Make up senza nichel: i prodotti e i marchi ai quali affidarsi

Responsabile della formazione di dermatite allergica da contatto, il nichel è un problema per tante persone. Quali marchi cosmetici non contengono nichel? Quali prodotti si possono comprare?

Gran parte della popolazione soffre di allergia al nichel. A quali marchi makeup ci si può affidare?
Gran parte della popolazione soffre di allergia al nichel. A quali marchi makeup ci si può affidare?
  • Gran parte della popolazione soffre di allergia al nichel. A quali marchi makeup ci si può affidare?
  • Nei casi di allergia al nichel, è consigliabile utilizzare prodotti cosmetici nichel-free: prodotti cosmetici naturali o meno ma con assenza di nichel.
  • per essere sicuri davvero dell'allergia al nickel o per sapere se per caso siano coinvolti altri allergeni è necessario fare il Patch Test
  • Possono esistere solamente cosmetici “nichel tested“, contenenti cioè una concentrazione talmente bassa di nichel da non essere in grado di scatenare una reazione allergica in soggetti sensibili a tale sostanza.
  • Bionike è un marchio nichel tested
  • Bionike rivenduta in farmacia e parafarmacia è uno dei marchi con più prodotti formulati appositamente per chi soffre di questa allergia
  • La gamma di prodotti si estende degli ombretti...
  • ...Per arrivare ai Lip Velvet di più colorazioni
  • E comprende anche molteplici prodotti per labbra
  • Disponibile è anche il mascara
  • La Roche-Posay è un marchio francese formulato per le pelli più sensibili
  • La sua linea makeup comprende anche mini palette di ombretti
  • Per la skincare Avène e la sua linea Tolerance Extème fa al caso vostro
  • Teint Compact di La Roche-Posay, per un incarnato perfetto
  • Anche per quanto riguarda la skincare e l'idratazione la Roche-Posay ha una gamma molto vasta di prodotti
  • Toleraine Teint, il fondotinta per le pelli più sensibili
  • Dolomia è un brand made in Italy, reperibile in farmacia o parafarmacia
  • Altri marchi ai quali affidarsi più comunemente reperibili sono KIKO, L’Oréal, Euphidra, Yves Rocher (che ha anche una linea totalmente bio), e il marchio italiano Mediterranea Makeup.
  • Altri marchi ai quali affidarsi più comunemente reperibili sono KIKO, L’Oréal, Euphidra, Yves Rocher (che ha anche una linea totalmente bio), e il marchio italiano Mediterranea Makeup.
  • Altri marchi ai quali affidarsi più comunemente reperibili sono KIKO, L’Oréal, Euphidra, Yves Rocher (che ha anche una linea totalmente bio), e il marchio italiano Mediterranea Makeup.
  • Altri marchi ai quali affidarsi più comunemente reperibili sono KIKO, L’Oréal, Euphidra, Yves Rocher (che ha anche una linea totalmente bio), e il marchio italiano Mediterranea Makeup.
  • Altri marchi ai quali affidarsi più comunemente reperibili sono KIKO, L’Oréal, Euphidra, Yves Rocher (che ha anche una linea totalmente bio), e il marchio italiano Mediterranea Makeup.
  • Matitoni Ehphidra per tutti i gusti
  • Mediterranea Makeup made in italy e nichel tested
  • Per le amanti del bio ci sono più case cosmetiche che mettono a disposizione i loro prodotti, totalmente naturali e anche cruelty free.
  • i Neve Cosmetics, noto brand torinese che tocca tutti i settori del makeup: da quello occhi con le pastello a quello labbra con i Dessert à Levrès al mascara o alle creme.
  • La Biomatita occhi di Nevecosmetics, i Pastello.
  • Dessert à levrès di Neve Cosmetics, uno per ogni gusto
  • Puro BIO reperibile su più e-commerce che propone una vasta gamma di prodotti per il viso e per occhi ad un prezzo molto economico.

Di che cosa si tratta e le precauzioni

Solitamente questa forma di allergia si manifesta con un forte prurito sulla zona interessata, accompagnato da rossore e vescico­le che, se grattate, possono anche infettarsi. Ma, può anche capitare di avere delle reazioni allergiche al nichel in zone del  corpo non inte­ressate dall’ uso dei prodotti cosmetici. Nei casi di allergia al nichel, è consigliabile utilizzare prodotti cosmetici nichel-free: prodotti cosmetici naturali o meno ma con assenza di nichel.

