Come diventare più sicuri di sé in pochi passi

Cosa alimenta le nostre insicurezze personali? E’ solo colpa del mondo esterno o in qualche maniera siamo complici nel gioco del renderci persone insicure?

Gli altri ci sembrano sempre così disinvolti e sicuri di sé, sembra che abbiano un registro di comportamenti collaudato per ogni situazione della vita, risultando sempre adeguati. Così combattiamo anche noi per cercare di fare fuochi d’artificio; spesso rifugiandoci nel mondo dei social media, dove il confronto con gli altri è mediato e dove ogni selfie e ogni post sono una richiesta di conferma di accettazione da parte degli altri. Cuoricini e like sono diventati una realtà fragile su cui costruiamo la nostra autostima e la sicurezza in noi stessi. Proviamo a capire la situazione e scoprire come diventare più sicuri nel mondo reale.

Sai fare a meno dei social media? Fallo

Hai mai provato a cancellare o sospendere il tuo profilo Facebook o Instagram? Ti sembra dura o impossibile? Riflettici: è una gran perdita di tempo, fagocita energie e soprattutto, ci rende spesso frustrati e insicuri. Gli altri postano foto della loro vita invidiabile, patinata da filtri di diverso genere che noi spesso dimentichiamo esistere e questo siamo certi che abbia un effetto positivo su di noi? Se già siamo persone insicure ci affossa ancora di più. Proviamo a fare a meno di questo tavolo di confronto virtuale, oltre che inutile, con gli altri.

Cimentati in qualcosa con costanza

È davvero difficile mantenere alte le prestazioni in un mondo dove l’attenzione richiesta è sempre più multitasking. La verità però è che per fare bene una cosa, diventare abili e sicuri in quell’ambito, bisogna concentrarvisi completamente e non mollare (ad esempio inscrivetevi in piscina!). Volete perdere qualche chilo? Impostate il vostro piano di azione e non sgarrate: sì; se avete deciso di andare a correre ogni mattina non boicottate la sveglia e cercate di rispettare l’impegno per un mese almeno. Se la spegnete, recuperate la sera. Questo vi farà sentire coerenti, sicuri di voi e delle vostre possibilità se vi impegnate. provare per credere.


Se avete fatto qualcosa bene fatevi i complimenti

Chi è insicuro non è generoso con se stesso e solitamente non gode di un’altissima autostima. Dovete però concentrarvi su quelli che sono da considerare successi e focalizzarvi con razionalità su questi. Dire “non sono capace di gestire questa situazione”, “non cambierò mai”, “ho sbagliato tutto ancora”, altro non è che generalizzare l’approccio all’esistenza dove voi vi distinguete in realtà, come tutti, per essere bravi a fare qualcosa. Stilate una lista, scrivendo anche le cose più semplici: “so preparare delle torte buonissime”, “so far ridere gli altri”, “so cucire bene” etc. Vi sembrerà stupido ma se ogni giorno arricchite la lista comincerete a sentirvi più sicuri. Fatevi aiutare da chi vi ama a riconoscere i vostri meriti se fate fatica a vederli.

Sperimentate!

Per chi è insicuro a volte è proprio impensabile l’idea di buttarsi a capofitto in situazioni sconosciute, ma a volte la terapia d’urto serve. Potete farvi aiutare da un’amico e chiedere un supporto, ma se potete cercate di affrontare queste situazioni nuove da soli. All’inizio sarà da panico ma, immersi nella situazione da affrontare, scoprirete di avere risorse di sopravvivenza magari anche molto performanti.



Perché non fare gli auguri di buon anno all'ex fidanzato
Myself

Perché non fare gli auguri di buon anno all’ex fidanzato

Sogni erotici femminili più ricorrenti: i significati
Myself

Sogni erotici femminili più ricorrenti: i significati

Myself

Mi sono innamorata del mio migliore amico

Chi è che non soffre di carenza d'affetto? Ecco come uscirne
Myself

Carenza d’affetto? Ecco come uscirne

Myself

Body positivity, i profili Instagram da seguire per stare bene con se stesse

Myself

Come imparare ad avere coraggio

Myself

Ci si innamora solo tre volte nella vita, lo dice la scienza

Myself

Coming out a 30 anni

L'uomo Peter Pan: conquistarlo, guarirlo o evitarlo?
Single e Dating

L’uomo Peter Pan: conquistarlo, guarirlo o evitarlo?

Simpatico e seducente, l’eterno bambino è un grande conquistatore. Ma cosa fare se proprio lui rifugge da ogni impegno?

Leggi di più