Bipolarismo: che cos’è e a cosa è dovuta la depressione bipolare

Il disturbo bipolare è un problema da non sottovalutare e si manifesta con fasi di completa depressione alternati a periodi maniacali.

Depressione bipolare o bipolarismo.
Il disturbo bipolare è un disturbo che alterna fasi depressive a fasi maniacali.

Il bipolarismo, conosciuto anche come depressione bipolare, è un disturbo psichico molto importante e che richiede un’attenzione clinica; questo perché tale problematica è caratterizzata da due fasi, una durante la quale il soggetto colpito è affetto da vera e propria depressione, e un’altra fase detta ipomaniacale, che si manifesta con un umore eccessivamente elevato e sensazione di onnipotenza.

Durante il periodo maniacale, il paziente colpito ha un flusso di pensieri molto rapido, tanto che risulta difficile seguirlo. Questa fase rispetto la precedente dura molto meno; infatti, il periodo critico di depressione può durare fino ad un mese e può portare anche a tentativi di suicidio. Cerchiamo di capire meglio cos’è il bipolarismo e quali possono essere le cause scatenanti.

Cos’è il bipolarismo

Il bipolarismo è un disturbo psichico costituito da due fasi ben distinte e riconoscibili; una di depressione, caratterizzata da umore molto basso, senso di tristezza generale e una brutta sensazione che niente sia più in grado di dare piacere. Ma non è tutto, perché durante questa prima fase il paziente tende a perdere appetito, sonno e memoria; fino a casi in cui si arriva al suicidio.

Dopo la prima fase di down che di solito è la più lunga, si ha una fase ipomaniacale, in cui si avverte la sensazione di essere invincibili e onnipotenti. Inoltre, la fase maniacale è caratterizzata da eccessivo ottimismo e iperattività, che può portate fino a comportamenti impulsivi, un esempio sono lo shopping compulsivo e la dipendenza da gioco d’azzardo, tutto ciò può sfociare fino ad atteggiamenti pericolosi e aggressivi non solo per se stessi, ma anche per gli altri.

A cosa è dovuta la depressione bipolare

Le cause scatenanti la depressione bipolare sono ad oggi ancora sconosciute e poco precise; secondo la medicina, questa problematica può essere causata da diversi fattori. Uno fra questi è l’incidenza genetica, ma anche la struttura cerebrale, che nelle persone affette da questa patologia risulta essere differente rispetto ad un soggetto sano.

Per riconoscere il bipolarismo basta fare attenzione ai comportamenti della persona, perché questa problematica alterna due fasi ben distinte e separate e, ovviamente, facilmente riconoscibili. Ecco i sintomi che si manifestano durante la depressione bipolare:

• iperattivismo
• agitazione o eccitazione
• insonnia
• parlare frettolosamente di tanti argomenti diversi
• intolleranza e aggressività
• tristezza
• scarsa concentrazione
• perdita di appetito o eccessiva fame
• stanchezza
• pensieri sulla morte e al suicidio

In caso di bipolarismo la cosa più importante da fare è sempre quella di rivolgersi al proprio medico di fiducia e, successivamente, la diagnosi da parte di uno specialista.


Vedi altri articoli su: Myself |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *