Madeleines, i dolcetti di Proust

Chi ha letto "À la recherche du temps perdu" non può fare a meno di associare le madeleines a Marcel Proust. Ecco come preparare questi classici della pasticceria con la ricetta di Philippe Conticini.

16/02/2017

Sommario

Chi ha letto "À la recherche du temps perdu" non può fare a meno di associare le madeleines a Marcel Proust. Ecco come preparare questi classici della pasticceria con la ricetta di Philippe Conticini.

Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
12 minuti
Quantità:
24 madeleines

Ingredienti Ricetta

  • Uova grandi 3
  • Zucchero semolato 140 g
  • Farina 00 125 g
  • Burro fuso a temperatura ambiente 135 g
  • Latte 50 g
  • Lievito per dolci 5 g
  • Sale 5 g
  • Scorza di limone grattugiata 2 cucchiaini
  • Estratto di vaniglia 1 cucchiaino
  • Olio di vinacciolo o arachidi 1 cucchiaio

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 1 madeleine
  • Calorie 98 kcal
  • Grassi 6 g
  • Carboidrati 9,7 g
  • Zuccheri 6 g
  • Proteine 1,6 g

Chi ha letto À la recherche du temps perdu non può fare a meno di associare le madeleines a Marcel Proust. Anzi, dopo molti anni dalla lettura di quell’opera enorme, forse la madeleine dell’infanzia, inzuppata nell’infuso di tiglio è l’unica cosa che torna in mente in un istante.

Per ripassare la letteratura francese – ma soprattutto per preparare un dolcetto perfetto all’ora del tè – puoi preparare questi grandi classici. Le madeleines sono un incrocio tra una tortina e un biscotto. Sono più soffici – come un plum cake – nella misura grande tradizionale e un po’ più secche se cotte negli stampini minuscoli da madeleinettes o petite madeleine.

Non sono particolarmente difficili da fare. Dovrai solo procurarti un paio di stampi appositi, che potrai trovare facilmente anche in un web store. Per facilitarti la vita, comprane due e che siano tassativamente di silicone.

Un’altra cosa che devi sapere in anticipo è che l’impasto deve riposare in frigorifero per 12 ore, se vuoi che sia perfetto e soffice come le vere madeleines francesi. Se lo preparerai il sabato sera prima di uscire, la domenica mattina potrai infornare madeleines per colazione.

Preparazione

  1. Fai fondere il burro nel microonde o a bagnomaria e lascialo raffreddare.
  2. Nel frattempo batti con la frusta elettrica le uova con lo zucchero, il sale e gli aromi fino a quando il composto diventa spumoso, raddoppiando di volume.
  3. Incorpora l’olio e la farina setacciata, poco per volta.
  4. Incorpora il burro a filo, come quando si fa la maionese, per emulsionare bene
  5. Aggiungi il latte e non stancarti di mescolare.
  6. A questo punto, il composto delle madeleines è pronto per essere lasciato riposare in frigorifero per 12 ore. Questo passaggio fondamentale garantirà che i pasticcini lievitino mantenendo la giusta morbidezza all’interno.
  7. Accendi il forno ventilato a 180°C.
    Imburra il tuo stampo per madeleines in silicone (se è di metallo dovrai anche infarinarlo).
    Se hai bisogno di riutilizzare subito lo stampo in silicone, è sufficiente imburrarlo nuovamente senza lavarlo.
  8. Appena pronte, sformale subito su una gratella per lasciarle raffreddare.
    Puoi conservarle per alcuni giorni in un contenitore ermetico.
  9. Le madeleines devono restare in forno per circa 12 minuti, fino a quando saranno bombate e dorate. Eventualmente prosegui la cottura ancora un po’.