Tattoo maori. Il medium è il tatuaggio

Il tatuaggio può voler dare un messaggio. I disegni intrecciati, tipici dei tattoo maori, hanno vari significati. Scegliendo quello più affine alla propria personalità o al proprio ideale, si sceglie un preciso messaggio.

Polpacci tatuati_Diatriba Tattoo
Polpacci tatuati_Diatriba Tattoo
  • Polpacci tatuati_Diatriba Tattoo
  • In bikini con maori sulla schiena / Tattoo Care
  • tatuaggio maori sul braccio_Bananatattoo_Viterbo
  • Maori tatuato sulla schiena / Dark Side Tattoo e Piercing
  • Guerriero Maori / Shutterstock
  • Maori sul braccio by Armonia Tattoo
  • Maori sul polpaccio by Armonia Tattoo

La storia della vita in un tatuaggio

MacLuhan diceva che il medium è il messaggio. In questo caso il medium è il tatuaggio.
Ce ne sono di tanti tipi, la loro storia appartiene ad antiche tribù e conserva profondi significati. I tatuaggi Maori, ad esempio, appartengono ad una popolazione della Polinesia, principalmente nel nord della Nuova Zelanda. Non un vezzo, bensì un rito sacro cui i membri della società si sottoponevano, a partire dall’età che segna il passaggio all’età adulta.
In tempi antichi il tatuaggio, e non tutti ne sono al corrente, era un metodo per medicare il corpo e guarirlo da malattie; successivamente e  con la costituzione dei primi nuclei familiari, il significato subì alcuni mutamenti. In primis nel  passaggio dallo stadio giovanile a quello di uomo e donna adulti, il tatuaggio faceva del corpo una tela il cui dipinto veniva a completarsi nel tempo, raccontando le esperienze che accorrevano nell’arco della vita. Un disegno in itinere.
Le donne, in particolare, impiegavano il tatuaggio per porre in rilevanza alcune parti del corpo come le caviglie, i polsi, le mani.
Data l’importanza del tatuaggio, una sorta di Curriculum Vitae, se vogliamo, con le grandi opere messe in atto nella propria vita e il ruolo sociale ricoperto, va da sé la grande stima riposta nei tatuatori.

Tattoo maori e significati

Come i tatuaggi di animali, anche i tatuaggi Maori si possono racchiudere in due categorie: Moko e Kirituhi. Il primo è il classico tatuaggio facciale di un Maori purosangue, l’indiano d’America; il secondo corrisponde alla parte più decorativa del tatuaggio maori.
Questi disegni intrecciati hanno diversi significati: abbondanza, amore per la natura, angelo custode, armonia, bellezza, canto d’amore, successo, equilibrio…
Motti, leit motiv, skills, ad ognuno il suo tattoo maori a significare una parte di sé, a comunicare qualcosa.
Gli indiani d’America hanno da sempre esercitato grande curiosità, per il grande e vasto universo assiologico. I tatuaggi maori entrano nella nostra cultura e, tramite questi, si prova a raggiungere quell’equilibrio che un guerriero maori tatuava e praticava nella vita.


Vedi altri articoli su: Tattoo |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *