Depilazione all’inguine: metodi e consigli

Con l'estate alle porte diventa fondamentale prendersi cura del proprio corpo, a partire dalla depilazione dell'inguine, per sfoggiare un bikini perfetto

Ceretta all'inguine
Una depilazione accurata e che non lasci rossori è uno dei primi passi per prepararsi all'estate e alla prova costume

Sta arrivando l’estate e si avvicina la prova bikini. In questi casi per noi donne diventa fondamentale la depilazione, sopratutto delle parti delicate. La depilazione dell’inguine può essere fastidiosa, soprattutto se si sceglie di utilizzare la ceretta, che però risulta essere il miglior modo per avere pelle liscia più a lungo. Esistono comunque diversi metodi di depilazione oltre alla ceretta, come rasoio e creme. Oltre ai metodi anche le tipologie sono cambiate nel tempo, infatti è possibile depilare solamente la zona bikini oppure procedere a una depilazione completa.

Depilazione con il rasoio

Il rasoio classico è sicuramente un metodo veloce ed indolore, ma il pelo viene tagliato e la sua ricrescita è molto rapida, si aggira tra i 2 e i 4 giorni. Mai radersi a secco, è consigliabile farlo sotto la doccia utilizzando sapone o schiume depilatorie. L’alternativa è l’utilizzo di rasoi elettrici, in questo casi la ricrescita viene rallentata perché il pelo non verrà tagliato, ma verrà estratto il bulbo.

Depilazione con crema depilatoria

Rappresenta un altro metodo indolore, ma è consigliata solo per depilazioni classiche e non troppo sgambate. La durata della depilazione in questo caso non supera le 3 settimane, ma attenzione se avete la pelle sensibile. Infatti queste creme depilatorie agiscono bruciando il bulbo pelifero ed in alcuni casi potrebbero causare rossori soprattutto sulle pelli sensibili.

Depilazione con ceretta

Ceretta all'inguine
Ceretta a caldo
Rappresenta il metodo più classico di depilazione e che garantisce una durata notevole, ma anche quello più doloroso. Questo metodo può essere effettuato presso un centro estetico o più comodamente a casa attraverso l’utilizzo di cerette a caldo o strisce monouso. Negli ultimi anni oltre la ceretta classica, che andava a pulire esclusivamente la zona che fuoriusciva dagli slip, hanno preso piede tipologie come la ceretta brasiliana e quella totale. La prima è nata dalle spiagge di Rio e consiste nell’eliminazione quasi totale dei peli pubici, mentre la totale ne prevede l’eliminazione integrale.

Oltre ai metodi è bene conoscere le varie tipologie di depilazione e per ognuna di queste è indispensabile prendersi cura della zona trattata sia prima che dopo la depilazione, attraverso la giusta idratazione e l’uso di uno scrub per prevenire la comparsa di peli superflui.

Depilazione integrale

La più dolorosa di tutte è quella tipologia che prevede la completa eliminazione dei peli pubici, scelta anche da molte dive del cinema, ma poco diffusa.

Brazilian Wax o ceretta brasiliana

Questa tipologia che prende dal nome del paese in cui è nata è la più comune forma di depilazione tra le donne. Consiste nella completa eliminazione dei peli lasciando solamente un piccolo quadratino sul pube.

American Style

Consiste nell’eliminazione quasi totale dei peli pubici e dei peli sulle labbra, questa tipologia lascia solo un triangolino di pelo nella parte superiore ed è una delle depilazioni più dolorose.

Playboy wax

Conosciuta anche come ceretta alla francese e diventata famosa grazie alle conogliette di playboy dalle quali prende il nome. È un tipo di ceretta che lascia una piccolissima strisciolina nella parte superiore del pube eliminando completamente tutti gli altri peli.

Depilazione classica

Consiste in una depilazione che elimina solo i peli in eccesso che tendono a fuoriuscire dagli slip e solitamente non risulta essere troppo sgambata.


Vedi altri articoli su: Skincare |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *