Cromoterapia: come funziona la terapia dei colori

Cromoterapia: come funziona la terapia dei colori

Scopriamo la cromoterapia, come funziona, dove agisce e quali sono i colori utilizzati.

La cromoterapia, o terapia dei colori, è una delle terapie alternative che sfrutta i colori e la loro influenza sull’organismo.
Vediamo quali sono le basi su cui si fonda la cromoterapia e come funziona.

La cromoterapia, nota anche come terapia dei colori, fa parte della galassia delle terapie alternative e non convenzionali, quindi non scientifiche, che sfrutta la lunghezza d’onda dei vari colori per agire sulle energie alterate dei soggetti, riportandole all’equilibrio.

Utilizzata prevalentemente per agire sugli squilibri emotivi, che secondo la cromoterapia sono i principali responsabili di alcune malattie, ha una lunga tradizione e viene praticata soprattutto in Oriente.

Scopriamo quali sono le sue basi e come funziona.

Le basi della cromoterapia

Il fondamento della cromoterapia è fisico: ogni colore ha una lunghezza d’onda specifica e a seconda del colore utilizzato sul corpo, questo potrà essere in risonanza oppure in dissonanza con le varie lunghezze d’onda.

Di conseguenza, in base al risultato, si avrà uno stato di equilibrio o di disequilibrio e trovare la giusta vibrazione in risposta a un determinato colore serve a ristabilire l’equilibrio energetico del corpo.

La cromoterapia viene utilizzata in genere nella medicina olistica e vuole curare soprattutto malattie di natura psicosomatica o altre legate alla sfera emotiva, come ansia, stress, stanchezza.

La terapia dei colori viene spesso praticata in associazione alla teoria dei chakra, che in medica ayurvedica indicano i vari punti energetici nel corpo umano.

Così come i chakra influenzano parti distinte del corpo umano e possono agire in positivo o in negativo sulla salute, provocando disturbi e malesseri, così i colori appartenenti a una determinata gamma cromatica possono migliorare o peggiorare l’equilibrio energetico.

I colori

Quali sono i colori utilizzati nella cromoterapia? I colori utilizzati sono essenzialmente quelli dell’arcobaleno, quindi i 3 primari e qualche loro combinazione. Vediamo i principali.

Il rosso ha un potere energizzante, stimola l’attività fisica e mentale e aiuta negli stati dolorosi.

L’arancione è un colore vitaminico e aiuta a ritrovare l’ottimismo e la felicità.

Il giallo è il colore adatto per lo sport in quanto influisce positivamente sul tono muscolare e sulla qualità dei riflessi.

Il verde aiuta a ristabilire l’equilibrio delle funzioni organiche ed è particolarmente indicato per calmare stati di ansia e irritabilità.

Il blu è il colore del rilassamento e della calma.

Il viola favorisce la meditazione e la concentrazione, andando ad agire a livello mentale.



Remise en forme post abbuffate: i trattamenti più efficaci
Skincare

Remise en forme post abbuffate: i trattamenti più efficaci

Migliori prodotti coreani viso
Skincare

Migliori prodotti coreani viso

Capelli corti, le tendenze del 2020
Hairstyle

Capelli corti, le tendenze del 2020

I tagli di capelli più famosi di film e serie tv
Hairstyle

I tagli di capelli più famosi di film e serie tv

Rossetto naturale giapponese: il Komachi Beni
Make up

Rossetto naturale giapponese: il Komachi Beni

I trattamenti da fare per essere bellissima a Capodanno
Skincare

I trattamenti da fare per essere bellissima a Capodanno

Lavare il viso con la quinoa i benefici e perché farlo
Bellezza fai da te

Lavare il viso con la quinoa: i benefici e perché farlo

Acido ialuronico per le rughe al viso pro e contro
Skincare

Acido ialuronico per le rughe al viso: pro e contro

Acido ialuronico per le rughe al viso pro e contro
Skincare

Acido ialuronico per le rughe al viso: pro e contro

La sua efficacia è indiscutibile ma è bene usarlo nel modo giusto. Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’acido ialuronico.

Leggi di più