Come pulire il forno

La pulizia del forno: uno sporco lavoro, ma qualcuno lo deve pur fare. Con i consigli della nonna e qualche accorgimento sarà più facile

forno

Prezioso alleato per le nostre migliori creazioni culinarie, il forno ci mette a dura prova quando arriva il momento di pulirlo per bene. Vediamo insieme qualche consiglio della nonna, e pulire il forno sarà una passeggiata… o quasi.

È uno sporco lavoro, ma qualcuno lo deve pur fare

Pulizia del forno: i consigli della nonna
Pulizia del forno: i consigli della nonna
La prima raccomandazione è – per quanto sia probabilmente una delle attività più faticose da fare in cucina – di pulire il forno regolarmente: per evitare che lo sporco si incrosti e “incattivisca”: una volta alla settimana o ogni due settimane, a seconda di quanto lo usiamo e soprattutto se ci cuociamo cibi molto grassi.

Prodotti chimici o naturali?

Accanto ai prodotti in commercio, da utilizzare seguendo bene le istruzioni – sono pur sempre prodotti chimici, e dobbiamo evitare che contaminino i cibi che cuciniamo – esistono rimedi piuttosto tradizionali ma efficaci: prodotti naturali e detersivi fai da te.

I consigli della nonna: sale, limone, bicarbonato e aceto

Ecco i nostri quattro migliori amici quando si tratta di pulire il forno, da combinarsi e utilizzare in base al livello di sporco presente. E non prima di aver rimosso tutte la parti mobili, da pulire con acqua e detersivo. Come usarli?

Per una pulizia basica strofiniamo direttamente sulle pareti del forno un limone tagliato a metà: otterremo una blanda azione sgrassante. Anche una miscela di acqua, aceto e sale è adatta per un’azione delicata.

Sale: un'arma per la pulizia del forno
Sale: un'arma per la pulizia del forno

Per lo sporco di vecchia data, sciogliamo un po’ di aceto in acqua calda e puliamo con un panno: vedrete, sarà più efficace di molti prodotti chimici. Stesso discorso con acqua e bicarbonato.

Ma se non vogliamo avere nessuna pietà verso lo sporco che non fa più brillare il nostro forno, mescoliamo acqua, bicarbonato e sale fino ad ottenere una sorta di pasta, di buona consistenza. Distribuiamo poi sulle pareti con l’aiuto di un panno umido, strofinando dove necessario, e lasciamo agire un’ora, per poi risciacquare bene. Ci stupiremo di quanto potere abrasivo avremo ottenuto col nostro composto!

Due trucchi finali

Eccovi infine altri due trucchi per la pulizia del forno:

  • Limone: per sgrassare e profumare
    Limone: per sgrassare e profumare
    Aiutiamoci con la temperatura. Se dopo aver applicato un detergente naturale facciamo riscaldare il forno a un centinaio di gradi ne rafforzeremo l’azione sgrassante.
  • Profumiamo il forno. Infornare uno o due mezzi limoni spremuti o il loro succo – dai 10 ai 30 minuti – non solo renderà più semplice pulire con la spugna, ma darà al forno un piacevole profumo.

Insomma, pulire il forno può non essere un incubo. A proposito, non vi è venuta già voglia di fare una torta?


Vedi altri articoli su: Consigli per la casa | Pulizie di Casa |

Commenti

  • angela

    provero’ a pulire il forno con questo rimedio ,i rimedi della nonna vanno sempre bene

  • Manuela Di Paola

    sì, funzionano sempre :) poi facci sapere!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *