Massaggio thai con olio: benefici

Il massaggio thai con olio, più comunemente conosciuto come massaggio thailandese, è influenzato dallo yoga e dalla medicina indiana ayurvedica e si basa su pressioni e compressioni su zone del corpo.

Massaggio thailandese.
Il massaggio thai si basa su digitopressioni effettuate su tutto il corpo.

Il massaggio thailandese affonda le proprie radici nella cultura orientale, ed è per tale ragione che risente fortemente dell’influenza della cultura buddhista e della medicina ayurvedica.

In più, questa tipologia di massaggio è legata anche allo yoga; basti pensare che se ci si sottopone a un massaggio thai si andranno ad assumere posizione specifiche dello yoga classico.

Questo massaggio si effettua con olio e con pressioni e compressioni su zone specifiche del corpo, chiamate “meridiani”; queste pressioni vengono praticate dal massaggiatore attraverso gesti e manovre con piedi e mani, si tratta di movimenti che sembrano una vera e propria danza sul corpo della persona che riceve il massaggio.

Detto questo, non ci resta che scoprire insieme tutti i benefici del massaggio thailandese.

I benefici del massaggio thai

I benefici del massaggio thai.
Il massaggio thai allevia dolori cervicali, muscolari e lo stress.

Il massaggio thai ha moltissimi benefici: primo fra tutti è la profonda sensazione di relax e appagamento, data dalla digitopressione che sblocca tutti i punti di tensione del corpo, permettendo all’energia di fluire.

Ma non è tutto, perché questa tipologia di massaggio aumenta e favorisce la flessibilità, perché allunga la muscolatura e i tendini e, di conseguenza, favorisce il corretto allineamento dell’apparato scheletrico.

Tutto ciò lo rende efficace per chi ha problemi all’altezza della cervicale, per chi soffre di mal di schiena e dolore alle articolazioni.

In più, allevia le cefalee, combatte stress e affaticamento, libera il corpo dalle tossine accumulate ed è efficace anche contro l’insonnia e la cellulite.

La durata minima del massaggio thai è di circa un’ora e mezza, ma può anche durare sulle tre ore.

Ovviamente, è sconsigliato in caso di ernie, osteoporosi, vene varicose e problemi cardiaci.


Vedi altri articoli su: Abbasso lo stress | SPA |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *