Capelli effetto bagnato: la tendenza del momento

Capelli effetto bagnato: la tendenza del momento

Si chiama wet look, ovvero capelli effetto bagnato. Realizzarli non è affatto difficile, ecco come avere una chioma all’ultima moda.

I capelli effetto bagnato non passano mai di moda, e se siete a caccia di idee adesso sapete a quale acconciatura puntare per essere trendy e sfoggiare un look accattivante. La vostra chioma con effetto bagnato, nota anche come wet look, sarà sempre una perfetta alleata del vostro stile sia in occasioni più significative che in qualsiasi luogo di vacanza. I capelli ad effetto bagnato possono essere realizzati in pochi e semplici step e renderanno il vostro outfit sexy ed intrigante, anche se opterete per uno stile più casual.

Inoltre potrete ricorrere al wet look senza problemi in qualsiasi circostanza sia per i capelli lunghi che per quelli corti: via libera ad un tocco selvaggio che metterà in risalto ancora di più il vostro viso.

Capelli effetto bagnato: una tendenza di successo

I capelli effetto bagnato, a differenza di altre acconciature più complesse e difficili da realizzare, celano numerosi vantaggi: si tratta infatti di una tendenza particolare che va ad unire al vostro stile un tocco raffinato e grintoso allo stesso tempo, ideale per essere sempre al top e sfoggiare un hairstyle da fare invidia sia durante il giorno che in occasioni speciali durante la sera.

Inoltre, se opterete per la chioma ad effetto bagnato potrete finalmente dire addio a tutto quello stress e a quelle fatiche tipiche della realizzazione di pettinature complesse che si rivelano una vera e propria schiavitù.

Per sfoggiare un wet look perfetto infatti non avrete bisogno di ripetere estenuanti passate con la piastra. Potrete realizzare i capelli ad effetto bagnato in pochi e semplici step, anche comodamente a casa con pochissimi prodotti.

Wet Look: la fase preparatoria

Se non vedete l’ora di realizzare il vostro look selvaggio con i capelli effetto bagnato, ricordate che dovrete rispettare dei piccoli accorgimenti per ottenere un risultato perfetto e soprattutto duraturo. La fase preparatoria di questa tendenza è quella più importante poiché da essa dipenderà il risultato finale: se avete i capelli corti o di media lunghezza tirateli indietro aiutandovi con il gel. Quest’ultimo potrete facilmente reperirlo in commercio sotto forma di varie tipologie a prezzi davvero convenienti.

Se invece avete dei capelli più lunghi dividete la chioma in due facendo una riga centrale. Questo step vi consentirà di procedere con i passaggi successivi in modo più facile e sbrigativo.

Il primo passo per ottenere un wet look d’effetto è di lavare i capelli utilizzando un balsamo apposito poiché è particolarmente importante per questa acconciatura sfoggiare una chioma morbida e lucente. Effettuare un lavaggio con shampoo e balsamo è dunque un accorgimento fondamentale per la realizzazione del wet look.

Come realizzare i capelli effetto bagnato?

Per ottenere il vostro wet look da far invidia a tutti non vi resta che munirvi di un prodotto apposito: il gel, che potrete acquistare in qualsiasi punto vendita specializzato per parrucchieri oppure all’interno dei supermercati. Tenete conto però che più è lunga la vostra chioma più dovrete applicare una maggiore quantità di gel ma attenzione a non eccedere nelle dosi onde evitare di schiacciare troppo i capelli e ridurre l’effetto voluminoso.

In alternativa al gel potrete anche usufruire di una spuma, ideale per garantire un effetto bagnato assolutamente naturale. Per riuscire in questa impresa e realizzare il trend molto in voga dei capelli ad effetto bagnato, una volta che vi siete muniti di gel o spuma, stabilite se desiderate estendere il wet look su tutta la chioma, sulle lunghezze oppure se applicarlo solo lungo le punte. A questo punto estraete man mano una moderata quantità di gel con le mani e stendetela a strati partendo dalle radici alle punte, aiutandovi con un pettine a denti stretti che vi consentirà di distribuire correttamente il prodotto.

Capelli effetto bagnato e capelli con gel: quali sono le differenze?

In molti pensano che una semplice pettinatura con gel sia la stessa cosa dei capelli ad effetto bagnato. In realtà non è affatto così: il wet look si differenzia dalla semplice applicazione di gel sulla capigliatura. Ma in cosa consistono tali differenze? Ebbene sì, una volta terminate tutte le fasi di realizzazione del wet look, non potrà assolutamente mancare un prodotto indispensabile per questa tendenza: si tratta dell’olio effetto bagnato, necessario per completare il tutto e conferire alla chioma quella lucentezza tipica dell’effetto wet. Il risultato finale sarà più che sorprendente: i vostri capelli appariranno naturali, selvaggi e al tempo stesso lucenti e morbidi. Ricordate inoltre che per un wet look ben riuscito si sconsiglia di ricorrere all’asciugatura dei capelli con l’uso del phon e di lasciarli asciugare in modo naturale prima di procedere alla realizzazione dei capelli effetto bagnato.

E per un tocco più personalizzato, potrete sbizzarrirvi creando delle vere e proprie onde, ideali per un effetto ondulato, quindi ancora più selvaggio: in questo modo la vostra chioma apparirà spettinata e luminosa.

I capelli effetto bagnato sono una tendenza assolutamente versatile: infatti se desiderate uno stile più ordinato e meno selvaggio non vi resta che pettinare la vostra chioma effetto bagnato all’indietro come per realizzare una specie di coda di cavallo che non risulti eccessivamente alta.

Wet Look Raccolto: come realizzarlo?

Potrete realizzare un’acconciatura raccolta sui capelli ad effetto bagnato per ottenere uno stile glamour e sofisticato, ideale per occasioni speciali come cerimonie ed eventi. Il wet look raccolto vi consentirà di sfoggiare uno stile unico che si discosta dalle tradizionali acconciature.

Anche in questo caso realizzarlo è semplicissimo: addomesticate le vostre radici e le lunghezze aiutandovi con il gel o la spuma, portando tutta la chioma all’indietro e creando una sorta di coda bassa. In alternativa, potrete puntare ad un’acconciatura composta ed ordinata applicando gel o mousse per modellare la vostra chioma: se desiderate portarla sciolta, impiegate l’effetto wet unicamente su un lato della testa oppure sulla parte frontale o solo sul ciuffo.



Come curare i capelli in estate
Hairstyle

Come curare i capelli in estate

Maschera fai da te per capelli ricci
Hairstyle

Maschera fai da te per capelli ricci

Maschera per capelli fai da te con miele
Hairstyle

Maschera per capelli fai da te con miele

far crescere i capelli più in fretta
Hairstyle

5 modi per far crescere i capelli più in fretta

Hair SPA: i trattamenti che fanno bene ai capelli
Hairstyle

Hair SPA: i trattamenti che fanno bene ai capelli

Dyson airwrap: perché costa così tanto l'arricciacapelli
Hairstyle

Dyson Airwrap: perché costa così tanto l’arricciacapelli

Capelli corti, le tendenze del 2020
Hairstyle

Capelli corti, le tendenze del 2020

I tagli di capelli più famosi di film e serie tv
Hairstyle

I tagli di capelli più famosi di film e serie tv

Quanto costa rifarsi il naso
Bellezza

Quanto costa rifarsi il naso

La rinoplastica è oggi sicuramente uno degli interventi più complessi in chirurgia estetica, e richiede tempo adeguato, grande cura e altrettanta esperienza. Ma in cosa consiste? E, soprattutto, quanto costa?

Leggi di più