Donne che viaggiano da sole

Donne che viaggiano da sole

In questo terzo appuntamento, Giulia Accardi rivendica il diritto di viaggiare da sole. Perché sì, una donna può viaggiare da sola e esserne più che felice!

-
14/12/2021

Quando dico che viaggio da sola, la reazione più frequente è: “oh wow! Ma non hai paura?! Sei proprio coraggiosa!”. E nonostante io sappia che viene detto in maniera benevola, mi infastidisce sapere che la maggior parte della gente, uomini in primis of course, ritenga che una donna che parte da sola possa rischiare di essere in pericolo. O di sentirsi appunto sola (uuuh non sia mai!).

Nel mondo utopico che desidero infatti, i viaggi di donne in solitaria non sarebbero visti come ribelli, coraggiosi o rischiosi, ma semplicemente il frutto di una scelta di vita personale.

Il mio viaggio da sola

Quando viaggio da sola, ad esempio, ciò che mi meraviglia di più, è l’entusiasmo per l’avventura e l’adrenalina che mi aiutano a trascendere la paura. Quella sana paura che ti assale quando stai per fare qualcosa che non hai mai fatto prima.

Come qualche settimana fa, quando ho deciso di partire per New York, completamente sola.

La mia prima volta nella grande mela, la città che non dorme mai, completamente sola!

Wow direte voi, un po’ pericoloso, no? Una giovane donna tutta sola in una grande metropoli sconosciuta… NO direi io. Piuttosto una giovane donna pronta ad uscire dalla sua comfort-zone e a vivere una delle esperienze più eccitanti della sua vita.

Volevo troppo visitare New York e forse non mi sarebbe dispiaciuto andare in compagnia ma vuoi per gli impegni di lavoro, vuoi per il budget non ero mai riuscita a organizzarmi con amici. Quindi mi sono detta perché aspettare? Se non ora, quando? E così nel bel mezzo di una notte di fine novembre ho comprato i miei biglietti!

Risultato? Non avrei potuto fare scelta migliore, questo viaggio mi ha portato più consapevolezza delle mie capacità, mi ha fatto credere ancora di più in me stessa.

Ragazza controlla il tabellone dei voli in partenza
Ragazza che viaggia da sola

Cosa significa viaggiare da sole

Ovviamente ogni viaggio, va fatto in totale sicurezza, io ad esempio prima di ogni partenza, sono solita informarmi su ogni dettaglio. Dal tipo di pressa elettrica allo studio della cartina della città, a come spostarmi dall’aereoporto all’albergo.

Viaggiando da sole, passo dopo passo, si scopre qualcosa di sé e si finisce per scoprire o ritrovare se stesse.

Da viaggiatrice solitaria, quello che mi colpisce è il totale senso di libertà e il vedere che riesco a fare tutto ciò che voglio senza l’aiuto di nessuno spostando la linea immaginaria dei miei limiti sempre più in la.

Poi ho anche realizzato che la mia compagnia è un’ ottima compagnia e quando si sta bene con stesse tutto assume un’altra prospettiva!

Giulia Accardi
  • Scrittore e Blogger