Se dici look anni 90 dici Kate Moss: come ricreare i suoi look

Se dici look anni 90 dici Kate Moss: come ricreare i suoi look

Kate Moss: icona di stile e modella iconica in tutto il mondo. Ecco la chiave del suo successo e alcuni consigli per copiare i suoi look evergreen.

10/01/2022

Kate Moss è una delle modelle iconiche degli anni ’90 che si contraddistingue per il suo stile emblematico. In qualche modo è riuscita a fare apparire sempre i suoi look e outfit perfetti per il suo fisico, per l’occasione, ma anche in base al periodo storico. A partire dagli anni 90 il suo modo di vestire ha fatto scuola ed è stato copiato da milioni di donne in tutto il mondo.

Ma qual è la chiave del suo successo? I suoi look sono caratterizzate, in ogni occasione, da qualcosa di imperfetto, come a far credere che abbia preso le prime cose a caso dal suo armadio e le abbia indossate, quasi come se si trattasse di un caso se le donino così tanto e siano alla moda.

Chi è Kate Moss? Tutto sulla sua carriera

Prima di scoprire i look più iconici di Kate Moss negli anni 90, facciamo un passo indietro e scopriamo di più su questa modella britannica fuori dagli schemi. Kate Moss nasce nella periferia di Croydon, nel Surrey, da mamma barista e papà che lavora in un’agenzia di viaggi. La provenienza, dunque, è da una famiglia normale, ma la sua fortuna è stata quella di trovarsi al posto giusto nel momento giusto.


Leggi anche: Michael Schumacher uscito dal coma e dimesso

A scoprirla, infatti, è stata la fondatrice di un’agenzia di moda, che la vede camminare in un aeroporto. Nonostante la giovane età, all’epoca aveva solo 14 anni, e la statura minuta, riesce a cogliere in lei l’atteggiamento da super modella. Il tempo le darà molto presto ragione, la giovane Kate viene messa sotto contratto e viene scelta per la copertina di un famoso magazine dell’epoca, The Face.

Kate Moss

Si trattava di scatti piuttosto naturali che la ritraggono mentre gioca su una spiaggia della Gran Bretagna. Successivamente le viene chiesto di posare in topless, ma lei si sente talmente a disagio che scoppia in lacrime. La campagna pubblicitaria in questione è quella che poi l’ha resa più famosa, ovvero Calvin Klein, in cui è abbracciata a Mark Wahlberg e seminuda. Per lo stesso brand, posa per la pubblicità di un profumo.

Le accuse di pedofilia

Gli scatti vengono ritenuti così scandalosi da far muovere accuse di pedofilia. La modella britannica diviene ben presto molto richiesta e comincia a sfilare per i grandi marchi della moda come Dolce e Gabbana, Versace, Gucci e Chanel. Non mancano, poi, le relazioni con diverse celebrità, tra cui Jonny Depp, Lenny Krevitz e Daniel Craig. Nel 2002 diventa mamma di Lila Grace avuta dalla relazione con l’editore della rivista Dazed. La sua laison più discussa, tuttavia, è quella con Pete Doherty, leader dei Babyshambles. Con lui viene paparazzata in look sensuali, ma anche mentre fa uso di sostanze.

Questo gli costa l’annullamento di diversi contratti, per questo Kate si scusa con i suoi fan e archivia la relazione. Nel 2011 convola a nozze con Jamie Hince, indossando un abito da sposa, creato per lei, dell’amico John Galliano. A renderla la star indiscussa degli anni 90, oltre alla sua bellezza, è stato sicuramente il suo modo di vestire, infatti, nel 2007 il marchio di abbigliamento Topshop, le chiede di realizzare una linea in collaborazione. La collezione va letteralmente a ruba, d’altronde, tutte le ragazze del mondo vogliono vestirsi come lei.

Kate Moss

Tutti i look iconici di Kate Moss e come ricrearli

Il chiodo di pelle

Quando Kate era lontana dalle passerelle, i suoi look erano tutt’altro che eleganti, anzi potremmo definirli minimal e leggermente grunge. L’armadio della modella era sicuramente pieno di capi basic, tra cui l’immancabile chiodo di pelle. Uno dei suoi outfit preferiti del momento avava proprio come protagonista questo capo, un po’ sgualcito, vissuto.

Ricreare questo outfit è abbastanza semplice: Kate era solita indossarlo con una t-shirt o una canotta bianca, una gonna lunga plissettata nera e un paio di sneakers bianche. Se preferite, potete sostituire la gonna con un paio di jeans, anche questi erano tra i suoi capi preferiti del momento.

Naked dress

Era il 1993 quando la modella britannica è stata paparazzata con il vestito in questione in compagnia dell’amica Naomi Campbell. L’abito era talmente trasparente che faceva intravedere al di sotto lo slip, un tanga nero e nient’altro! Kate ha poi raccontato di non aver capito inizialmente il motivo di tanta agitazione, poiché l’appartamento dove si trovava era poco luminoso, pertanto, non pensava l’abito fosse così trasparente. Se volete ricreare questo look, vi basterà indossare un abito sottoveste particolarmente trasparente, lungo fino alle caviglie e al di sotto abbinare dell’intimo a contrasto.

Il cappotto cammello di Kate Moss

Altro capo molto amato da Kate negli 90 era il cappotto color cammello. Quest’ultimo è molto in voga anche adesso, ma come lo indossava allora la modella? Già allora, la bella Kate sapeva che il cappotto in questione stava bene con tutto, pertanto lo sfoggiava con certa naturalezza e sfacciataggine abbinandolo a diversi outfit.

Tra questi, quello che più ha attirato l’attenzione è sicuramente quello composto dal cappotto, of course, l’immancabile t-shirt bianca, una gonna nera in jeans sfilacciata alla base e un paio di stivali neri dalla punta squadrata in gomma. In altre occasioni, invece, l’ha indossato con un abito tubino nero al di sotto. Insomma, questo look è talmente un evergreen che si può riprodurre tranquillamente anche oggi ed essere ancora alla moda!

Black dress

All’epoca i party a cui partecipava Kate Moss erano davvero tantissimi, non a caso le era stato conferito il titolo di regina indiscussa delle feste, ma come si vesitva per queste occasioni? Per non sbagliare, puntava sempre sui little black dress, ma dal tocco sexy e originale. Questi mini abiti, infatti, erano caratterizzati da profonde scollature, sia sul seno che sulla schiena, per mettere in risalto la sua straordinaria bellezza, anche se non ce n’era assolutamente bisogno!

Collegiale

Pensavate forse che a dare il via della moda della collegiale fosse stata la cantante Britney Spears con il video musicale Baby One More Time? Sbagliavate di grosso! La prima a sfoggiare un look del genere, infatti, è stata Kate Moss. Questo stile è stato in voga per diversi anni e lo si può ancora riproporre, ma come? Era il 1994 quando la modella interpreta lo stile college lolita per Martine Sitbon e lo fa indossando un maglioncino con scollo a V rosso e blu, una gonna corta a portafoglio con fantasia check e per concludere un paio di stivali alti sopra al ginocchio.

Foto credit: Agenzia Fotogramma