Come pulire le valigie dopo un viaggio

Fedeli compagne di avventura, le valigie raccolgono una grande quantità di sporco: ecco alcuni consigli per lavarle e mantenerle in ordine, pronte per una nuova destinazione

Valigie in aeroporto
Le valigie in aeroporto subiscono numerosi 'maltrattamenti' e finiscono con il raccogliere molto sporco

Quando si torna da una vacanza o da un viaggio bisogna fare i conti non solo con la saudade da rientro, ma anche con tutte le incombenze pratiche che la fine di un viaggio comporta, ovvero disfare i bagagli, fare il bucato e, last but not least, pulire le valigie. Che ci si sposti in aereo, in treno o in macchina, borse e borsoni finiscono inevitabilmente con il riempirsi di polvere, macchie e sporco di ogni genere, pertanto, prima di metterle via, è necessario lavarle a fondo, onde evitare spiacevoli sorprese e odori sgradevoli al successivo utilizzo.

Come pulire le valigie di tessuto

Valigia tessuto morbida Eastpak
Se non ha parti in cartone, la valigia in tessuto morbida può essere lavata in lavatrice
La prima cosa da fare quando si pulisce una valigia, di qualunque tipo essa sia, è controllare in tutte le tasche e negli angoli di non avere dimenticato nulla, soprattutto nulla di deperibile o di prezioso che potrebbe rompersi e danneggiare il rivestimento interno. Eseguito questo check, le valigie di tessuto morbide vanno messe a rovescio e scrollate vigorosamente (meglio sul balcone o in giardino), mentre nelle valigie di tessuto rigide è necessario passare un aspirapolvere per le briciole.

Una volta eliminato ogni eventuale residuo, le valigie di tessuto morbide possono essere lavate in lavatrice a 30°, utilizzando poco detergente delicato e ammorbidente ed escludendo la centrifuga, oppure immergendole in una bacinella di acqua tiepida addizionata di detersivo e lasciandole in ammollo un paio d’ore, avendo poi cura di risciacquarle molto bene per non lasciare tracce di sapone che, asciugando, finirebbero con l’alonare il tessuto.

Valigia tessuto rigida Samsonite
La valigia di tessuto rigida va pulita con un panno umido, all'interno e all'esterno
In entrambi i casi, prima di procedere con il lavaggio bisogna controllare che nelle valigie non ci siano parti in cartone. Se le borse presentano rinforzi di questo tipo è necessario verificare se si possono rimuovere: se la risposta è sì, è possibile metterle in lavatrice o in ammollo, in caso contrario è necessario procedere come per le valigie di tessuto rigide, ovvero lavare tanto l’interno che l’esterno con una spugna o un panno bagnati in acqua tiepida con detergente delicato o sapone di Marsiglia. Un’ottima alternativa ai prodotti per la pulizia sono i detersivi naturali fatti in casa – qui potete trovare tutte le informazioni su come prepararli con il fai-da-te.

Per rimuovere l’eventuale colla residua degli adesivi identificativi del volo utilizzati dalle compagnie aeree è possibile adoperare una spazzola dalle setole rigide, mentre nel caso di macchie difficili e particolarmente resistenti si può provare con uno smacchiatore, dopo averne testato la compatibilità su una porzione di tessuto della borsa poco visibile o del tutto nascosta. Potete trovare tutti i consigli per pulire i tessuti nel nostro articolo di approfondimento.

Tanto le valigie di tessuto morbide che le valigie di tessuto rigide vanno fatte asciugare all’aria aperta, all’ombra, possibilmente coprendole con un telo di plastica, e delle seconde devono essere lavate con un detergente delicato per le superfici anche le parti in plastica e/o in metallo e le ruote.

Come pulire le valigie rigide

Valigia rigida Delsey
La valigia rigida con rivestimento esterno plastificato può essere lavata con un detergente delicato
Per pulire le valigie rigide con rivestimento esterno plastificato il procedimento da seguire è lo stesso che per quelle in tessuto: anche in questo caso, infatti, è necessario per prima cosa verificare che tutte le tasche e gli angoli siano vuoti, quindi passare un’aspirapolvere per le briciole e infine lavare l’interno con una soluzione di acqua tiepida e detergente delicato o sapone di Marsiglia.

Il rivestimento esterno plastificato, tipico dei bagagli da cabina per esempio, può essere pulito con un detersivo delicato per le superfici e un panno in pelle umido e, nel caso di macchie difficili, con uno sgrassatore, facendo prima una prova su una porzione di valigia poco visibile per verificare che il prodotto non faccia danni.

Come pulire le valigie di alluminio

La pulizia dell’interno e delle parti in plastica e in metallo delle valigie di alluminio va effettuata come nel caso delle valigie rigide in tessuto o con rivestimento plastificato, mentre per lavare l’esterno è possibile ricorrere a rimedi casalinghi oppure utilizzare prodotti specifici che si trovano in commercio nei negozi di vernici e nelle grandi catene dedicate al bricolage e al fai da te.

Valigia alluminio Roncato
La manutenzione della valigia di alluminio può essere effettuata con rimedi casalinghi o prodotti specifici

Per quanto riguarda i rimedi casalinghi, le valigie in alluminio possono essere pulite con soluzioni composte da acqua calda e aceto bianco o alcol denaturato in parti uguali oppure da acqua calda e bicarbonato o sapone neutro con rapporto 3:1, mentre tra i prodotti specifici sono considerati efficaci e utilizzati in particolar modo dai motociclisti il lubrificante multifunzione WD-40, che oltre a essere sbloccante è anche detergente, idrorepellente e anticorrosivo, e il Synpol, una crema che “pulisce, lucida e protegge“.

In caso di dubbio circa la manutenzione delle proprie valigie di alluminio, il consiglio è di verificare le istruzioni d’uso fornite dalla casa madre e, qualora fossero andate smarrite, contattare quest’ultima per avere informazioni sulla procedura di pulizia da osservare.


Vedi altri articoli su: Consigli per la casa | Pulizie di Casa |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *