Calza della Befana fatta in casa

La calza della Befana più bella? E' quella realizzata da voi!

Calza della Befana fatta in casa

Ormai ci siamo: dopo il Natale e i suoi regali, il Capodanno con i fuochi di artificio, le lenticchie benaugurali e i brindisi all’anno nuovo, ci avviciniamo all’Epifania, che, come dice la tradizione, tutte le feste porta via!

Per i bambini, tuttavia, l’Epifania rappresenta, più che la fine delle feste invernali, un’ulteriore occasione di ricevere doni, dolciumi e quant’altro – tipicamente, infatti, l’Epifania segna l’arrivo della Befana, la simpatica vecchina che colma le calze dei bimbi con balocchi, dolciumi e sorprese.

Calza dell'Epifania Homemade
La scelta della calza è molto importante: alcune famiglie scelgono le calze più belle da appendere al camino o alla porta della camera in attesa della visita della dolce vecchia e del suo carico di dolciumi; altre famiglie, invece, si affidano alle proposte commerciali che affollano gli scaffali dei negozi intorno a questo periodo: sempre più spesso, infatti, è possibile trovare calze dei personaggi preferiti dei nostri bambini confezionate e pronte per essere appese. Tuttavia, se vogliamo rendere l’Epifania una festa veramente speciale per i nostri bambini, potrebbe essere una buona idea confezionare la tanto agognata calza dell’Epifania noi stesse. Per le mamme più creative, infatti, non sarà difficile realizzare una bellissima calza personalizzata per alimentare ancor di più i sogni e le fantasie dei loro cuccioli.

Per realizzare una calza homemade, basteranno pochissimi materiali e tanta fantasia!

Occorrente

  • Fogli o scampoli di feltro poco spesso o pannolenci
  • Cartoncini
  • Spago spesso e colorato
  • Elementi decorativi come campanelli, merletti, glitter e quanto più vi suggerisce la vostra fantasia!

Procedimento

Fatevi un giro per il web e trovate, sui motori di ricerca, la sagoma di una calza natalizia. Stampatela su del cartoncino resistente e ritagliate la sagoma della calza.

A questo punto, prendete due fogli di feltro o pannolenci, adagiatevi il vostro modello e disegnate con una matita la sagoma della calza, quindi ritagliate le due calze.

Sovrapponete le due calze e cucite insieme i bordi con dello spago o del filo di lana spesso: non fate un lavoro di fino –  se la cucitura si vedrà, il risultato sarà ancora più bello, specie se il filo che avete scelto è di un tono contrastante rispetto a quello della calza. Quando cucite, abbiate cura di lasciare aperto e scucito il lato superiore della calza, per poterla riempire di dolci e leccornie.

Una volta che la vostra calza sarà pronta, sbizzaritevi per decorarla: campanelle, finta pelliccia, ma anche bordini in glitter o, perché no, se siete brave nel ricamo, una targhetta con ricamato il nome del bimbo che riceverà la calza – la fantasia deve farla da padrona qui, quindi sbizzarritevi il più possibile e realizzate quello che renderà il vostro cucciolo felice!

L’ultimo passaggio prevede di cucire una fettuccia di tessuto all’estremità della calza: in questo modo, vi sarà più facile appendere la calza al camino, all’albero, alla porta di vostro figlio, o dove la vostra tradizione vi impone di farlo.

Adesso arriva la parte più divertente: riempire la calza! Piccoli giochi saranno ben accetti, così come soldini di cioccolata ben auguranti, ma anche dell’ottimo carbone dolce, magari realizzato proprio da voi.

Non vi resta che godervi il sorriso dei vostri bimbi la mattina dell’Epifania!


Vedi altri articoli su: Consigli per mamme | Décor e Fai da te | Riciclo creativo |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *