Pulire con il sale: tutti i rimedi casalinghi

Perfetto per pulire pentole, il sale è indicato anche per eliminare i cattivi odori dalle condutture e far brillare superfici in ottone, oro, argento e rame

sale
Il sale è un ottimo alleato per la pulizia della casa

Siete contrarie all’utilizzo di detersivi chimici e industriali? Siete da sempre attente all’ambiente e vorreste convertirvi ad abitudini ecosostenibili anche in fatto di pulizia per la casa? Il sale può essere un valido alleato. Oltre al bicarbonato, che com’è noto ha proprietà sbiancanti e disinfettanti e può essere utilizzato per la pulizia del piano della cucina, del frigorifero, come per lavare la biancheria e gli indumenti dei più piccoli, anche il sale può essere molto utile per far brillare superfici e allontanare i cattivi odori.

Per pulire pentole, abiti e scarichi

Grazie alle sue caratteristiche abrasive, assorbenti e deodoranti, infatti, il sale è perfetto per eliminare la muffa dagli indumenti. Avete dimenticato il passeggino sul balcone e durante la notte ha piovuto molto? Non vi resta che staccare dallo scheletro del passeggino la parte di stoffa imbottita e lavarla in lavatrice facendola poi asciugare in un ambiente caldo. Se nonostante il lavaggio le macchie di muffa non se ne sono andate potete strofinare la parte interessata con del sale da cucina miscelato con acqua e aceto bianco (o limone) e farlo asciugare nuovamente. Il sale è un ottimo rimedio anche per la pulizia delle pentole. Avete bruciato lo spezzatino o il risotto vi è rimasto sul fondo della padella? E’ sufficiente metterla in ammollo con una manciata di sale grosso per eliminare senza fatica residui di cibo e bruciature. Sale fino mescolato a bicarbonato ed acqua bollente possono invece aiutarvi a mandare via i cattivi odori e a ripulire gli ingorghi delle tubature: per mantenere pulito lo scarico del lavandino, infatti, non è sempre necessario acquistare prodotti industriali costosi, a volte è sufficiente mettere a bollire dell’acqua con del sale e versarla nelle condutture per risolvere il problema.

Pulizia di cornici, anelli ed orecchini

Molte massaie già conoscono le proprietà schiarenti dell’aceto e lo utilizzano regolarmente per far tornare a splendere anelli e catenine d’oro. Per una pulizia ancora più efficace all’aceto è possibile aggiungere anche del sale e della farina bianca: un composto che non solo farà tornare a brillare i gioielli, ma potrà essere utilizzato anche per strofinare superfici in argento, ottone e rame. E’ sufficiente distribuire il preparato, realizzato con lo stesso quantitativo di sale, farina e aceto, su un panno umido da strofinare sulla zona interessata per poi risciacquare con cura il piatto in rame, la cornice in argento o la testata del letto in ottone e asciugarle con uno straccio. Per le parti in acciaio è invece consigliato unire al sale del succo di limone e una volta passato sulla superficie sporca o opaca risciacquare accuratamente. Il sale ha proprietà abrasive quindi bisogna fare attenzione a non lasciare il composto troppo a lungo sulla superficie da lavare, mentre è perfetto per mantenere i fiori freschi e profumati. Vi hanno regalato per il compleanno un mazzo di rose o di tulipani? Aggiungete un paio di cucchiaini di sale nell’acqua del vaso e i vostri fiori resteranno freschi più a lungo.


Vedi altri articoli su: Consigli per la casa | Pulizie di Casa |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *