Quando lui è troppo geloso

Se l’amore diventa possessività è arrivato il momento di correre al riparo e frenare la gelosia

carte-da-gioco

Gli uomini italiani sono conosciuti nel mondo per due cose: la passionalità e la gelosia.

Ma se per quanto riguarda il primo punto non ci sono problemi (anzi!), sul secondo c’è parecchio da discutere. Eh sì, perché un po’ di sana gelosia fa bene al rapporto, mantenendo vivo l’interesse dell’altro, ma se questa con il passare del tempo diventa un’ossessione che non ci permette più di vivere bene e liberamente le nostre giornate… beh, significa che un problema c’è.

Dove nasce il dubbio

Prima di tutto bisogna capire cosa porta il tuo partner ad essere così soffocante nei tuoi confronti. Per farlo prova a metterti nei suoi panni guardandoti dall’esterno. Hai qualche atteggiamento sbagliato o ambiguo che possa insinuare in lui il dubbio che nel tuo cuore ci sia spazio per altre persone?

Magari il tuo modo di fare è naturale e, nella tua mente, per nulla ambiguo; questo però non significa che lo si capisca anche guardandoti dall’esterno. Le insicurezze del tuo ragazzo devono nascere per forza da un qualcosa di concreto. Se tu sei sicura al 100% di non aver mai avuto qualche atteggiamento compromettente, potrebbe anche essere che tutti i problemi del tuo compagno nascano da esperienze pregresse negative. Magari in passato è stato scottato da una ex ragazza che ha lasciato vive in lui le cicatrici della sofferenza e il germe del sospetto?

Apritevi

Dopo aver valutato dall’esterno il tuo rapporto è ora di parlarne a quattr’occhi con il tuo lui, cercando di capire cosa lo faccia ‘scattare’. Prima di tutto, tranquillizzalo completamente in modo che possa esprimersi ed aprirsi con la massima tranquillità. Inizia ad intavolare il discorso partendo ovviamente con il dirgli quanto lo ami e quanto tu gli voglia bene. Fagli capire che quello che provi non è un sentimento passeggero ma un qualcosa di concreto che non hai mai provato prima. Se tu sei sicura anche lui alla fine si vedrà costretto a crederti, soprattutto se ciò che dici è vero e sincero. Una volta che hai fatto il tuo ‘compitino’ toccherà finalmente a lui spiegarti il perché di tutta questa sua gelosia.

gelosia
Quando non hai più la libertà

Se la sua è una gelosia a priori, di natura, fagli capire in tutti i modi che a lungo andare tu non riuscirai più a resistere a tutta questa pressione, perché non ti sentiresti mai libera di fare niente per paura che lui possa fraintendere qualsiasi tuo atteggiamento. Anche una semplice uscita con le amiche potrebbe essere vista come un escamotage per incontrarti con il tuo amante segreto. Esempio esagerato? Decisamente no, perché questo è quello che accade veramente con un ragazzo geloso. All’inizio potresti anche pensare di riuscire a tenere a freno la sua possessività, ma vedrai che con il passare del tempo le cose non potranno che peggiorare.

Portalo nel tuo mondo

Se lui non sembra volersi smuovere dalle sue posizioni, proponigli una settimana in cui potrà partecipare a tutte quelle uscite in cui solitamente non è contemplato. Il giovedì sera è dedicato alle amiche? Porta il tuo fidanzato con te, in modo che possa vedere concretamente come sono le vostre uscite. Questo potrebbe essere un ottimo metodo per tranquillizzarlo, perché capirebbe in realtà che (una volta uscita di casa) sei più che innocua.

Pari opportunità

Lui può giocare a calcetto tutte le sere, andare in discoteca con gli amici e messaggiare con tutti (e tutte) mentre tu, se non sei con lui, devi rimanere rinchiusa in casa in attesa di un suo segno? Bene, in una coppia bisogna essere alla pari e quindi, se non puoi uscire tu, non può farlo nemmeno lui. Vedrai che al quarto giorno consecutivo senza calcetto e birretta inizierà a impazzire, lasciandoti un po’ più di libertà. La vita di coppia richiede sacrifici, ma non bisogna mai escludere dal proprio orizzonte una continua apertura all’altro, per poter davvero condividere la vita insieme!

Foto di: Alles-schlumpf.


Vedi altri articoli su: Vita di Coppia |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *