Torta fredda allo yogurt senza panna e senza gelatina

Torta fredda allo yogurt senza panna e senza gelatina

Niente panna montata né gelatina in fogli. Solo formaggio spalmabile, yogurt greco e miele per una torta fredda allo yogurt perfetta

-
11/09/2021

Sommario

Niente panna montata né gelatina in fogli. Solo formaggio spalmabile, yogurt greco e miele per una torta fredda allo yogurt perfetta

Tempo di preparazione:
15 minuti
Quantità:
1 torta da 20 cm di diametro

Ingredienti Ricetta

  • Biscotti 220 grammi
  • Burro 110 grammi
  • Yogurt greco 400 grammi
  • Miele 60 grammi
  • Formaggio spalmabile tipo mascarpone o philadelphia 200 grammi
  • Marmellata a piacere qb

Una torta da preparare insieme ai vostri bambini, anzi una torta a prova di bambino! Eh si, perché la preparazione della torta fredda allo yogurt senza panna e senza gelatina è così semplice che anche un bambino potrebbe riuscire a realizzarla senza problemi.

La torta fredda allo yogurt

La torta fredda allo yogurt di oggi è formata dalla tipica base della cheesecake, creata con il mix di biscotti frullati e burro fuso, e da un ripieno superveloce. Per prepararlo, infatti, non dovrete far altro che amalgamare yogurt greco, formaggio spalmabile e miele.

Niente panna e, quindi, nessun fatidico dubbio su cosa fare perché monti al meglio. Niente colla di pesce né altri tipi di gelatina e così tutta una serie di possibili inconvenienti ci vengono risparmiati! Per quanto semplice, però, una cheesecake o, se preferite, una torta fredda non può essere portata in tavola senza la sua decorazione.

La ricetta prevede di farcirla con una marmellata a piacere ma le alternative sono molte. Dalla frutta fresca, le fragole sono ad esempio perfette, ad una salsa al cioccolato, da una salsa al caramello ad un coulis di frutta. Solo per fare alcuni esempi…

Un paio di consigli per un’ottima torta fredda allo yogurt

Ed ora un paio di consigli per essere sicuri di ottenere un’ottima torta fredda allo yogurt. Il primo. Le torte fredde senza cottura, per compattarsi, richiedono tempi di riposo in frigorifero piuttosto lunghi. A maggior ragione se prive di un collante come la colla di pesce o l’agar agar. Dovrete, quindi, esercitare l’arte della pazienza e non provare a sformare la torta troppo presto!


Leggi anche: Torta fredda al limone senza gelatina

Il secondo consiglio. Quando vi sono ricette che prevedono l’utilizzo di formaggi spalmabili compatti, come il Philadelphia o il mascarpone, è importante ricordarsi di tirarli fuori dal frigorifero con un certo anticipo. In questo modo lavorarli sarà molto più semplice.

Cucinare con i bambini: l’approccio montessoriano

Come detto all’inizio, la torta fredda allo yogurt è così semplice che potrebbe prepararla anche un bambino, anzi può essere una buona occasione per fargli prendere confidenza con la cucina. Secondo l’approccio montessoriano quest’ultima è, infatti, un ottimo ambiente in cui il piccolo può esercitarsi in diverse attività, acquistando una sempre maggiore autonomia.

È necessario, però, organizzarsi in modo da rendere la casa a misura di bambino e, a riguardo, molto utile è, ad esempio, la torre montessoriana o learning tower. Ma che cos’è? Non è nient’altro che una scaletta con tanto di ringhiera di sicurezza. Grazie a questo strumento tutto sommato semplice il bambino potrà, però, facilmente arrivare al piano della cucina e non è cosa da poco. Dopotutto, chi di noi riuscirebbe a cucinare in punta di piedi?

Preparazione

La prima operazione da compiere è tirare fuori dal frigorifero con un certo anticipo il formaggio spalmabile. Lasciatelo da parte.

Frullate in un tritatutto i biscotti e uniteli, poi, al burro fuso. Mescolate bene e trasferite il composto dentro ad una tortiera foderata con carta forno.
Compattatelo con l’aiuto delle mani e ponete in frigorifero per almeno mezz’ora.

Per il ripieno, riprendete il vostro formaggio spalmabile e, dentro ad una ciotola, amalgamatelo con lo yogurt greco e il miele. Dovrete ottenere un composto omogeneo.

Versatelo dentro la tortiera, livellandolo bene, e riponete quest’ultima in frigorifero per almeno 24 ore. Subito prima di portare in tavola la torta, farcitela con la vostra marmellata preferita!

Roberta Zannoni
  • Scrittore e Blogger