiali non potranno più vietare ai singoli di tenere animali nei loro appartamenti o nelle zone comuni. A Taipei (Taiwan), dove sono nati i cat bar e, soprattutto in Giappone, dove questi locali si sono diffusi maggiormente, le cose funzionano in modo diverso. La maggior parte dei condomini proibisce di avere pet e la gente sfoga i propri desideri nei Neko (gatto in giapponese) Café. Solo a Tokyo ce ne sono 39.

Cat café a Tokyo
Due ragazze giocano con un gatto in un Cat Café a Tokyo

Curarsi con i gatti

Al di là del piacere che si prova a giocare o a coccolare un animale, gli amici a quattro zampe fanno anche bene. Si parla di Pet Therapy, terapia degli animali, ed è un rimedio sempre più studiato. Poco tempo fa, nel Lazio, è stata applicata la prima pet-therapy a una bambina di 10 anni in terapia intensiva. La piccola, affetta da mielite postinfettiva, è guarita grazie anche alle cure di Porthos, il suo cane.
I gatti, in particolare, sono adatti per curare l’ansia, la depressione, lo stress e favoriscono il riposo di chi ha problemi di insonnia. Questo perché, il contatto con un felino, fa diminuire la pressione sanguigna e il ritmo cardiaco, allentando la tensione nervosa. Le fusa sembrano essere un valido rimedio per i dolori reumatici e, giocare con un gattino, cura le cefalee di bimbi e adolescenti.


Vedi altri articoli su: Attualità |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *