Come profumare armadi e cassetti

Biancheria e abiti sempre piacevolmente profumati nei nostri mobili. Vediamo come fare.

Profumatori per armadi

Aprire l’armadio, socchiudere un cassetto e sentire un odore che sa di fresco e di pulito, ma anche di ricordi e sensazioni che riemergono da un passato più o meno lontano. Avere la biancheria che emana odori deliziosi è più facile di quanto si possa pensare, sia che ci affidiamo a prodotti commerciali sia che decidiamo di realizzarli con le nostre mani.

Rimedi naturali

Per creare dei profumi davvero nostri dobbiamo avere a portata di mano fiori di lavanda essiccati; dei piccoli sacchetti fatti in cotone o con un’altra stoffa traspirante; diversi sassolini, di quelli porosi; fragranze naturali e oli essenziali.Se ci piace l’odore persistente della lavanda, riponiamo i fiori secchi nei sacchettini e sistemiamoli agli angoli di armadi e cassetti. L’importante è assicurarsi che la lavanda sia essiccata per bene, altrimenti c’è il rischio che il fiore ancora fresco macchi abiti e biancheria. Quando la fragranza si esaurirà, il che avverrà comunque dopo parecchie settimane, basterà sostituire i fiori. Se la lavanda non ci piace molto o ci annoia, possiamo sostituirla con foglie di menta, ottime unite a bucce di arancia essiccata. Altrimenti possiamo usare anche dei sassolini leggeri impregnati di oli e fragranze essenziali, scegliendo la fragranza che più ci piace. Anche in questo caso il metodo è molto semplice. Basterà immergere questi sassolini, che dovrebbero essere tipo pietra pomice, nell’olio o nella fragranza scelta per almeno 24 ore, dopodiché lasciamoli asciugare all’ombra fino a quando non saranno completamente asciutti in modo che non rischino di macchiare di unto i nostri capi. Questo secondo rimedio naturale permette di variare gli odori che ci avvolgeranno ogni volta apriremo armadi e cassetti. Ma tanti altri ce ne sono: che ne dite di un’arancia o un mandarino antitarme? Con uno spillo fate tanti fori sull’agrume nei quali bisogna infilare chiodi di garofano e lasciamo essiccare una settimana. Aggiungiamo una stecca di cannella, leghiamo con un nastro e appendiamo il nostro profumatissimo antitarme a una gruccia dell’armadio. Comunque seguendo…il nostro naso, possiamo realizzare tanti pout-pourri usando le fragranze che più ci piacciono.

Altre idee

Ovviamente nei negozi vendono tanti prodotti per profumare armadi e cassette, sfruttando sempre la presenza di fragranze e oli gradevoli all’olfatto. Bustine, saponette profumate, fogli di carta imbevuti. Oramai bomboniera molto in voga per matrimoni e battesimi sono proprio i gessetti profumati da usare nella biancheria.


Vedi altri articoli su: Consigli per la casa |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *