Arnica come rimedio naturale cosa cura

Arnica come rimedio naturale: cosa cura

È tra le piante medicinali più utilizzate al mondo grazie alle sue innumerevoli proprietà benefiche: ecco come e quando utilizzare l’arnica come rimedio naturale

Chi vive in montagna lo sa bene: nei pascoli verdeggianti che si ravvivano nel periodo estivo, tra maggio e agosto è facile imbattersi in un fiore dalle numerose proprietà benefiche per il nostro organismo. Parliamo dell’arnica! Con i suoi petali giallo-arancio, sbuca tra l’erba montana ed è nota per essere un ottimo rimedio naturale contro dolore, infiammazioni, scottature e altro ancora. Dell’arnica, non è solo il fiore ad avere proprietà curative: tutta la pianta è un vero toccasana, a patto che non sia assunta per via orale poiché velenosa.

L’arnica come rimedio naturale

La natura ci offre una grande varietà di piante, erbe, fiori, molti dei quali alleati per la salute dell’essere umano. L’arnica montana ad esempio è nota per essere un ottimo rimedio naturale che si presta a diversi utilizzi. Questa erba dalle molteplici proprietà benefiche viene utilizzata per realizzare prodotti medicinali, disponibili in diverse forme farmaceutiche.

Come detto, questa pianta è tipica degli habitat montani, dove in estate si creano le condizioni perfette per il suo sviluppo. Oggi però è possibile anche coltivarla, seguendo le indicazioni degli esperti, al fine di permetterne la crescita e la fioritura.

Le proprietà benefiche contro traumi e contusioni

Le persone abituate a vivere in montagna, un tempo, sapevano bene che l’arnica era un perfetto rimedio naturale contro piccoli traumi fisici. Non solo: questa prodigiosa erba era utilizzata anche per combattere la stanchezza, dopo le faticose giornate di lavoro manuale.

L’arnica, infatti, contiene alcune particolari sostanze – flavonoidi e triterpeni – che le conferiscono proprietà lenitive e antidolorifiche. In questo modo diventa un ottimo alleato contro contusioni, gonfiori, strappi e stiramenti muscolari, distorsioni ed ematomi. Inoltre, contribuisce alla cicatrizzazione di piccole ferite.

Utile contro le infiammazioni e irritazioni

Non solo: grazie al suo contenuto di lattoni sesquiterpenici, come elenalina, quest’erba è ideale contro le infiammazioni, soprattutto quelle che attaccano bocca e gola. L’elenalina ha un’azione emolitica nel sangue, capace di impedire il rilascio del fattore di trascrizione NF-kB, che è alla base dei processi infiammatori e nei meccanismi immunitari.

Allo stesso modo, l’arnica si rivela un ottimo rimedio naturale contro le fastidiose punture di insetti e le piccole scottature, riducendo il prurito ed eventuali irritazioni.

L’uso in fitoterapia

L’arnica è una delle piante medicinali più utilizzate al mondo, anche perché contiene sostanze curative in quasi ogni sua parte. Oltre all’arnicina – un glucoside che la rende simile alla canfora – si possono estrarre anche fitisterina, acido gallico e tannino.

L’impiego di questa erba curativa è molto comune in fitoterapia, per realizzare prodotti che si trovano facilmente in erboristeria. In particolare, i fiori dell’arnica possono essere lasciati a macerare – secondo precise indicazioni, dosi e condizioni ambientali – in una soluzione alcolica o in un olio vettore, ottenendo rispettivamente la tintura madre e l’oleolito. Dalla pianta si estrae anche un ottimo olio essenziale, il cui impiego è comune per creare impacchi contro il dolore da piccoli traumi e gonfiori.

Le forme farmaceutiche in commercio

Essendo un ottimo rimedio naturale, l’arnica è utilizzata anche per preparazioni farmaceutiche, come unguenti, pomate, gel e spray, a esclusivo uso esterno. Un massaggio con uno di questi prodotti, ad esempio, può rivelarsi particolarmente alleviante non solo contro contusioni e strappi, ma anche in caso di piccoli dolori dovuti a colpi d’aria o all’accumulo di acido lattico. Inoltre, in commercio esistono anche cerotti a base di arnica dall’azione antireumatica.

Controindicazioni

Anche l’arnica, pur essendo un ottimo rimedio naturale dalle proprietà curative. Ha le sue controindicazioni che è bene conoscere per evitare spiacevoli inconvenienti in caso di utilizzo.

Intanto, come già accennato, si tratta di una pianta medicinale portentosa se utilizzata esternamente, sull’epidermide ma che può rivelarsi molto velenosa se ingerita. L’eventuale assunzione per via orale, infatti, può provocare nausea, vomito, vertigini, mal di testa, ma anche problemi per più seri al cuore, come tachicardia o addirittura un collasso cardiocircolatorio. In commercio, esistono comunque forme farmaceutiche per uso interno come granuli, compresse, gocce, disponibili in farmacia.

Le preparazioni che contengono un’alta quantità di arnica non andrebbero utilizzate su ferite aperte. Infine, mai abusare di preparazione a base di arnica perché un uso eccessivo e prolungato potrebbe originare reazioni allergiche. Per tutti questi fattori, è sempre consigliabile consultare un medico prima di utilizzare tali preparazioni, soprattutto se si è in gravidanza.



Bardana per curare l'acne usi e consigli
Rimedi Naturali

Bardana per curare l’acne: usi e consigli

Malva rimedio per sfiammare il colon
Rimedi Naturali

Malva: rimedio per sfiammare il colon

Cerfoglio rimedio naturale contro punture di insetti
Rimedi Naturali

Cerfoglio: rimedio naturale contro punture di insetti

Mastice di Chios gli usi e le proprietà benefiche
Rimedi Naturali

Mastice di Chios: gli usi e le proprietà benefiche

Il bergamotto: gli usi e le proprietà benefiche
Rimedi Naturali

Il bergamotto: gli usi e le proprietà benefiche

Cistite: curarla con rimedi naturali
Rimedi Naturali

Cistite: curarla con rimedi naturali

Tulsi:i benefici straordinari del basilico santo
Rimedi Naturali

Tulsi: i benefici straordinari del basilico santo

Resveratrolo per rinforzare i capelli: in quali alimenti si trova
Rimedi Naturali

Resveratrolo per rinforzare i capelli: in quali alimenti si trova

Bardana per curare l'acne usi e consigli
Rimedi Naturali

Bardana per curare l’acne: usi e consigli

Colpisce soprattutto gli adolescenti ma no è raro si presenti in età adulta: ecco come curare l’acne con la bardana, un rimedio totalmente naturale.

Leggi di più