Come coltivare l’avocado in casa

Far crescere una piantina di avocado in casa è semplicissimo, bastano alcuni semplici accorgimenti ed il risultato è garantito.

01/06/2016

In molte, dopo aver tagliato e sbucciato l’avocado, magari per preparare una deliziosa insalata light di pollo, si saranno chieste cosa fare con il nocciolo rimasto e se si possa piantare. La risposta è sì. Bastano alcuni semplici accorgimenti e in poco tempo dal seme nascerà una piantina di avocado, che si può tenere e far crescere in casa anche sul terrazzo o sul davanzale.

Materiale

  • Nocciolo di avocado
  • 4 stuzzicadenti
  • 1 bottiglia di plastica / 1 tazza / 1 bicchiere
  • Forbici

Procedimento

Prendere il nocciolo e pulirlo sotto l’acqua corrente (o con della carta da cucina) dai residui rimasti della polpa del frutto, quindi asciugarlo con cura.

Prendere una bottiglia di plastica e tagliarla circa a metà con le forbici, quindi riempirla d’acqua (al posto della bottiglia si possono usare anche una tazza o un bicchiere).

Infilzare 4 stuzzicadenti su 4 lati opposti del nocciolo di avocado, leggermente più in basso del centro.

Facendo attenzione al verso del nocciolo (la parte liscia verso l’alto e la parte che presenta un piccolo segno tondeggiante, da cui usciranno le radici, rivolta verso il basso) inserirlo al centro della bottiglia, con i 4 stuzzicadenti che poggiano sul bordo di plastica e il seme parzialmente immerso all’interno dell’acqua.


Leggi anche: Riciclo creativo con le bottiglie di plastica


[dup_immagine align=”aligncenter” id=”207386″]

A seconda della stagione possono passare alcuni giorni o alcune settimane prima che il seme inizi a germogliare.

Si vedranno in un primo momento affiorare le radici e successivamente si farà strada, rompendo il nocciolo, la vostra piantina di avocado.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”207389″]

Volendo una volta che la piantina sarà cresciuta abbastanza sarà possibile trapiantarla in un vaso, con terra e torba. In questo caso la pianta probabilmente avrà un po’ di difficoltà ad assorbire i nutrimenti che le servono e in alcuni casi bisognerà aiutarla a crescere fertilizzando il terreno.