Considerando quindi che, oltre a trovarsi ovunque il nichel è anche contenuto nell’acciaio inox (materiale con cui sono costruiti i macchinari per produrre i cosmetici), non esistono cosmetici realmente “nichel free“, ovvero cosmetici senza nichel. Possono esistere solamente cosmetici “nichel tested“, contenenti cioè una concentrazione talmente bassa di nichel da non essere in grado di scatenare una reazione allergica in soggetti sensibili a tale sostanza. Tuttavia per essere sicuri davvero dell’allergia al nickel o per sapere se per caso siano coinvolti altri allergeni è necessario fare il Patch Test.

A quali marchi affidarsi?

Esistono più marchi che trattano prodotti formulati appositamente per pelli molto sensibili e allergiche al nichel, una su tutte Bionike: rivenduta in farmacia e parafarmacia con prezzi nella media Bionike offreuna vasta gamma di prodotti, dalle ciprie ai correttori, rossetti di più colori e texture ma anche creme per il viso e prodotti per la skincare. Altri marchi sempre reperibili in parafarmacia o farmacia sono sicuramente La Roche-Posay e Avène (linea Tolerance Extème) brand di origine francese che hanno un assortimento piuttosto vasto sia per quanto riguarda il makeup ma anche per la skincare con creme, sieri e anche BB cream specifiche per questa problematica. Made in Italy invece è il marchio Dolomia, reperibile anch’esso presso le farmacie.

Altri marchi ai quali affidarsi più comunemente reperibili sono KIKO, L’Oréal, Euphidra, Yves Rocher (che ha anche una linea totalmente bio), e il marchio italiano Mediterranea Makeup.

Marchi BIO

Per le amanti del bio ci sono più case cosmetiche che mettono a disposizione i loro prodotti, totalmente naturali e anche cruelty free. È il caso di Neve Cosmetics, noto brand torinese che tocca tutti i settori del makeup: da quello occhi con le pastello a quello labbra con i Dessert à Levrès al mascara o alle creme. Sempre Bio e sempre italiano è il marchio Puro BIO reperibile su più e-commerce che propone una vasta gamma di prodotti per il viso e per occhi ad un prezzo molto economico. Anche il marchio Erbolario, di recente è uscito con una linea di makeup specificatamente nichel tested.

Ricordatevi di controllare smepre la lista degli ingredienti se è possibile e la dicitura “nichel – tested“.


Vedi altri articoli su: Allergie e intolleranze | Make up | Salute | Skincare |

Commenti

  • Mascia

    Fra le marche da Lei citate alcune NON sono nichel tested. Guardare gli ingredienti non serve a nulla perchè il nichel per legge non è un ingrediente ammesso. Chi è allergico al nichel deve usare solo prodotti con la dicitura nichel tested, la cui presenza in genere dev’essere sotto 1 ppm (ma per legge non può superare i 5 ppm, se non sbaglio).

  • Lucia

    Free Age, marchio made in italy con nichel tested

  • Arianna

    Mettere Bionike e Kiko nella stessa lista di “marche a cui affidarsi” mi sembra davvero poco serio!
    Usavo Bionike (sapendo di essere ipersensibile e allergica), l’ho usato per anni e tutto è stato sempre sotto controllo, poi in occasione del mio matrimonio mi sono lasciata tentare da Kiko, per via della scelta dei colori, e dato che le prime volte sembrava che non mi desse fastidio, ho continuato a truccarmi con kiko (ombretti in colori delicati).
    Non l’avessi mai fatto! Maledico il giorno in cui ho messo piede nel negozio Kiko: è un prodotto subdolo, a me che sono allergica non ha fatto reazione subito, ma mi ha irritata con lentezza, quasi senza farmene rendere conto. Dopo qualche settimana avevo le palpebre infastidite, gli occhi rossi… ci ho dato poco peso, sono chiara, delicata, mi dicevo… dopo pochi mesi mi sono ritrovata con una diagnosi di blefarite cronica (prima non avevo mai avuto manco una congiuntivite in tutta la vita!), e ero affetta da calaziosi, un calvario; un calazio si è ‘incistato’ fino al punto che ho dovuto operarmi alla palpebra per toglierlo.
    Superfluo dire che nel frattempo avevo ovviamente, e da tempo, smesso di truccarmi e buttato ogni prodotto Kiko nell’immondizia, ma il male era fatto e ora non posso ancora truccarmi, con nulla, nonostante dall’inizio di questa storia siano passati 3 anni e mezzo.

