Lasagne al Ragù

Un classico della cucina italiana, diventato famoso in tutto il mondo... ma che bontà con ragù e pasta fresca fatti in casa!

Le lasagne hanno una lunga storia (lasagne al pesto, lasagne ai funghi) ma la ricetta delle lasagne alla bolognese, tipiche dell’Emilia Romagna, trae le sue origini non oltre l’inizio del XIX secolo, quando alcuni ristoranti di Bologna hanno cominciato a servire questo piatto ai loro clienti. È stato un successo immediato! Da allora questa ricetta è uno dei simboli della cucina italiana ed è molto popolare in tutto il mondo. Per preparare delle buone lasagne alla bolognese la cosa più importante è la scelta degli ingredienti: prima di tutto la salsa bolognese (il gustoso ragù) deve essere preparata utilizzando metà carne bovina e suina metà, la besciamella deve essere fatta in casa, i pomodori devono molto succosi e saporiti, e la pasta fatta in casa dà certamente a questo piatto un sapore speciale e la consistenza perfetta che non certamente non si ottiene con pasta preconfezionata.
Fare la pasta in casa non è troppo difficile, è veloce e molto divertente! Mi ricordo che mi piaceva molto fare la pasta fresca da bambina con mia mamma e mia nonna. Era così divertente impastare la pasta, qualcosa di creativo, produttivo e formativo, che oggi faccio fare anche ai miei bambini nei giorni di pioggia per tenerli lontano da videogiochi e tv. Si può gustare questa ricetta sia come primo piatto o un piatto unico. È un piatto perfetto per servire a una cena con la famiglia o con gli amici.

  • Resa: 4 porzioni ( 4 Persone servite )
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 1 ora 30 minuti
  • Cottura: 30 minuti
  • Cucina:

Ingredienti

  • Ragù
  • 1 litro besciamella
  • 330 grammi farina
  • 3 uova

Preparazione

  1. Per il ragú e la besciamella seguire le rispettive ricette che trovate nei consigli di cucina.
  2. Per la pasta fresca. Mettere la farina a forma di vulcano su un piano di lavoro, facendo in modo di formare un “cratere” abbastanza grande per sbattere le uova. Lavare le uova sotto l’acqua corrente, asciugarle e romperle nel cratere. Sbattere le uova con una forchetta per 1-2 minuti, poi gradualmente fondere la farina nelle uova partendo dalla pareti interne del cratere e continuando fino a che tutta la farina e le uova siano completamente amalgamati. È necessario aggiungere la farina fino a quando l’impasto non è più appiccicoso (potrebbe essere necessario aggiungere la farina in più a seconda delle caratteristiche di assorbimento della farina e della temperatura dell’ambiente). Impastare la pasta per circa 15 minuti per formare una palla liscia ed elastica. Questa procedura aiuta a sviluppare il glutine nella farina, quindi la pasta sarà elastica e al dente quando è cotta. Mettere l’impasto in un canovaccio di cotone e lasciarlo riposare per circa 20 minuti a temperatura ambiente. Dividere la pasta in 4 parti uguali e iniziare a stendere una parte mantenendo il resto nel canovaccio fino al momento di lavorarlo.
  3. Lavorazione a mano. Per stendere la pasta è necessario un mattarello di legno – lungo circa 80 cm e 4 cm di diametro. Spolverarlo leggermente di farina e stendere la pasta con lo spessore desiderato, si dovrebbe essere in grado di vedere la mano attraverso. Lavorare velocemente, perché la pasta si asciuga molto più velocemente di quanto si possa pensare. Tagliare la pasta in sfoglie rettangolari (20 x 10 cm) e lasciare riposare per circa 10 minuti su un canovaccio di cotone.
  4. Lavorazione con la macchina. Una macchina per la pasta a manovella è la migliore da utilizzare. Iniziare utilizzando l’impostazione più ampia. Far passare la pasta circa 6-7 volte fino a quando la pasta è liscia. Continuare a eseguire ogni foglio attraverso la macchina, riducendo lo spessore di una tacca alla volta, fino a raggiungere lo spessore desiderato, come per la lavorazione a mano. A questo punto seguire la stessa procedura per la lavorazione a mano.
  5. In una teglia (23 cm x 18 cm), stendere un sottile strato di besciamella. Disporre la pasta coprendo la besciamella sul fondo della teglia (circa 2 fogli di lasagne). Rompere la pasta, se necessario, per fare uno strato completo. Versare circa ⅓ della del ragu’sulla pasta e poi un ⅓ della besciamella, coprire con un altro strato di pasta. Ripetere questo processo fino a quando si dispone di un totale di tre strati di pasta e finire con la besciamella rimasta. Cuocere in forno a 180 C per circa 30 minuti, fino a quando la parte superiore sia dorata . Quando si utilizzano lasagne preconfezionate, basta fare riferimento al tempo di cottura consigliato sulla confezione.
    Lasciare riposare a temperatura ambiente per circa 10-15 minuti prima di servire. Cospargere con parmigiano grattugiato e servire caldo.
  6. Nota: Vi consiglio di iniziare con la preparazione del ragù. Durante la sua cottura è possibile fare la pasta e poi la besciamella.


Vedi altri articoli su: Ricette di San Valentino | Ricette Primi Piatti |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *