Bronzer: baciate dal sole

La nuova frontiera del make-up autoabbronzante

bronzer

Le frontiere del make up sembrano non avere confini e quando si pensa che ormai sia stato inventato di tutto (e di più), ecco che arriva l’ultima creazione che rivoluziona il nostro modo di truccarci, modificando il nostro punto di vista, o la finalità.

Le patite delle lampade a oltranza ne andranno pazze (e la pelle ringrazierà), mentre le Biancaneve dal viso perennemente candido (anche dopo 6 mesi di esposizione ai raggi solari dell’equatore) riusciranno finalmente ad avere un incarnato dorato.

Di che cosa stiamo parlando? Ma del bronzer ovviamente!

Che cos’è?

Si tratta di un prodotto che può essere utilizzato per due scopi, ovvero per vivacizzare il colorito del viso, donandogli quell’aspetto delicatamente abbronzato che non guasta mai (e che fa sempre la sua bella figura), diventando un sostitutivo della cara vecchia terra. In alternativa si può utilizzare anche per il contouring, che serve a delineare e definire i tratti somatici, creando zone d’ombra e luce che caratterizzino i visi più paffuti e rimpolpino quelli più scavati, correggendo quelle piccole imperfezioni che tutte abbiamo (Gisele Bundchen ad esempio lo utilizza per ‘stemperare’ il suo nasino non proprio alla francese).

Consistenze ed effetti

Il bronzer può avere diverse consistenze, infatti esiste in versione cremosa, liquida, gelatinosa e in stick, le quali vanno tutte stese con un bel pennello morbido (in modo da non creare delle divisioni nette di colore decisamente poco naturali oltre che antiestetiche), sfumando con dolcezza tutto il prodotto in ogni parte del viso, compresi i lobi delle orecchie.

Come se non bastasse poi il nostro bronzer può essere in versione matte o shimmer, ovvero opaca o lucida, da scegliere in base all’risultato che si vuole ottenere: il primo è perfetto per dare quell’effetto da abbronzatura primaverile, mentre il secondo può essere un ottimo sostituto del fard grazie alla sua luminosità che accende il viso di mille scintille.

Marche e caratteristiche

bronzer di Neve Cosmetics
I bronzer Maldive, Bahamas, e Seychelles di Neve Cosmetics (che propone anche Chocoholic, la versione in cialda per un effetto super opaco) sono semplicissimi da stendere grazie alla loro composizione a base minerale, rendendo così decisamente più facile il raggiungimento di un effetto omogeneo e discreto. Il primo, grazie alla sua natura opaca, dona un colorito naturale molto elegante, mentre Bahamas regala un aspetto luminoso anche alle pelli più chiare (come se non bastasse poi può essere utilizzato anche come ombretto). Seychelles invece è indicato soprattutto per chi ha una carnagione tendente all’olivastro ed è alla ricerca di un effetto scintillante da vera diva, un po’ alla Beyonce potremmo dire.

bronzer in polvere kiko

 

 

Per le amanti dell’abbronzatura c’è il Bronzer Powder di Kiko (disponibile in ben 6 nuance differenti) dalla consistenza vellutata che aderisce perfettamente alla pelle del viso senza macchiare i vestiti. Se si è alla ricerca di un effetto super naturale bisogna iniziare a stendere il prodotto partendo dagli zigomi, i lati della fronte e le ali del naso,

 

 

Bronzer elf pocket

 

 

 

 

 

La versione pocket di E.l.f. invece, oltre a donare un colorito delicato e leggero, contiene al suo interno anche un pratico pennellino per stendere la terra e creare la tonalità che più si adatta al nostro tipo di pelle. Perfetto per chi ha bisogno di un make up omogeneo a lunga tenuta e senza imperfezioni.

 

 

 

 

Bronzer Essence shimmer

 

 

E’ stupendamente impalpabile e con un leggero effetto shimmer il Sun Club Bondi Beach di Essence, che può essere applicato su viso e corpo, per un risultato a tutto sole che vi farà sembrare appena sbarcate dai Caraibi.

