Trucco occhi permanente: come si fa, durata e prezzo

Tutto quello che c'è da sapere sul trucco semipermanente occhi: cos'è e come si fa, quanto costa e quanto dura, vantaggi e svantaggi.

Sfoggiare uno sguardo profondo e intenso, sempre perfettamente truccato col make up che ci valorizza di più, è uno dei desideri beauty in cima alla wish-list di ogni donna. Specialmente se non si ha molta abilità nel truccarsi, infatti, avere ogni giorno un aspetto curato e con il minimo sforzo è sicuramente un valore aggiunto e una comodità. Fortunatamente, in nostro soccorso arrivano tecniche avanzate e di ultima generazione come il trucco permanente occhi, nato negli Stati Uniti e, ormai da alcuni anni, quotato anche nel resto del mondo e in Italia.

Trucco semipermanente, pro e contro

Si tratta, come il nome stesso fa intuire, di un trucco occhi tatuato, realizzato con dei pigmenti finissimi e durevoli nel tempo che si differenziano da quelli impiegati per i classici tatuaggi. Sono, infatti, ben tollerati dalla pelle e bio compatibili, quindi senza particolari rischi per la nostra salute.

Il trucco permanente occhi presenta tantissimi vantaggi e ben pochi svantaggi, che possono definirsi piuttosto delle controindicazioni. Esistono, infatti, delle particolari criticità, situazioni in cui sottoporsi al trattamento è sconsigliato o comunque necessariamente vincolato a un consulto medico.

Cerchiamo di fare il punto su tutto quello che c’è da sapere sul trucco permanente occhi: cos’è, come si fa, quanto dura, pro e contro, quanto costa.

Cos’è e come si fa il trucco permanente occhi

Il trucco semipermanente occhi è una tecnica molto innovativa che affonda le sue radici negli Stati Uniti ma che, ormai da diversi anni, è approdata anche in Italia. Conosciuta con diversi nomi – da dermopigmentazione a trucco permanente occhi fino a tatuaggio – questa tipologia di trattamento è davvero molto particolare perché si avvale di uno strumento chiamato dermografo studiato appositamente per intervenire sul viso.


Leggi anche: Trucco occhi piccoli, per occhi azzurri, marroni e verdi

Cosa fa il dermografo?

In sostanza, questo strumento introduce dei pigmenti colorati nel derma basale, che è uno strato della nostra pelle. Il dermografo è un dispositivo a cui viene collegato un manipolo che, dopo aver inserito una cartuccia monouso con l’ago, lo spinge avanti e indietro, dentro e fuori, caricandolo del pigmento che verrà introdotto sotto la nostra cute.  Si tratta, come ovvio che sia, di pigmenti certificati e bio compatibili, quindi ben tollerati dalla pelle e senza rischi.

Proprio per questa peculiarità, a differenza dei pigmenti da tatuaggi, sono più fini, ragion per cui il trucco semipermanente occhi richiede dei ritocchi (anche detti “ribattiture”) periodici

Ci sono diversi tipi di trucco semipermanente occhi, a seconda dell’effetto che si desidera ottenere. C’è quello sfumato, per esempio, o quello con eyeliner. Insomma, in base al tipo di look che si preferisce sarà possibile realizzare un trattamento ad hoc e altamente personalizzato, compatibile con le proprie esigenze e i propri gusti.

Eyeliner semipermanente, quanto costa e come funziona

I vantaggi

Questa tecnica di tatuaggio semipermanente ha tantissimi vantaggi, che spingono sempre più donne ad avvalersene. Con il trucco semipermanente occhi è possibile valorizzare lo sguardo creando un effetto ciglia infoltite oppure andando a correggere alcuni inestetismi e piccoli difetti, dall’occhio cadente a quello incappucciato.

Riepilogando sinteticamente, i principali vantaggi sono:

  •  sguardo più profondo
  • ciglia più infoltite
  • occhio cadente corretto
  • contorni più definiti

Trattandosi di un trattamento semipermanente è molto durevole nel tempo – poi, più avanti, approfondiremo quanto dura – e consente di sfoggiare un look impeccabile anche in alcune particolari condizioni, come quando fa molto caldo e perfino al mare.

Svantaggi e controindicazioni

Come ovvio che sia, esistono anche degli svantaggi legati al trucco semipermanente occhi, anche se sarebbe più esatto parlare di controindicazioni. In alcune particolari situazioni, infatti, sarebbe preferibile evitare il trattamento oppure, prima di procedere, chiedere sempre un consulto medico.


Potrebbe interessarti: Trucco anni 70: come truccarsi stile disco e hippie

Esistono delle patologie, infatti, che rendono più rischioso il trucco semipermanente occhi.

Tra le problematiche e le condizioni da tenere presenti ci sono anche:

  • diabete
  • assunzione di vasodilatatori
  • cheloidi
  • gravidanza e allattamento
  • allergie
  • dermatiti
  • psoriasi
  • chemioterapia o radioterapia ancora in corso

Fatta eccezione per queste situazioni particolari, il trucco semipermanente occhi non comporta grossi problemi. Ha, ovviamente, dei tempi di guarigione e dopo il trattamento può subentrare un po’ di gonfiore. Si tratta, però, di criticità che rientrano spontaneamente. Di solito la guarigione completa avviene in un intervallo compreso tra 14 e 40 giorni.

Dopo il trattamento vi invitiamo a seguire sempre le indicazioni dell’estetista, sia sugli accorgimenti da seguire che sulle cose da non fare nei giorni immediatamente successivi alla seduta.

make up

Quanto dura il trucco permanente occhi

Parliamo, a questo punto, della durata del trucco semipermanente occhi. Cominciamo col dire che è estremamente soggettiva poiché ci sono delle variabili che influiscono sul risultato e la sua durata nel tempo, dalla dimestichezza del professionista a cui ci si rivolge alla qualità dei pigmenti, passando per il proprio tipo di pelle.

Una pelle molto grassa e unta, per esempio, difficilmente reggerà bene al trucco tanto quanto una pelle normale o con tendenza al secco. Tutto è estremamente personale, ragion per cui vi invitiamo a valutare bene le circostanze del caso con chi eseguirà il trattamento.

In media, però, la durata del trucco semipermanente è di circa 1-2 anni, con ritocchi da effettuare regolarmente a cadenza semestrale o annuale, se lo si preferisce.

Quanto costa il trucco permanente occhi

Come per tutti i trattamenti estetici o medico-estetici, anche in questo caso non esiste una regola fissa e univoca. Il prezzo, infatti, dipende dalla città in cui ci si trova e dal centro a cui ci si rivolge.

In media, il costo della prima seduta oscilla tra i 250 e i 400 euro. I ritocchi annuali hanno un costo medio di 200 euro circa, mentre quelli semestrali di 150 euro. La frequenza dei ritocchi dipende, in sostanza, da come la pelle di chi si sottopone al trattamento reagisce al pigmento.

Tirando le somme, il trucco semipermanente occhi è un trattamento sicuro, ben tollerato dalla pelle e con tanti vantaggi. Esistono, come abbiamo potuto scoprire insieme, anche degli svantaggi o meglio delle controindicazioni. Vi invitiamo a rivolgervi sempre a persone qualificate e a diffidare di prezzi troppo bassi, che potrebbero celare l’utilizzo di strumenti e pigmenti di scarsa qualità. Qualora vi troviate in una delle situazioni di criticità descritte, chiedete sempre al vostro medico o al vostro dermatologo prima di sottoporvi al trucco semipermanente occhi.