Sanremo, da Loredana Bertè a Irama: i dettagli nascosti nei look

07/02/2024

Grande successo per il Festival di Sanremo 2024: la prima serata ha fatto registrare il 65% di share. Come sempre, sul palcoscenico dell’Ariston è andata in scena una kermesse di musica e look. Ma con una differenza: quest’anno molti cantanti hanno nascosto tra i loro abiti un messaggio per i fan e per il pubblico. A cominciare da Loredana Bertè. In pochi lo hanno notato, ma la cantante più rock d’Italia, che si è subito piazzata prima in classifica, nascondeva nel suo abito un fiocco rosso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Loredana Bertè (@loredanaberteofficial)

Il fiocco rosso di Loredana Bertè

Loredana Bertè è abituata al palcoscenico dell’Ariston: quest’anno per lei è stata la dodicesima volta che ha partecipato al Festival. Il suo brano, “Pazza”, è un riferimento autobiografico: in molti negli anni le hanno rivolto questa parola.

La cantante è arrivata sul palcoscenico con un outfit firmato Valentino, ovviamente con l’immancabile minigonna che metteva in mostra le sue gambe ancora bellissime. Nel vestito c’era nascosto un fiocco rosso contro la violenza sulle donne, un tema che le è particolarmente caro poiché nel suo passato è stata protagonista di episodi che l’hanno segnata.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Angelina Mango (@angelinamango_)

Sanremo, la treccia di Angelina Mango

Anche Angelina Mango nascondeva un dettaglio nel suo abito. La cantante, figlia di Mango, era in gara per la prima volta. Il suo brano, La noia, è stato scritto in collaborazione con Madame.


Leggi anche: Sanremo: tutti i flirt e amori nella storia del Festival

Per debuttare sul palcoscenico dell’Ariston, Angelina Mango ha scelto un abito di Etro aderente con ricami neri su base rosa cipria. Vi ha abbinato un paio di zeppe e calzini bianchi. Il dettaglio originale? Una treccia attaccata sulla parte posteriore, che Angelina Mango ha usato più volte per “giocare” sul palco.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marco Mengoni (@mengonimarcoofficial)

Le tre borsette di Marco Mengoni

Anche Marco Mengoni ha stupito per alcuni dettagli del suo outfit. Il vincitore dello scorso, che ha co-condotto la prima serata insieme ad Amadeus divertendo il pubblico con le sue battute e i suoi cartelli, è arrivato in jeans.

Durante la conferenza stampa aveva detto: “Vorrei che con gli abiti che indosso uscisse la gioia di viversi ogni momento, di divertirsi. Il mio stile segue il mio crescere come uomo”. Sarà per questo che sul palcoscenico dell’Ariston è arrivato con tre borsette a tracolla al momento di presentare Mahmood?

In realtà, il riferimento era a quando Piero Pelù rubò una borsetta a una signora nel pubblico. Infatti, Mengoni ha detto: “Abbiamo le borsette di ricambio, ho pensato a tutto e ho pensato anche a questo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Irama (@irama.plume)

Sanremo, la collana di Irama

La scelta più anticonvenzionale? Quella di Irama, che quest’anno è arrivato a Sanremo con un look no-brand. Proprio così: niente abiti firmati, nessuno stylist. Il cantante ha cercato così di attirare l’attenzione solo sulla sua musica.

Per lui un look total black con una collana non al collo, ma tra le mani. Il significato? Qualcuno ha ipotizzato che appartenesse a sua nonna morta di recente, per altri è un amuleto. Sul polso, infatti, aveva anche un filo rosso, uno di quei braccialetti che si indossano per rimanere connessi con qualcuno.


Potrebbe interessarti: Sanremo 2022: chi potrebbe affiancare Amadeus?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fiorella Mannoia (@fiorellamannoia)

Fiorella Mannoia scalza

Tra le più eleganti di Sanremo c’è sicuramente Fiorella Mannoia, che ha conquistato tutti con la sua canzone “Mariposa”, un inno alla libertà. La cantante, che indossava un abito fasciante di Luisa Spagnoli, si è esibita a piedi nudi. Più manifesto di libertà di questo non c’è.

Foto copertina: Credit Agenzia Fotogramma