 

 

 

Bronzer Mua in polvere

 

Risultato luccicoso anche per il Mosaic bronzer di MUA che, grazie alla sua composizione a più colori (beige, rosa, marroncino, e così via), più essere intensificato o alleggerito a proprio piacere, in base al colorito della propria pelle. Come se non bastasse poi la sua composizione formata da pigmenti del bronzer e le tonalità di blush, lo rende perfetto per essere utilizzato per entrambi gli scopi.

 

 

Bronzer Chanel Las vegas

 

 

 

Tra i più venduti troviamo il Las Vegas di Chanel, un vero e proprio tripudio di bagliori e luccichii che dora la pelle senza eccessi, per un risultato elegante e raffinato di una leggera abbronzatura. E’ particolarmente indicato per chi non ama i make-up troppo costruiti ed evidenti, prediligendo la discrezione.

 

 

 

 

Bronzer in polvere di Mac

 

 

 

Copre le lievi imperfezioni dell’epidermide (senza però appesantire il viso con un trucco che pare cerone) il Mineralize Skin finish Natural Medium Deep di MAC che, in più, tiene a bada la lucidità delle pelli più grasse.

 

 

bronzing powder délice de poudre

 

 

 

E’ una vera delizia la terra bronzing powder “délice de poudre” di Bourjois dall’effetto matte e l’inebriante aroma al cioccolato super godurioso, proprio come la confezione a forma di tavoletta. Davvero goloso, viene quasi voglia di mangiarlo!

 

 

 

Bronzer Cargo in polvere

 

 

 

Look intenso con i tocchi dell’oro il bronzer di Cargo, make up dalle grandi prestazioni creato per il cinema  e che, grazie ai suoi pigmenti fotocromatici, corregge automaticamente il colore del trucco rimanendo inalterato sotto qualsiasi tipo di luce, attenuando le imperfezioni.

 

 

 

Bronze fluido by Christian Dior

 

 

Ha la consistenza del gel l’autoabbronzante di Christian Dior a base di vitamina-E e agenti idratanti anti invecchiamento, per un effetto a tutto colore che strizza l’occhio anche alle pelli non più giovanissime.

 

 

 

Bronzer Pure Bronze

 

Sulla stessa scia anche il Pure Bronze Mineral di Too Faced con perle d’acqua, per un risultato anti aging che leviga il viso facendolo apparire più fresco e riposato. Come se non bastasse poi è anche un ottima protezione contro i raggi solari primaverili.

 

 

 

Dolce&Gabbana bronzer in polvere

 

 

Dolce&Gabbana non smentiscono il loro amore per il maculato ad oltranza proponendo Animalier Bronzer in una confezione super aggressiva che al suo interno contiene una polvere iridescente che fa risplendere il viso con tocchi di luce mai troppo eccessivi.

 

 

Bronzer Sephora

 

 

 

Perfetto 365 giorni l’anno il Mat Bronze di Sephora (dalla consistenza fine, delicata e setosa) ha una formula ricca di agenti protettivi che evitano che la pelle si secchi, creando un make-up a lunga tenuta e zero imperfezioni.

 

Bronzer Elizabeth Arden

 

 

Ha uno stile vivace il Bronze in Bloom di Elizabeth Arden che, al suo interno, è dotato di un pratico dosatore forellato che evita qualsiasi spreco o sovradosaggio, riducendo a zero il rischio di ritrovarsi una faccia color mattone.

 

 

 

Due in uno: da consigliare

Bronzer luccicante di Bobbi Brown
Ci sono poi quei bronzer favolosi che non svolgono solo le normali funzioni abbronzanti, avendo addirittura un doppio utilizzo che li renda tremendamente comodi e pratici, e che ci permettano anche di risparmiare qualche soldino (che non fa mai male). Lo Shimmer Brick Compact di Bobbi Brown ad esempio diventa anche un ottimo blush da stendere sugli zigomi, donandogli carattere ed intensità, oltre che lucentezza. Semplicemente strepitoso.

 

 

 

Perché anche se l’estate non è alle porte, l’abbronzatura può essere sempre a portata di mano (quindi perché non approfittarne?)


Vedi altri articoli su: Make up |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *