Come smettere di piangere e reagire

Come smettere di piangere e reagire

Tutti piangono, ma ci sono certe situazioni che ci portano ad avere un periodo nero. Ecco alcuni consigli per smettere di piangere e reagire.

Piangere è una cosa che capita a tutti, donne e uomini, bambini e anziani, non c’è un età per smettere di piangere, capita sempre, per qualsiasi motivo. A volte è la gioia che ci fa scorrere le lacrime, altre volte la tristezza, altre volte ancora il ricordo di qualcosa o di qualcuno che adesso ci manca molto. Questo genere di pianto è fisiologico, accomuna tutte le persone e ci rende, appunto, umani. Ci fa rigenerare e capire quali sono le cose importati, è un modo per rigenerarsi, per andare avanti nella nostra vita. Un modo per resettare quello che abbiamo vissuto, per scaricare le nostre tensioni più nascoste e liberarci da un peso.

A volte però il pianto non è fisiologico. Spesso sentiamo parlare di “piangersi addosso”, ovvero la capacità di alcune  persone di vedere sempre il lato negativo delle cose, delle persone, delle situazioni che vivono. Ecco allora che è importante capire che quel pianto non è più fisiologico ma è diventato patologico e non ci permette di vivere bene. Ecco quindi come fare a smettere di piangere e reagire alle diverse situazioni.

Come smettere di piangere

Sembra una cosa semplice, eppure non è così. Le persone con una grande sensibilità quelle che trovano un motivo per piangere sempre e non alzarsi dal divano. Avranno difficoltà a smettere di piangere per ogni evento, lieto o triste della loro vita e alzarsi dal divano. Sicuramente piangere è un modo per eliminare lo stress dalle nostre vite ma, se questo avviene in maniera esagerata e frequente, diventa un problema nella nostra vita e allora come possiamo fare per cambiare atteggiamento? Ecco qualche piccolo segreto per cercare di risolvere questo problema che ci affligge e che spesso ci mette a disagio con gli altri.

Alcuni trucchi

Visto che la vita va goduta e non puoi permetterti il lusso di piangere tutte le sere, ecco qualche piccolo segreto per trattenere il pianto. Il nostro corpo ci viene in aiuto: come sempre, puoi contare su di te, sulla tua forza interiore e sul tuo corpo che ti aiuterà a cambiare atteggiamento sulla vita. Se questo non dovrebbe bastare, ricordati che puoi sempre andare in terapia. Per quanti tu possa sembrare banale, molte persone soffrono di questo problema e sempre più persone hanno bisogno di farsi aiutare.

Concentrati sulla respirazione

Se stai per piangere, che tu sia a casa da sola, con le perone di cui ti fidi o in pubblico, cerca di trattenerti. Prova invece a controllare il tuo respiro. Appena senti la necessità di piangere, per un qualsiasi motivo, prova a controllare il tuo fiato, a respirare in modo corretto e concentrati su quello e non sul fatto che tu abbia voglia di piangere il prima possibile. Quando senti che stai per piangere allora allontanati se ti trovi in un posto pieno di gente e inizia a respirare. Inspira con il naso ed espira con la bocca. Questa tecnica ti aiuterà a rilassarti e a distendere il diaframma. In questo modo potrai rallentare la voglia di piangere prima di tornare tra le persone che ti stanno aspettando.

Concentrati sui movimenti

Se proprio non puoi allontanarti senza essere seguita o senza essere tartassata di domande, prova a toccare le tue mani. Anche questa volta devi concentrarti su quello che fai e non su quello che ti sta accadendo, non pensare alla tua voglia di piangere ma guarda le tue mani. Prova a massaggiarle, con l’indice di una mano, prova a distendere la parte della mano che va dal pollice all’indice della mano opposta. Ripeti questa operazione più volte. Magari cerca prima di provare a casa così, quando ti troverai in pubblico, saprai già se funziona oppure no senza avere brutti scherzi.

Smettere di piangere muovendo gli occhi

Altro metodo efficace per cercare di trattenere le lacrime è quello di muovere gli occhi. Stai attenta a non farlo nervosamente perché potrebbe sembrare che tu abbia dei problemi di salute o dei fastidi agli occhi. Questo potrebbe portare il tuo interlocutore a chiederti come ti senti, ad interessarsi alla tua salute e quindi, se sei una persona molto sensibile, potresti non poter più trattenere le lacrime e piangere a dirotto in un posto poco adatto. Se puoi allontanati dalla gente, poniti accanto ad una finestra con un bel panorama così, se qualcuno dovesse disturbarti e chiederti il perché della tua assenza, tu puoi sempre dire che avevi voglia di ammirare lo splendido paesaggio che hai di fronte. Una volta sola prova  a muovere gli occhi prima a destra e poi a sinistra. Dopo ancora chiudili piano, qualche goccia uscirà sicuramente ma non sarà un pianto copioso e ti basterà usare una punta di fazzoletto per asciugare le tue lacrime.

Sposta la tua attenzione

Se ti rendi conto che stai per metterti a piangere perché un pensiero triste si è insinuato nella tua mente oppure perché stai ascoltando una canzone particolarmente triste. Cerca di distrarti. Pensa a qualcosa di allegro della tua vita. Qualcosa che ti piace, un ricordo felice. Non deve essere necessariamente una cosa realmente accaduta. Puoi pensare di essere in un posto che ti piace, in compagnia di qualcuno che ti fa stare bene oppure ancora, in casi estremi puoi pensare ad qualcosa di assolutamente falso. Non importa, la cosa giusta in questo momento è che il tuo pianto si plachi e che tu riesca a prendere in mano le redini della tua vita. Senza doverti nascondere per piangere e senza dover giustificare continuamente i tuoi occhi rossi per le troppe lacrime.



Sogni e numeri significato e interpretazione dei sogni
Myself

Sogni e numeri: significato e interpretazione dei sogni

Sognare formiche, che cosa significa
Myself

Sognare formiche, che cosa significa?

Errori da evitare con una ragazza con il ciclo
Myself

Errori da evitare con una ragazza con il ciclo

Non vado d'accordo con mio padre cosa posso fare
Myself

Non vado d’accordo con mio padre: cosa posso fare?

Cosa significa sognare di allattare
Myself

Cosa significa sognare di allattare

Smartworking quanto e come ha inciso sulla nostra vita
Myself

Smartworking: quanto e come ha inciso sulla nostra vita

Come fare amicizia in ufficio
Myself

Come fare amicizia in ufficio

Cosa significa sognare di partorire
Myself

Cosa significa sognare di partorire

Innamorata del mio coinquilino, come gestire la situazione
Single e Dating

Innamorata del mio coinquilino, come gestire la situazione?

Ti sei innamorata del tuo coinquilino e non sai come comportarti? Ecco qualche consiglio.

Leggi di più