Pancake alla banana

Pancake alla banana

I pancake alla banana sono una golosa colazione, l'ideale per affrontare la giornata con la giusta energia. Ecco la ricetta e qualche utile consiglio!

-
14/03/2021

Sommario

I pancake alla banana sono una golosa colazione, l'ideale per affrontare la giornata con la giusta energia. Ecco la ricetta e qualche utile consiglio!

Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
15 minuti
Quantità:
15 pancake

Ingredienti Ricetta

  • Farina 150 grammi
  • Lievito 1 cucchiaino
  • Sale 1 pizzico
  • Latte 150 millilitri
  • Uova 2
  • Banane mature 2
  • Zucchero 1 cucchiaio
  • Estratto di vaniglia 1 cucchiaino

Non i soliti pancake, ma una versione che ci regalerà la giusta energia per affrontare bene la giornata. Oggi si preparano pancake alla banana!
Una colazione super golosa, un delizioso profumino che invaderà l’intera cucina e un buon modo per usare banane ormai mature.

Le banane e l’attività fisica

Eh, si, l’ingrediente principale di questi pancake sono proprio le banane, un frutto che ha diversi benefici e che è molto utile per chi pratica un’attività sportiva. La banana è infatti ricca di carboidrati, che ci forniscono energia ma anche di potassio, un sale minerale che svolge molte funzioni all’interno del nostro organismo.

Per quanto riguarda gli sportivi, una è particolarmente importante e riguarda il controllo della giusta contrazione muscolare. In caso di mancanza di potassio, tendiamo, infatti, a muoverci con più fatica, sentendoci rigidi. E non solo: dopo uno sforzo fisico c’è anche il rischio di essere colti da crampi muscolari.

I benefici per il nostro organismo

Che si pratichi o meno sport, è comunque sempre bene introdurre nel nostro organismo la giusta quantità di potassio. Questo sale minerale contribuisce, infatti, al buon funzionamento del nostro organismo in molti modi. E’, ad esempio, un buon alleato per la salute del cuore perchè contribuisce alla regolarità del battito cardiaco.


Leggi anche: Come conservare i pancake

Ma è, in realtà, fondamentale per l’intero apparato cardiovascolare, visto che contribuisce a tenere sotto controllo la pressione. Aiuta inoltre memoria e concentrazione ed è utile a combattere la ritenzione idrica. In che modo? Regolando l’equilibrio dei fluidi all’interno e all’esterno delle cellule e, se necessario, portando all’ eliminazione dei liquidi in eccesso.

Ma, come se non bastassero tutti i benefici apportati dal potassio, la banana contiene anche altre sostanze per noi molto importanti. C’è la vitamina A, utile per la salute degli occhi, ci sono fibre e sali minerali, che regolarizzano l’intestino e c’è la vitamina C, grazie alla quale si combattono i radicali liberi e si contrasta l‘invecchiamento cellulare.

Che dire poi del triptofano contenuto nelle banane? Non l’avrete probabilmente mai sentito nominare ma svolge una preziosa azione per mantenere alto il nostro umore: è infatti un precursore della serotonina. Cosa significa? Che il nostro organismo lo converte in serotonina, anche detta l’ormone della felicità. E scopriamo, così, che mangiare banane può aiutare anche in caso di ansia o depressione. 

Consigli per preparare ottimi pancake

Non resta, ora, che mettersi all’opera per provare la ricetta sottostante. E, se siete alle prime armi, niente paura: di seguito qualche consiglio per preparare i pancake in tutta tranquillità.


Potrebbe interessarti: Pancake proteici

Innanzitutto l’ideale è preparare la pastella la sera prima e lasciarla poi in frigorifero a riposare per tutta la notte. Se, nel prepararla, montate gli albumi a neve per poi unirli al composto, i vostri pancake rimarranno ancora più soffici.

Ed ora il momento della cotturaPadella antiaderente da ungere con un filo d’olio. Poi una veloce passata con un foglio di carta da cucina in modo da lasciare solo un velo di unto. Infine accendete il fuoco, che deve essere medio basso.

Quando la padella sarà diventata calda, ma non troppo, versatevi i mucchietti di impasto: potete servirvi di un mestolino o anche di un porzionatore per gelato. Ma qual è il momento giusto per girarli? Semplice, quando si formeranno le bollicine sulla superficie dei pancake. Una volta girati, in un minuto o due saranno pronti. Ma teneteli d’occhio!

Preparazione

Sbucciate le banane, fatele a pezzetti e schiacciatele con una forchetta in modo da ottenere una purea.

Trasferitele in una ciotola e incorporate lo zucchero, le uova, il latte, un pizzico di sale e l’estratto di vaniglia, mescolando con una frusta a mano.

Aggiungete ora la farina già setacciata con il lievito, aiutandovi sempre con la frusta.

In ultimo date una frullata con il frullatore ad immersione, in modo da non avere grumi.

Lasciate riposare la pastella un’ora, o ancora meglio, tutta la notte in frigorifero. Trascorso il tempo necessario, potete iniziare a cuocere i pancake.

Ungete con un filo d’olio una padella antiaderente, accendete il fuoco e, quando è ben calda, versatevi con un mestolino 2,3 o 4 mucchietti di composto. Tutto dipende dalla grandezza della padella.

Quando cominciano a formarsi sulla superficie delle bollicine, potete capovolgerli e farli cuocere anche sull’altro lato. Indicativamente un paio di minuti per lato…

Ripetete la stessa operazione finchè non avrete finito il composto. Serviteli come più preferite: accompagnati da marmellata, da una crema al cioccolato, sciroppo d’acero, frutta fresca o quant’altro. E, naturalmente, con una bella spolverata di zucchero a velo!

N.B.: Il tempo di cottura dipende da quanto è grande la padella e, di conseguenza, da quanti pancake riuscirete a cuocere alla volta.

Roberta Zannoni
  • Scrittore e Blogger