  • Maria Concetta Zappulla

    Buongiorno sono troppo Inc…..x poter definire una ditta seria la bio Nike,una volta mi fidavo anche se non ho usato molto questi prodotti .Avrei voluto sapere il numero di telefono ma non riesco a trovare.Volevo far sapere ai competenti di questa ditta se mai c’è ne fossero che ho passato un brutto quarto d’ora,il tutti xke ho usato una crema che si chiama defence xAGE Skinergy prima di espormi al sole , sotto forma di crema idratante e che io faccio sempre con altre creme ,mai usato protezione al viso .E successo x 2 giorni prima e dopo ,non vi dico il bruciore al viso non mi sono esposta nelle ore molto calde.Dopo i 2giorni mi sveglio tutta gonfia e ustionata solo al viso,non sto a raccontare la mia preoccupazione,vado subito dal medico ero ustionata ,s UI bito cortisone crema e monitoraggio,brutta esperienza,ammetto che ho sbagliato a metterla prima del sole ma non era scritto da nessuna parte che non dovevo espormi al sole anche perché so che la mettono gli intolleranti,comunque ad oggi ho le croste in viso .Speriamo bene altrimenti saranno guai .Io ho già mandato la crema a esaminare e poi vedremo.ah dimenticavo era un campioncino di farmacia scadenza 2020

  • Irene

    mi scusi tanto signora Zappulla ma non ci si espone MAI al sole senza un adeguata protezione e soprattutto nelle ore più calde, il suo non credo sia un problema della Bionike ma più che altro dovuto ad una sua mal conoscenza di norme basilari, esistono creme viso che hanno già un fattore di protezione, se ha problemi con la pelle a maggior ragione deve stare attenta a determinate cose.

  • Maria

    Kiko. . Ma per favore. ..sono finita in ospedale
    col labbro gonfio perché la commessa mi ha detto che la matita e il rossetto erano senza nickel. .. io sto usando i prodotti It Style adesso è vi assicuro che non ho prurito inoltre li ho trovati a prezzi abbordabili… non sono nikel tested ma come mi hanno spiegato essendo prodotti italiani è vietato l’uso di sostanze al nikel perciò la percentuale è molto bassa, mi sto trovando benissimo anche col.fondotinta che in verità lo uso.solo in occasione

  • Maria

    Signora Zappulla non ci si espone al sole con le creme idratanti in quanto attirano i raggi uv, per noi che abbiamo una pelle delicata sopratutto ci vuole una protezione solare 50 anche quando usciamo di casa, si figuri se andiamo al mare ! Io con tutta la.protezione avevo le gote rosse sotto l’ombrellone!

  • Silvia

    Sono anni che uso ombretti, matite e mascara Kiko, poi a maggio improvvisamente inizio ad avere problemi ad un occhio (sensazione di un corpo estraneo e calo della vista, sensibilità alla luce solare, prurito e gonfiore/rossore lungo la palpebra dove si mette la matita). Non ho dato subito peso alla cosa, pensando fosse un periodo di stanchezza dovuto all’uso prolungato del pc; a luglio la prima visita dall’oculista che mi diagnostica una congiuntivite papillo-follicolare con cheratite filamentosa!!! Eseguo la terapia antibiotica per 15 gg ed evito di truccare gli occhi se non con mascara preso in farmacia ipoallergenico. Dopo quasi un mese la congiuntivite è sparita ma il mio occhio non sta ancora bene, nonostante il tampone oculare sia negativo e dalle visite non emerge nulla. Ho fatto una prova: ho messo della matita colorata nelle palpebre ….dopo circa 3 ore mi sono ritrovata con l’occhio impazzito e a fine giornata pure l’altro sano ad avere problemi. La mattina seguente mi sono svegliata con entrambi gli occhi gonfi, arrossati e pruriginosi….. Oggi butto tutto quello che riporta la scritta KIKO!!!!

  • anne dem

    anche La Roche-Posay, malgrado questo suo bel nome che fa tanto scientifico, mi ha procurato un incredibile allergia alle labbra per avere messo tre volte un suo rossetto….

  • Silvia

    Io ho usato bionike per la mia allergia agli occhi e mi sono trovata malissimo come la mettevo gli occhi mi andavano in fiamme eppure dovrebbe essere uno dei prodotti piu buoni per chi ha problemi di allergia …..

  • Marilena

    Anche io allergica al nichel,la bionike presenta tracce di nikel.Io adesso uso prodotti di erboristeria di una linea senza nichel ,piombo ,rame,dia per shampoo color che male ap ed altro.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *