Dieta Dash contro l’ipertensione: come funziona?

Dieta Dash contro l’ipertensione: come funziona?

Scopiamo i principi su cui si fonda il regime alimentare previsto dalla dieta Dash.

La dieta DASH, anche nota come Dietary Approaches to Stop Hypertension, è una dieta nata negli USA negli anni ’90, con lo scopo di prevenire e curare l’ipertensione arteriosa.

Si tratta di un programma alimentare sviluppato dagli studiosi dell’Università di Harvard nell’ottica di migliorare lo stato di salute di chi la segue e per combattere il problema dell’ipertensione, ma anche patologie come le malattie cardiache, l’ictus, il cancro, il diabete e l’osteoporosi.

Secondo i ricercatori l’adozione di questo piano alimentare favorisce la riduzione della pressione sistolica di 6 mmHg e della pressione diastolica di 3 mmHg.

Gli studi hanno evidenziato anche la riduzione del rischio di infarto a 10 anni e dell’insorgenza di calcoli renali.

Negli USA la dieta DASH ha spopolato, perché è stata interpretata come un programma alimentare dimagrante; e da lì si è diffusa in tutta Europa, Italia inclusa, divenendo molto di moda.

Scopriamo come funziona e se è veramente utile, come viene spesso sostenuto.

I principi su cui si fonda questo regime alimentare sono pochi, ma precisi.

Innanzitutto, prevede la riduzione delle porzioni di alimenti nei piatti e un aumento della varietà degli alimenti introdotti settimanalmente, al fine di non annoiare il palato.

Sono raccomandati anche l’abolizione del tabagismo e l’inizio di una regolare e costante attività fisica (ad esempio una camminata di 30 minuti al giorno).

Questa dieta non è tassativamente ipocalorica, a meno che non si parta da una condizione di sovrappeso o obesità.

Ma l’aspetto più importante è rappresentato dalla riduzione dell’apporto giornaliero di sale.

La dieta DASH prescrive un uso massimo giornaliero di sale pari a 2300 mg (o 1500 mg di sodio). Il sale dovrà essere sostituito con spezie ed erbe aromatiche.

Per ridurre il consumo di sale, è bene prediligere il consumo di verdure e frutta di stagione, oltre che di cereali integrali, grassi buoni e proteine di buona qualità.

Bisognerà orientarsi verso verdure non amidacee, frutta non eccessivamente zuccherina, alcuni prodotti lattiero-caseari a minor contenuto di grassi, carni magre (pollo, tacchino, coniglio), cereali integrali (riso integrale, farro integrale, orzo integrale, segale, frumento integrale), legumi, uova, pesce magro, noci, semi ed olio extravergine di oliva.

Sarà fondamentale bere almeno 1,5-2 litri al giorno di acqua oligominerale.

Come si può notare questo programma alimentare punta, non solo alla riduzione del contenuto di sodio giornaliero, ma enfatizza il consumo di alimenti ricchi di potassio, magnesio e calcio, fondamentali per regolare la pressione arteriosa.

Sono da limitare, quindi, carne rossa, dolci ed alimenti grassi e gli alimenti ad elevato contenuto di sale (salumi, formaggi, conserve, alcuni prodotti da forno).

Gli esperti ritengono che questa dieta non si discosti molto dalle caratteristiche della Dieta Mediterranea, per qualità degli alimenti e personalizzazione.

Va però assolutamente evitato il fai da te: questo programma alimentare non è adatto a tutti. Deve esser il medico o l’esperto in nutrizione a valutare se è idoneo per il soggetto che ha di fronte.



Resveratrolo per rinforzare i capelli: in quali alimenti si trova
Rimedi Naturali

Resveratrolo per rinforzare i capelli: in quali alimenti si trova

Troppo zucchero fa male: come evitare gli eccessi
Dieta

Troppo zucchero fa male: come evitare gli eccessi

Olio essenziale di patchouli: gli usi e le proprietà benefiche
Rimedi Naturali

Olio essenziale di patchouli: gli usi e le proprietà benefiche

SPA

San Valentino: 10 proposte per festeggiare all’insegna del benessere

Cerfoglio: rimedio naturale contro punture di insetti
Rimedi Naturali

Cerfoglio: rimedio naturale contro punture di insetti

La dieta macrobiotica: come funziona
Dieta

La dieta macrobiotica: come funziona

Tarme lana: come riconoscerle e come debellarle con rimedi naturali
Rimedi Naturali

Tarme della lana: come riconoscerle e come debellarle con rimedi naturali

Microplastiche, gli effetti sulla salute e come evitarle
Salute

Microplastiche, gli effetti sulla salute e come evitarle

Cinque cibi da evitare a colazione
Salute

Cinque cibi da evitare a colazione

Uno dei pasti più importanti della giornata è la colazione, che ci permette di affrontare la mattinata con l’energia necessaria. Ci sono però alcuni cibi da evitare a colazione, ecco quali sono.

Leggi di più